«
»

Top

Il dolore cronico su Carenity

Pubblicata il 15 ott 2018 • Da Louise Bollecker

Il dolore cronico su Carenity

In occasione della Giornata mondiale contro il dolore, lunedì 15 ottobre, mettiamo di nuovo in evidenza alcuni articoli che abbiamo scritto o condiviso a proposito del dolore. Rileggete i commenti dei membri, ponete le vostre domande, condividete sui metodi più efficaci...Insieme, lotteremo meglio!

 

Cannabis a scopo terapeutico?

Dobbiamo utilizzare la cannabis a scopo terapeutico contro il dolore? Per alcuni dei nostri membri, l’equazione ha già fatto miracoli. Altri temono degli effetti di dipendenza della cannabis. Partecipate alla discussione!

 

C’è nessuno che mi capisce?

Di fronte alla malattia e il dolore cronico, possiamo sentirci soli. Leggete i commenti dei nostri membri che si sentono incompresi e condividete con loro!

 

Emicrania con aura

Quando parliamo del dolore cronico, l’emicrania è spesso evocata. Come i nostri membri riescono a gestire questo dolore pesante? Potete anche voi esprimere la natura delle vostre sofferenze per porvi rimedio.

 

Spondilite: superare il dolore

Cedric, 36 anni e membro di Carenity ha sofferto durante 8 anni prima della diagnosi della sua spondilite anchilosante. Come convive con la malattia? Potete scoprire la sua testimonianza e scambiare consigli e metodi per alleviare il dolore.

 

Artrosi e dolore

Passate in rassegna tutti i tipi di trattamenti e trattamenti alternativi contro il dolore. Cosa vi ha consigliato il medico? Vi aspettiamo per discuterne.

 

7 consigli per superare il dolore

Spesso, il dolore prende il controllo sulla nostra vita e ci impedisce di fare le cose che amiamo. Condividete le vostre techniche e consigli pratici per superare il dolore e godere a pieno della vita.

 

Dolore

Il dolore è un sintomo della sclerosi multipla. Come si supera il dolore quando non si possono prendere antidolorifici? Esprimete la vostra opinione a riguardo e aiutate gli altri membri Carenity.

Carenity

avatar Louise Bollecker

Autore: Louise Bollecker, Community Manager France

Community manager di Carenity in Francia, Louise è anche Content Manager per proporre ai membri degli articoli, video e testimonianze. Il suo obiettivo è di portare la voce dei pazienti per far capire meglio la loro... >> Per saperne di più

20 commenti


verdedana
il 15/10/18

Salve, soffro di dolore cronico dovuto alla fibromialgia e ad una grave artrosi e osteoporosi. Sono una psicologa e per convivere con il dolore utilizzo parafarmaci e  fisioterapia una volta a settimana. Inoltre cerco di distrarmi con attività manuali, ricorrendo alla creatività, una sorte di arteterapia autogestita. 


FiciniRossana
il 15/10/18

Salve, solo in particolari momenti della mia vita ho provato dolore fisico dunque non soffro di dolore cronico. Mi risulta difficile comprendere perchè ancora oggi, siamo qua a leggere articoli su questo argomento. Nella mia beata ignoranza, pensavo che fosse perfettamente inutile far soffrire fisicamente una persona!! Pensavo che con tutti i medici che si occupano del benessere delle persone, questi avessero pensato a quanto sia inutile far perdere energie, tempo, lavoro, contatti affettivi e sociali, attività ricreative o altro, a causa di un dolore sordo, acuto, molesto tanto da arrivare ad invalidare una persona. La scienza ha fatto passi da gigante nella ricerca ma sul dolore ??? Cannabis sì, cannabis no. Una cara amica americana ha lavorato per anni facendo la fattorina per un colosso dei trasporti; ha guidato tir, furgoni, camion; ha spostato pesi che le hanno deviato la colonna vertebrale e rovinato le gambe. Oggi cammina malissimo però cammina!!! Il dolore se ne sta buono  calmo perché lei si sta curando con la cannabis. Quando doveva venire a trovarmi in Italia era preoccupatissima perché nel nostro Medio Evo italiano, la cannabis è illegale!!! Roba da matti, la povera si è dovuta portare quattro borse di antidolorifici: si impasticcava in continuazione a scapito del suo fegato del suo sangue e di tutti gli altri organi. Penso che sia ormai giunto il momento di fare questo passo avanti: è ora!!! Il dolore, se non è un primo segnale di malattia, è inutile per tutti!! Baci e un caro augurio a tutti coloro che stanno vivendo una vita di dolore.


Robe77
il 15/10/18

Convivo con il dolore da sempre..posso ricordare con precisione che ne soffro da quando avevo  8 anni (ora ne ho 41)....all'epoca ero una pattinatrice(fino ai 15 anni)..e la sensaziine piu viva che ricordo era di un bruciore intenso alle gambe e alla colonna che mi tendevano molle...come se dovessi trascinarmi ovunque andassi...una profonda stanchezza che cmq combattevo in ogni istante facendo finta di nulla...la notte non riuscivo a dormire bene perché le gambe facevano male...e provavo un po'di sollievo solo rannicchiata a pallina..ho vissuto di feldene fast  sublinguale per anni...senza benefici..nessuno si spiegava i dolori...avevo una enorme lassita'..con sublussazioni ovunque e scarsisdimo tono muscolare..nonostante le 4 ore giornaliere di allenamenti quotidiani..l'allenatore mi chiamava "budino"...e pianonpiano..smettevo di dire cosa mi facesse male..stringevo i denti ed andavo avanti..npnostante i gpnfiori..le lussazioni....nonostante gli interventi ad entrambe le ginocchia non risulitivi...cosi sono passati gli anni..dicendomi "non e'nulla....vai avanti e syringi i denti.."...ho avuto altri blocchi articolari..febbri..dolori addominali..mal di testa atroci..ed io ero sempre attiva..mai ferma..nemmeno dopo ina mononovleosi fortissima con rischio rottura milza da quanto era gonfia..sono andata avanti con le spalle e lo sterno che ad ogni movimento usciva fuori e rientrava...poi ho partorito due bambine..a distanza di 3 anni..e con loro ho dato un nome a tutto questo..prima la diagnosi di sindrome di ehlers danlos(che entrambe le bambine hanno ereditato da me)..e con tutte le complicazioni che mi ha regalato(tra cui osteoporosi avanzata alla colonna e bacino e femori)...poi da qualche mese diagnosi di spondiloartrite assiale in cura con biplogico...il dolore e'sempre con me..mi avvolge e scandisve le mie quotidianità...ma pramai e'diventatp una conditio sine qua non....sopporto meno il dolore che vedo nelle mie bambine..di 9 e quasi 6 anni..sopporto meno di vedere le loro crisi di rabbia ed impotenza quando srntono che le gambe non vanno...quando di stancano o si sentono inferiori e scoraggiate perché non riescono a sostenere certi ritmi...ecco il dolpre che mi fa piu 'male adesso.

Vprrei solo una bacchetta magica per fsre sparire questo da loro..vorrei che cascasse tutto completamente su di me...io poi mi arrangerei...


lupo55
il 15/10/18

salve, sono ormai sei mesi che soffro di dolori alle articolazioni di cui non riesco a venirne a capo. Gli specialisti da me interpellati fanno diagnosi una diversa dall'altro.

E' iniziato tutto con la caviglia dolorante: diagnosi di algodistrifia diagnosi effettuata dal reumatologo. Seconda diagnosi fisiatra : artrite reumatoide terapia prescritta inutile e dannosa. I dolori si sono amplificati e adesso ho le ginocchia e la spalle che non riesco più a muovere. Prendo antidolorifici tipo contramal 100 ogni 6/8 ore più parcetamolo 1000, dopo aver provato con fentalin cerotti abbandonati per troppi effetti collaterali. Non riesco ad avere una diagnosi precisa, per cui vado per esclusione con la speranza di trovare una soluzione.


promises
il 15/10/18

Questo è il diciannovesimo anno di convivenza col dolore cronico. 

Alla schiena, fibromialgia, artrite, attacchi di panico.

Un abbraccio a tutti quelli come me.

Ti piacerà anche

Covid-19 e influenza, quali sono le differenze?

Covid-19 e influenza, quali sono le differenze?

Leggi l’articolo
Il distanziamento sociale: come funziona?

Il distanziamento sociale: come funziona?

Leggi l’articolo
Coronavirus e malattie croniche

Coronavirus e malattie croniche

Leggi l’articolo
Coronavirus: cosa c'è da sapere?

Coronavirus: cosa c'è da sapere?

Leggi l’articolo