https://www.carenity.it/static/themes-v3/default/images/it/header/depressione.jpg

Pazienti Depressione

5 risposte

48 visualizzazioni

Tema della discussione

2

Membro Carenity
Pubblicato il

Salve a tutti, mi chiamo Tiziana ho 35 anni e da circa 18 soffro di disturbi depressivi e ansiogeni. Provengo da una famiglia che mi vuole un bene dell’anima ma che è estremamente bigotta e spesso per non deluderli ho sempre detto si a cose che non mi andavano bene. Volevo essere a tutti i costi la figlia perfetta anche perché mio fratello 4 anni più grande ha dato un sacco di problemi ai miei i quali hanno riversato su di me tutte le loro aspettative. Da lì comincia il mio percorso farmacologico e psicoterapeutico che dura quanto dura ma poi estreme ricadute. Soffro di bassa autostima e quindi minimo rimprovero pianto e chiusura. Sono stata anoressica/bulimica e da lì ulteriori cure. Ho sempre cercato di reagire uscendo, lavorando e impegnandomi non ho mai saputo tenere una relazione sentimentale duratura bastava che i miei si opponessero che io mandavo tutto a monte per amore della pace soffrendo io. Nel 2015 il crollo! Sono stata ricoverata in clinica e bombardata di farmaci... antidepressivi, ipnoinducenti, quietapina, ecc... dopo 40 giorni esco ma non sono io e comunque facendomi forza ricomincio la mia vita ma lo psichiatra che mi segue più che ascoltarmi risolve col farmaco comincio a non fidarmi e cerco un ulteriore consulto. Mi reco da questo psichiatra che sorridendomi mi dice: non hai nulla di fisico  (premetto che sono ipocondriaca) tutto parte da te e così mi prescrive Zoloft 100, lamotricina 100 e xanax. Preoccupata gli chiedo scusi ma sono una bipolare e nessuno se n’è mai accorto? E lui mi dice non correre, sicuramente vai incontro a degli sbalzi umorali ma dobbiamo capire insieme di che entità. Nel frattempo ho trovato un ragazzo dolcissimo che mi comprende a cui ho raccontato tutto e con cui ho deciso di andare a convivere mi trasmette serenità e pace. Contro il volere dei miei ho fatto questa scelta e non voglio tornare indietro, stare a casa per me è deleterio. Qualcuno che ha un’esperienza come la mia e vuole confrontarsi? Ho tanti amici ma la maggior parte di loro mi dice che non ho niente e che non ci devo pensare e prendere nulla!!!! Allora mi chiedo ma voi ci siete passati? Sapete come si sta? Mi sento un po’ demoralizzata spero in un confronto con voi. 

Inizio della discussione - 03/09/18

Disturbo bipolare o disturbo ciclotimico?
Membro Carenity • Animatore della community
Pubblicato il

Buongiorno @Sallyegiastatapunita‍ e benvenuta sulla nostra piattaforma. Spero che qui potrai trovare consigli, conforto e sollievo. Ho visto nella discussione "il disturbo bipolare" che hai potuto condividere con altri membri emoticon occhiolino

Se qualcuno vuole condividere la sua esperienza in questa discussione, può anche farlo qui. 

Vi ringrazio in anticipo. Buona giornata a tutta la comunità. 

Disturbo bipolare o disturbo ciclotimico?
Membro Carenity
Pubblicato il

Io penso di essere più ciclotimico che bipolare, però il mio psichiatra mi ha detto che la ciclotimia fa parte dello spettro dei disturbi bipolari... però le mie fasi sono corte, troppo corte per essere considerate "bipolari"...

Ciao!

Disturbo bipolare o disturbo ciclotimico?
Membro Carenity
Pubblicato il

Guarda io non so più che pensare considera  che ho iniziato ad avere disturbi che avevo circa 20 anni. Ma all’epoca andai da un neurologo che mi fece star bene. Poi è stato un susseguirsi fino al ricovero in clinica e li l’unico episodio strano che ricordo fu un periodo di cleptomania ( prendevo oggetti ma senza valore per poi buttarli). Sto psichiatra mi ha riempito e dico riempito di psicofarmaci di cui non ho manco memoria. Sono uscita da lì che stavo bene con diagnosi depressione unipolare maggiore con componente depressiva. Poi ho avuto delle ricadute ma mai e dico mai maniacali diciamo più ossessive/ipocondriache ( ogni piccola cosa stavo morendo e da lì a cercare su internet ogni piccolo disturbo fino allo sfinimento). Ho cambiato psichiatra perché questo alle mie ricadute rispondeva sempre con terapie farmacologiche pesanti che mi riprendevano solo per alcuni mesi. Questo nuovo psichiatra mi ha virato la terapia rendendomela più leggera (a suo dire) ma inserendo questo stabilizzatore dell’umore perché dice che vado incontro a sbalzi umorali più bassi che alti ma deve capire di che entità. Sto facendo questa ennesima cura aggiungo che ho fatto anche psicoterapia ma non mi è giovata tanto e che paradossalmente io sono una psicologa ma comunque un essere umano e che per me anzi per quello che ho studiato il bipolarismo è altro. 

Ciao 

Disturbo bipolare o disturbo ciclotimico?
Membro Carenity
Pubblicato il

Io non so cosa dirti, Sallyegiastatapunita. Per quanto mi riguarda, ho attraversato una lunga depressione "senza lacrime", che si è sistemata piano piano dentro me, e all'epoca non ho potuto analizzare se fosse proprio una depressione continua, o se si alternasse con fasi di agitazione motoria di tipo "fasi up". Dopo quel lungo episodio depressivo non-curato, e con il passare del tempo, il mio umore si è trasformato, e da "buio" è passato a "episodi bui-episodi allegri"...Io non ho capito il perché né il percome di tutti questi meccanismi...A volte mi dico : "stai risalendo la china, e la depressione si manifesta ancora spesso, benché il tuo stato stia migliorando. In realtà sei solo un depressivo che sta guarendo." e contemporaneamente mi dico : "sei diventato bipolare, dopo un episodio di depressione maggiore associato a un disturbo ansioso generalizzato." Io non so bene, in realtà, cosa ho, e non sono psichiatra...Forse lo psichiatra stabilisce una diagnosi in rapporto alle medicine tollerate o no dal paziente. Io non tollero il litio, né i regolatori dell'umore. Sono solo curato con ansiolitici, antidepressivo, e antipsicotico, benché io non abbia mai avuto un episodio psicotico, secondo me.

Disturbo bipolare o disturbo ciclotimico?
Membro Carenity
Pubblicato il

Io muoio dalla stanchezza oggi...

Non esiste una pillola da poter prendere per morire solo un giorno e svegliarsi in ospedale, curato, circondato...?

Ciao.

icon cross

Questo tema ti interessa?

Raggiungi i 70 000 pazienti iscritti sulla piattaforma, ottieni informazioni sulla tua malattia o quella del tuo parente e condividi con la comunità

È gratis e anonimo