«
»

Top

Incontro con Marie-Gabrielle, la nostra Product & Engagement Manager

17 giu 2020

Scoprite Marie-Gabrielle, Product & Engagement Manager, che spiega il suo ruolo in Carenity. Potete fare tutte le vostre domande nei commenti!

Incontro con Marie-Gabrielle, la nostra Product & Engagement Manager

Buongiorno, Marie-Gabrielle, sei appena entrata nel team di Carenity. Qual è il tuo ruolo nel team?

Ciao Candice, il mio ruolo nel team è quello di familiarizzarmi con le abitudini dei membri di Carenity, imparare da loro e dalle loro esperienze, per garantire che il forum e la Rivista Salute siano adeguati a ciò che cercano.

È importante che venga rispettata la promessa di essere un sito sdi salute che fornisce informazioni e scambi tra i pazienti e, soprattutto, che venga migliorato quotidianamente, sia nei contenuti offerti, nell'animazione del forum, ma anche nell'utilizzo del sito.
Ho il piacere di lavorare sulla piattaforma Carenity per fornire ai pazienti tutte le informazioni di cui possono avere bisogno sulle loro patologie. I membri, che siano pazienti o parenti di pazienti, hanno bisogno di trovare facilmente contenuti personalizzati sulla loro malattia. Quindi sono qui per migliorare la loro esperienza sul sito di Carenity e renderla il più semplice possibile.

E in concreto, in cosa consiste il tuo lavoro quotidiano?

Il mio lavoro quotidiano si compone di una doppia missione. L'analisi e lo sviluppo strategico delle applicazioni Carenity, il forum, la Rivista Salute, lo spazio indagini; e d'altra parte, la strategia di animazione e di impegno delle comunità

Perché combinare queste due missioni in un unico posto?

L'idea è quella di avere una vera e propria strategia incentrata sui bisogni dei pazienti e dei parenti di pazienti. Per conoscere le loro esigenze, le loro difficoltà, cosa di meglio che avere la gestione strategica delle proprie comunità?

Cosa ti spinge a partecipare alla piattaforma Carenity?

Sono appassionata di prodotti/piattaforme/siti web legati all'interazione umana. Possiamo chiamarli social network. Sviluppare un social network creato con lo scopo unico di facilitare le interazioni su argomenti così importanti come la salute ha per me un senso. La missione di Carenity va oltre il semplice social network: la piattaforma offre ai pazienti l'opportunità di essere protagonisti della loro malattia.

Come fai a sapere cosa piacerà e sarà rilevante per i membri?

La cosa più importante è capire la vita e la routine quotidiana di un paziente affetto da una malattia cronica. Se non comprendiamo i problemi che si incontrano quotidianamente, è molto difficile adattare il dialogo con i nostri membri. In questo senso, mi concentro prima di tutto sull'analisi e sull'ascolto dei membri. L'identificazione dei loro problemi mi permette di adattare la strategia di community management per garantire che si sentano a loro agio sulla piattaforma e che abbiano uno spazio familiare e gentile a loro disposizione. D'altra parte, mi affido al team di Community Manager che fa un ottimo lavoro di animazione. Essi interagiscono quotidianamente con i nostri membri e li conoscono.

Poi, la mia esperienza nel campo della salute e dell'animazione comunitaria mi permette di avere una visione delle funzionalità efficaci e apprezzate dai membri. Certo, a volte ho i miei dubbi. In questo caso, ascolto il feedback dei membri. Per fare questo, uso metodi diversi. In primo luogo, utilizzando questionari quantitativi online, intervisto i membri di Carenity. L'idea è quella di identificare i punti di attrito nell'uso del sito, o le specifiche esigenze di contenuto inerenti ad ogni malattia. Un esempio di attrito sull'uso del sito potrebbe essere: "Quanto è fluida la navigazione? Ti permette di trovare le informazioni che sei venuto a cercare su Carenity?"

La seconda leva per identificare le esigenze dei membri è il cosiddetto colloquio di persona "qualitativo". L'obiettivo è quello di avere uno scambio più spontaneo. Questo ci permette di avere una conoscenza più approfondita delle aspettative dei nostri membri.

Se desiderate scambiare con me su questo argomento, non esitate a scrivermi tramite i messaggi privati!

Quali sono le tue ispirazioni, le tue fonti... che ti permettono di creare e pianificare la pubblicazione dei contenuti di Carenity?

Guardare quello che sta succedendo su altri siti di informazione sanitaria e la stagionalità nel campo della salute sono entrambi molto importanti. Stiamo cercando di costruire una biblioteca di contenuti da cui i nostri membri possano attingere in base alle loro domande. L'esempio di questa settimana è scrivere contenuti sui nei, come monitorarli, come identificare se un neo è a rischio. Il periodo estivo è propizio per questo tipo di domande, non solo per i pazienti affetti da cancro della pelle, ma per tutte le persone con nei. Poiché non abbiamo alcun contenuto su questo argomento nella Rivista Salute, abbiamo deciso di scrivere un articolo per informare i nostri membri e dare loro le chiavi di questo argomento.

Cosa ti piace di più in Carenity?

Carenity ha una vera e propria missione di interesse generale, anche se riguarda "solo" i pazienti con malattie croniche. Permettere agli utenti di esprimersi attraverso i sondaggi ha senso in un mondo in cui i pazienti non sono sempre ascoltati. Inoltre, volevo davvero uscire dal modello di business pubblicitario, che ha i suoi vantaggi, ma anche i suoi svantaggi. Scoprire il DNA di Carenity, incentrato sulla personalizzazione dei contenuti inviati ai suoi membri, il sostegno, l'accompagnamento e l'informazione dei pazienti sulla loro malattia, è stato per me essenziale.

Col tempo ho scoperto che essere coinvolti in un progetto utile alla società era uno dei prerequisiti del mio lavoro quotidiano. Mi alzo per migliorare una piattaforma che abbia un valore reale nella vita dei pazienti.

Per finire, puoi dirci tre parole che ti descrivono?

Credo che le tre parole che mi caratterizzano meglio siano: premurosa, empatica e gran lavoratore.

 

Un grazie di cuore a Marie-Gabrielle per aver presentato il suo ruolo in Carenity!
Sentitevi liberi di farle altre domande nei commenti di questa intervista!

avatar Candice Salomé

Autore: Candice Salomé, Community Manager Francia

Candice Salomé è Community Manager Francia di Carenity. Si occupa anche della redazione di articoli per la Rivista Salute. È responsabile del fidanzamento dei membri sulla piattaforma francese di... >> Per saperne di più

Chi ha collaborato: Marie-Gabrielle Evanno, Product & engagement manager

Marie-Gabrielle è Product & engagement manager all'interno del team Carenity. Il suo ruolo è duplice.

La sua conoscenza delle comunità le permette di sviluppare i prodotti applicativi... >> Per saperne di più

Commenti

Ti piacerà anche

Scoprite come lo yoga può migliorare la vita dei pazienti affetti da malattie croniche

Scoprite come lo yoga può migliorare la vita dei pazienti affetti da malattie croniche

Leggi l’articolo
Cos'è la terapia ormonale?

Cos'è la terapia ormonale?

Leggi l’articolo
Dove buttare via i farmaci scaduti o non utilizzati? E come riciclarli?

Dove buttare via i farmaci scaduti o non utilizzati? E come riciclarli?

Leggi l’articolo
Convivere con la malattia di Castleman

Malattia di Castleman

Convivere con la malattia di Castleman

Leggi l’articolo