«
»

Top

L’Estonia crea una database DNA per 10% della sua popolazione

Pubblicata il 24 mag 2018

L’Estonia crea una database DNA per 10% della sua popolazione

Tallinn, 21 maggio 2018 (AFP) – L’Estonia, piccolo paese baltico campione dell’innovazione tecnologica, sta creando una database in cui si trova le informazioni genetiche di più di 150 000 cittadini, quasi un’abitante su dieci, per migliorare la prevenzione delle malattie croniche. Gli scienziati del Centro Nazionale di genomica vogliono registrare i germi di qualche 11,7% degli 1,3 milioni di abitanti in Estonia.

Il progetto è stato lanciato quest’anno con una dotazione di cinque milioni di euro per segnare il centenario del paese. Deve anche permettere di istituire mappe genetiche con analisi personalizzate del genotipo per centomila volontari. «Maggiori dati genetici avremo, maggiore precisione avremo nella ricerca e prima potremo scoprire variazioni genetiche legate alle malattie», ha spiegato la portavoce del Centro di genomica, Annely Allik, in una email inviata lunedì all’AFP.

La database integrerà le informazioni genetiche di più di 52 000 Estoni, raccolte dall’apertura del centro nel 2001. I volontari possono presentare i loro campioni DNA negli ospedali o laboratori privati di Synlab, partner del progetto. Quest’ultimo installa anche delle tende sui luoghi di eventi sportivi per accogliere i donatori di DNA. I volontari sono informati di non avere la possibilità di utilizzare le loro informazioni genetiche per verificare i rapporti familiari, perché questo interferirebbe sulla vita privata di altre persone.

Commenti

Ti piacerà anche

Covid-19 e influenza, quali sono le differenze?

Covid-19 e influenza, quali sono le differenze?

Leggi l’articolo
Il distanziamento sociale: come funziona?

Il distanziamento sociale: come funziona?

Leggi l’articolo
Coronavirus e malattie croniche

Coronavirus e malattie croniche

Leggi l’articolo
Coronavirus: cosa c'è da sapere?

Coronavirus: cosa c'è da sapere?

Leggi l’articolo