«
»

Top

Testimonianza photo: la sindrome del colon irritabile impedisce di vivere

12 feb 2019

Testimonianza photo: la sindrome del colon irritabile impedisce di vivere

 

La testimonianza di Marie
La sindrome del colon irritabile impedisce di vivere

 

MarieSono ormai trascorsi 5 anni.

Dopo numerosi avanti e indietro dai medici generalisti, ospedali e specialisti, dopo avere sempre sentito « è una gastroenterite » dai generalisti o « è una gastrite contagosia, resta nella sala d’attesa » in ospedale mentre ero nel mezzo di una crisi mortificante di dolore, abbiamo potuto sapere il nome di questa malattia che avviene senza nessun segno in anticipo.

La malattia del colon irritabile, conosciuta anche come « colopatia funzionale », si presenta sotto forma di periodi senza nulla e poi, all’improvviso, periodi di crisi che paralizzano, disturbi importanti della digestione e crampi. I dolori emergono durante o dopo pranzo. Una sensazione costante di gonfiore, una riduzione dell’appetito ma anche una stanchezza terribile sono legate a questa malattia.

Con questi sintomi, hai paura di uscire di casa perché temi di non sentirti bene, paura di accettare alcune uscite perché tutte le occasioni non sono favorevoli...Bisogna sempre avere antidolorifici in caso di crisi di dolore ma loro faranno solo sminuire la crisi e non eliminarla. Nella vita quotidiana, devi stare attenta a tutto quello che mangi, tutto quello che fai, provare tutto per evitare le crisi e se emergono, riuscire a calmarle, ma non serve a niente.


Questa testimonianza fa parte del progetto di laurea di Gaëlle Regnier, studentessa di fotografia presso la Scuola di Fotografia e Tecniche visive Agnès Varda di Bruxelles. Ha scelto il dolore cronico come tema di questo reportage fotografico per evidenziare i pazienti e la loro lotta.

 

Altre testimonianze

Claire : « Continuare a lavorare con la poliartrite deformante »

Alain: « Il mercato del lavoro esclude i malati cronici »

Delphine: « Anni di vagare medico di fronte alla sindrome di Ehlers-Danlos di tipo ipermobile »

avatar Louise-B

Autore: Louise-B, Content & Community Manager

Community manager di Carenity in Francia, Louise è anche redattore capo della Rivista Salute per proporre articoli, video e testimonianze concentrati sul vissuto dei pazienti e che portano la loro voce. Con una formazione pluridisciplinare orientata sul giornalismo, coordina la redazione dei contenuti delle piattaforme Carenity e facilita l’esperienza dei membri sul sito. 

Commenti

il 13/02/19

E' verissimo anzi per me è stato anche peggio perchè associata all'asma e ad un problema all'esofago

il 15/02/19

ma bisogna non prendere sul serio tutti i sintomi che una persona prova

il 04/03/19

Cari membri avete visto questa testimonianza? anche voi soffrite del colon irritabile? Non esitate a condividere le vostre esperienze con gli altri membri. Grazie in anticipo 

@pseudonimo nascosto‍ @pseudonimo nascosto‍ @pseudonimo nascosto‍ @pseudonimo nascosto‍ @pseudonimo nascosto‍ @pseudonimo nascosto‍ @pseudonimo nascosto‍ @pseudonimo nascosto‍ @pseudonimo nascosto‍ @pseudonimo nascosto‍ @pseudonimo nascosto‍ @pseudonimo nascosto‍ @pseudonimo nascosto‍ @pseudonimo nascosto‍ @pseudonimo nascosto‍ @pseudonimo nascosto‍ @pseudonimo nascosto‍ @pseudonimo nascosto‍ @pseudonimo nascosto‍ @pseudonimo nascosto‍ @pseudonimo nascosto‍ @pseudonimo nascosto‍ @pseudonimo nascosto‍ @pseudonimo nascosto‍ @pseudonimo nascosto‍ @pseudonimo nascosto‍ @pseudonimo nascosto‍ @pseudonimo nascosto‍ @pseudonimo nascosto‍ @pseudonimo nascosto‍ @pseudonimo nascosto‍ @pseudonimo nascosto‍ @pseudonimo nascosto‍ @pseudonimo nascosto‍ @pseudonimo nascosto‍ @pseudonimo nascosto‍ @pseudonimo nascosto‍ @pseudonimo nascosto‍ @pseudonimo nascosto‍ @pseudonimo nascosto‍ @pseudonimo nascosto‍ @pseudonimo nascosto‍ @pseudonimo nascosto‍ @pseudonimo nascosto‍ @pseudonimo nascosto‍ @pseudonimo nascosto‍ @pseudonimo nascosto‍ @pseudonimo nascosto‍ @pseudonimo nascosto‍ @pseudonimo nascosto‍ @pseudonimo nascosto‍ @pseudonimo nascosto‍ @pseudonimo nascosto‍ @pseudonimo nascosto‍ @pseudonimo nascosto‍ @pseudonimo nascosto‍ @pseudonimo nascosto‍ @pseudonimo nascosto‍ @pseudonimo nascosto‍ @pseudonimo nascosto‍ @pseudonimo nascosto‍ @pseudonimo nascosto‍ @pseudonimo nascosto‍ @pseudonimo nascosto‍ @pseudonimo nascosto‍ @pseudonimo nascosto‍ @pseudonimo nascosto‍ @pseudonimo nascosto‍ @pseudonimo nascosto‍ @pseudonimo nascosto‍ @pseudonimo nascosto‍ @pseudonimo nascosto‍ @pseudonimo nascosto‍ 

il 04/03/19

Rispondo a questa testimonianza anche sè.... i sintomi del colon irritabile non sono  esattamente questi che ci racconta ,secondo me gli an diagnosticato  una patologia  simile .   Dico ciò  perchè  io personalmente ho avuto tale patologia  ed è terribile ed inconfondibile , tanto che ho fatto un Post-discussione con tutti gli effetti , i pro, i contro, annessi e concessi sè  così si può dire .   I  veri sintomi di questa Patologia del "colon irritabile"  sono le seguenti .....

Dolore addominale fastidiosi , Stipsi molto rare , Diarrea con urgenza di evacuare immediatamente e  sovente dalle 10 a 13-16  volte al giorno. Alterazione di colore ed aspetto delle feci e inodore,   Tenesmo ovvero senso di evacuazione incompleta o a  vuoto,   Mucorrea muco viscido nelle feci e  flatulenza di gas intestinali,  etc..etc...

Come scrivevo in quel post, sei destinato a non poter lavorare sotto datore, non poter uscire di casa, vuoi con Amici, andare agli eventi, manifestazioni, incontri  ma  anche  solo per  farti un giretto in piazza perchè  dovresti portarti  sempre dietro o  avere  un Wc portatile  per le  violente  scariche immediate che è  impossibile  trattenere, In poche  parole  non sei libero della tua vita Normale .   Per completare  Non serve 1  Medico perchè i  medici come  conferma Marie servono solo per attenuare e non Guarire del  tutto.

Io Posso dire che sono Totalmente Guarito  dopo molti , Moltissimi Anni di un vero  calvario e non certo  Grazie  ai Medici che nè ho girati a decine senza risultato. 

By Eureka ! 

Ti piacerà anche

Fine di vita assistita: cosa vogliono veramente i pazienti e i loro cari

Fine di vita assistita: cosa vogliono veramente i pazienti e i loro cari

Leggi l’articolo
Un nuovo metodo per evitare gli errori medici, anche in caso di ricovero

Un nuovo metodo per evitare gli errori medici, anche in caso di ricovero

Leggi l’articolo
Quali sintomi sono più pesanti per i pazienti?

Quali sintomi sono più pesanti per i pazienti?

Leggi l’articolo
Quali malattie e quali farmaci sono incompatibili con il paracetamolo?

Quali malattie e quali farmaci sono incompatibili con il paracetamolo?

Leggi l’articolo