/static/themes-v3/default/images/default/home/bg-generic.jpg?1516194360

Pazienti Tumore della pleura

7 risposte

87 visualizzazioni

Tema della discussione

Membro Carenity
Pubblicato il

Salve a tutti,

quanto è elevata la possibilità di impotenza?

quanto è elevata la possibilità di incontinenza e cosa mi può comportare in pratica?

tra le varie tecniche chirurgiche c’è una che mi consente di avere più possibilità?

Grazie

Inizio della discussione - 26/02/15

Dubbi conseguenze riguardo il tumore alla prostata
Membro Carenity
Pubblicato il

Ciao Giogio, anche io sto attraversando un brutto periodo pieno di dubbi ed insicurezze. Nonostante una vita sana in passato, adesso mi trovo davanti ad una situazione che potrebbe provocarmi seri problemi psicologici, ma sono sicuro che tutto andrà bene. Penso che per domande cosi tecniche e specifiche sia meglio rivolersi ad un medico specializzato. Ti auguro buona fortuna e buona guarigione

Dubbi conseguenze riguardo il tumore alla prostata
Membro Carenity
Pubblicato il

Ciao giogio, poco tempo fa ho letto un articolo che parlava degli effetti collaterali dell'uomo dopo un cancro alla prostata. In base ad uno studio circa quattro pazienti su dieci soffrono di incontinenza urinaria e dopo un anno il sintomo persiste in più di due casi su dieci. Dopo tre mesi dall'asportazione del tumore, sono ben otto su dieci gli uomini che soffrono di impotenza, e sei su dieci continuano ad avere problemi anche dopo un anno

Dubbi conseguenze riguardo il tumore alla prostata
Membro Carenity
Pubblicato il

Se si utilizza una tecnica chirurgica che risparmia i nervi, si può avere un recupero della potenza sessuale entro un anno dall'intervento. Dopo tale lasso di tempo bisogna utilizzare terapie di tipo andrologico per risolvere il problema

Dubbi conseguenze riguardo il tumore alla prostata
Membro Carenity
Pubblicato il

Finalmente un posto dove parlarne ! peccato scoperto solo ora!
Ho 59 e sono stato operato di prostatectomia radicale lo scorso anno con tecnica nerv-spering in robotica Davinci.
Ottima ripresa sul fronte dell'incontinenza grazie al consiglio di fare prevenivamente ginnastica pelvica ( prima e dopo l'intervento )
Soddisfacente  ripresa della funzionalità erettile grazie a suggeriementi di conoscenti che hanno fatto lo stesso intervento e stesso percorso sull'uso del vacuum device che aiuta il sangue a refluire nei corpi cavernosi.

Abbiamo scritto ( io e Giuseppe) questi articoli sul portale del corriere nella sezione salute che inoltro per vs. lettura
 http://forum.corriere.it/sportello_cancro_la_prostata/06-10-2014/riabilitazione-dopo-prostatectomia-2549509.html


http://forum.corriere.it/sportello_cancro_la_prostata/28-10-2014/ridiamo-qualche-speranza-a-chi-lha-perduta-2557989.html
nel caso possa di vs. interesse il sito dove ho acquistato il device ( nei paesi anglosassoni è molto diffuso mentre in italia ancora poco)
http://www.andromedical.com/it/prodotti/pompa-a-vuoto-per-il-pene/

Ci vuole pazienza ma dopo circa un anno di "ginnastica" posso dirmi soddisfatto e oggi non uso più il device.

Saltuariamente ( a mesi alterni)  compenso con integratori tipo  Arginina e Tribuls Terrestris.

spero con questo articolo di ridare speranza a chi l'ha perduta !

Dubbi conseguenze riguardo il tumore alla prostata
Membro Carenity
Pubblicato il

Sono stato operato di prostatectomia radicale retropubica da un mese. Sto vivendo i due problemi principali di questo intervento (incontinenza e potenza sessuale) con fiducia perchè mi dice l'urologo che le prime valutazioni vanno fatte minimo a tre mesi dall'intervento. Se volete scambiare le vostre impressioni, io ci sono. Un saluto. 

Dubbi conseguenze riguardo il tumore alla prostata
Membro Carenity
Pubblicato il

Caro @pseudonimo nascosto‍. Non devi preoccuparti per quei due problemi che al momento ti affliggono.sicuramente è troppo presto per la loro soluzione,però devi essere sicuro che ce la farai a risolverli. Io per quanto riguarda la continenza l'ho riaquistata completamente nel giro di un paio di mesi.Per l'altro problema per me è difficile la soluzione in quanto io ho avuto un intervento radicale. Tu aiutato dai farmaci specifici potrai superare anche questo scoglio. 

Dubbi conseguenze riguardo il tumore alla prostata
Membro Carenity
Pubblicato il

Grazie @pseudonimo nascosto‍ per il tuo messaggio. Il problema per la disfunzione erettile non l'ho ancora affrontato, però non ci sono segnali positivi anche perchè il chirurgo non ha potuto utilizzare la tecnica nerve sparing (risparmio di parte dei nervi).