«
»

Top

Covid-19 e influenza, quali sono le differenze?

Pubblicata il 10 feb 2021 • Da Clémence Arnaud

L'arrivo della pandemia di coronavirus ha sollevato molte domande e ansie. La somiglianza dei sintomi tra influenza e COVID-19 è stata a lungo fonte di dibattito.

Quali sono le differenze tra i virus dell'influenza e COVID-19? Come si riconoscono i sintomi del coronavirus?

Vi diciamo tutto nel nostro articolo!


Covid-19 e influenza, quali sono le differenze?

COVID e influenza, 2 virus diversi:

I virus del COVID-19 e dell'influenza non fanno parte della stessa famiglia. Per il primo, appartiene alla sottofamiglia dei coronavirus. Per il secondo, appartiene alla sottofamiglia dei virus influenza

Il virus dell'influenza è un virus stagionale nelle zone temperate come la Francia, cioè torna ogni anno nello stesso periodo, l'inverno. La sottigliezza di questo virus è che muterà casualmente ogni anno, il che gli permetterà di aggirare le difese immunitarie che gli individui hanno sviluppato e quindi essere contaminante da un anno all'altro.

Per quanto riguarda il SARS-CoV-2, la recente comparsa di varianti dimostra che il virus è mutato per aggirare il sistema immunitario e adattarsi al corpo umano per rimanere un contaminante.

Questi due virus si trasmettono attraverso le vie respiratorie: tossendo, parlando da vicino, starnutendo... Ci si può infettare anche toccando certi oggetti come le maniglie delle porte, per esempio, quindi è importante lavarsi regolarmente le mani e non portare troppo spesso le mani al viso. Queste due patologie causano sintomi respiratori, ma ci sono alcune differenze.

>>> Potete trovare tutte le informazioni sul COVID-19 come malattia respiratoria nel nostro articolo della Rivista Salute <<<

COVID e influenza, sintomi diversi:

Oltre a una differenza nei sintomi, c'è anche una differenza nel tempo necessario per sviluppare i sintomi. Per l'influenza, i sintomi arrivano piuttosto bruscamente con un tempo di incubazione piuttosto breve da 1 a 3 giorni. Per il coronavirus, i primi sintomi possono apparire da 1 a 12 giorni dopo l'infezione e appaiono sfalsati nel tempo.

Prendiamo il tempo per cercare i vari sintomi se sono specifici o meno dell'influenza o del COVID-19.

editor_meta_bo_img_961e48f762f6d0df498df5ef404153f7.png Tosse: È un sintomo comune a entrambe le condizioni. È una tosse secca e non grassa in entrambe le malattie.

editor_meta_bo_img_985ad69fb74378d81e51b893af394621.png Dolori muscolari e articolari: Una sensazione di crampi e stanchezza muscolare può essere riscontrata in entrambe le patologie.

editor_meta_bo_img_3ea1e47c87363e8f88194485d5797dc5.png Stanchezza: Anche la stanchezza è un segno che si può trovare in entrambe le patologie.

editor_meta_bo_img_d87ecf38cdbd36d730de0a10a07f6bba.png Febbre, mal di testa e brividi: La febbre e il mal di testa sono segni comuni dell'influenza e del coronavirus. Tuttavia, i brividi sono più comuni durante l'influenza che durante un'infezione da SARS-CoV-2.

editor_meta_bo_img_6d2552fe31901a492aff88e4ab180762.png editor_meta_bo_img_2c66e9be5a9cf3c8584ebc01c316fad3.png Perdita del gusto e/o dell'olfatto: È un sintomo caratteristico del coronavirus che appare nel 30-50% degli adulti infetti con una predominanza di donne.

Tuttavia, fate attenzione a rimanere vigili, poiché i sintomi descritti sopra non sono sempre presenti nei pazienti COVID-19. Si stima che circa il 30-60% delle persone infettate con il SARS-CoV-2 sono senza sintomi o con pochissimi sintomi. La maggior parte di questi sono giovani e bambini sotto i 12 anni, e infettano anche meno persone.

Il coronavirus sembra anche avere ripercussioni a lungo termine in alcuni pazienti. Il follow-up a lungo termine dei pazienti con long COVID sarà importante.

Conclusione

Nonostante le somiglianze tra le due malattie, il COVID-19 è più mortale dell'influenza stagionale. È importante saper distinguere i sintomi del coronavirus da quelli dell'influenza stagionale per potersi isolare e proteggere così chi ci circonda.  

Questo articolo vi è stato utile?

Condividete la vostra opinione e le vostre domande nei commenti qui di seguito!

Forza a tutte e tutti!


avatar Clémence Arnaud

Autore: Clémence Arnaud, Assistente marketing digitale

Clémence ARNAUD è attualmente stagista presso il team di marketing digitale. Il suo ruolo è quello di animare e moderare la comunità in modo che gli utenti abbiano la migliore esperienza possibile sulla piattaforma.... >> Per saperne di più

6 commenti


Evamaria
il 13/02/21

Immagino che per me con due aneurismi , insufficienza renale e leggera cardiopatia sarebbe la morte sicura . La morte non mi fa paura ma morire isolata sì. Ho un unico figlio che soffrirebbe troppo! Per cui sto attentissimi alle regole, sia per me che per gli altri.  Un caro saluto 


pilgrimsoul
il 13/02/21

Grazie, cerco di essere prudente, ho paura. La BPCO prevede un canale preferenziale per i vaccini anticovid?


nunzio51
il 13/02/21

Con  le due dosi di vaccino si ci immunizzati vita natural durante oppure annualmente bisogna fare dei richiami come per quello influenzale, visto che muta?

I soggetti come me, diabetici, non siamo a rischio? Possiamo usufruire  in anticipo?

Grazie a chi vorrà rispondermi.


EUREKA • Membro Ambasciatore
il 16/02/21

Ciao @nunzio51‍  provo a risponderti io .  Dunque Non ci si immunizza a vita , tanto e vero che i Virus Mutano pertanto dipende dalle direttive bisogna farsi i primi 2 Vaccini Covid ...poi bisogna rifarli dopo tot  mesi e poi ancora forse ogni 6 mesi o Anno.  Se dopo contiamo le varianti Spagnola, Africana, asiatica etc... etc....  dovreste fare altri Vaccini con identico Iter perchè anche loro Mutano senza contare se non ne escono altri.  Insomma penso  di  aver dato L'idea di come saranno i prossimi Anni a venire. Ovviamente chi fà il Vaccino non è  immune anzi....... dico questo  sui dati  che arrivano dai vari Paesi Mondiali. Non dobbiamo pensare che Vaccinandosi risolviamo il Problema della società e della Libertà, questi erano in altri tempi passato , ora ci saranno sempre come citavo in altri Post i soliti LockDown e continueranno e poi ancora !  saremo sempre in Zone Colorate " Del Tipo.... Arcobaleno " .  Qualcuno un anno fa mi dava del complottista, No Vax, Mago , indovino  ecc...ecc  stà di fatto  che tutto ciò che ho scritto 365  giorni fa ( un Anno)   si è avverato  e si continuerà ad avverare.

Non sono pessimista anzi .....  cerco di  dire le cose viste da un altro punto di vista,  Viste con altri Occhi , Non mi faccio influenzare dai Media ma cerco di scovare nei Meandri. 

Dai  vorrei fare una Battuta simpatica .....  Allora La  Cina dal 12 Febbraio 2021 festeggia il Capodanno Cinese che quest'anno entreranno nel segno del BUE ...  Noi italiani invece abbiamo " Draghi "  Governo tecnico che sicuramente farà peggio di cosa ha fatto con la  Grecia anni fa !  ok  Non vorrei allungarmi sulla Politica non è il luogo giusto, ma giusto 3/4  cosine ....Aumenterà le Tasse sulle case , Svenderà L'italia,  eliminerà i contanti  dalle Nostre Tasche ed ovviamente la Patrimoniale, preleverà una percentuale % su tutti i conti correnti e mi fermo qui ! 

By Eureka !


Vannared
il 16/02/21

Condivido il tuo pensiero Eureka...comunque io non soffrivo d ansia dopo aver preso il covid19 a marzo soffro d ansia.... Mi ha cambiato la vita ho contagiato tutta la mia famiglia... Mia madre ha rischiato la morte, ho vissuto nel senso di colpa fino a un paio di mesi fa, cioè quando si è ripresa... Ora ho paura di tutto e di tutt, mi basta che io veda qualcuno che poi conto i giorni per vedere se manifesto sintomi da covid... Ovviamente rispetto tutte le restrizioni e vivo col disinfettante in mano... Io soffro di una malattia neuromuscolare ma non ho paura per me stessa.

Ti piacerà anche

Il distanziamento sociale: come funziona?

Il distanziamento sociale: come funziona?

Leggi l’articolo
Coronavirus e malattie croniche

Coronavirus e malattie croniche

Leggi l’articolo
Coronavirus: cosa c'è da sapere?

Coronavirus: cosa c'è da sapere?

Leggi l’articolo
Grazie per quest'anno 2019: facciamo il bilancio!

Grazie per quest'anno 2019: facciamo il bilancio!

Leggi l’articolo