«
»

Top

Testimonianza photo: la sindrome del colon irritabile impedisce di vivere

12 feb 2019 • 21 commenti

"La malattia del colon irritabile, conosciuta anche come « colopatia funzionale », si presenta sotto forma di periodi senza nulla e poi, all’improvviso, periodi di crisi che paralizzano, disturbi importanti della digestione e crampi."
Testimonianza photo: la sindrome del colon irritabile impedisce di vivere

 

La testimonianza di Marie
La sindrome del colon irritabile impedisce di vivere

 

MarieSono ormai trascorsi 5 anni.

Dopo numerosi avanti e indietro dai medici generalisti, ospedali e specialisti, dopo avere sempre sentito « è una gastroenterite » dai generalisti o « è una gastrite contagosia, resta nella sala d’attesa » in ospedale mentre ero nel mezzo di una crisi mortificante di dolore, abbiamo potuto sapere il nome di questa malattia che avviene senza nessun segno in anticipo.

La malattia del colon irritabile, conosciuta anche come « colopatia funzionale », si presenta sotto forma di periodi senza nulla e poi, all’improvviso, periodi di crisi che paralizzano, disturbi importanti della digestione e crampi. I dolori emergono durante o dopo pranzo. Una sensazione costante di gonfiore, una riduzione dell’appetito ma anche una stanchezza terribile sono legate a questa malattia.

Con questi sintomi, hai paura di uscire di casa perché temi di non sentirti bene, paura di accettare alcune uscite perché tutte le occasioni non sono favorevoli...Bisogna sempre avere antidolorifici in caso di crisi di dolore ma loro faranno solo sminuire la crisi e non eliminarla. Nella vita quotidiana, devi stare attenta a tutto quello che mangi, tutto quello che fai, provare tutto per evitare le crisi e se emergono, riuscire a calmarle, ma non serve a niente.


Questa testimonianza fa parte del progetto di laurea di Gaëlle Regnier, studentessa di fotografia presso la Scuola di Fotografia e Tecniche visive Agnès Varda di Bruxelles. Ha scelto il dolore cronico come tema di questo reportage fotografico per evidenziare i pazienti e la loro lotta.

 

Altre testimonianze

Claire : « Continuare a lavorare con la poliartrite deformante »

Alain: « Il mercato del lavoro esclude i malati cronici »

Delphine: « Anni di vagare medico di fronte alla sindrome di Ehlers-Danlos di tipo ipermobile »

Carenity

avatar Louise Bollecker

Autore: Louise Bollecker, Content Manager & Community Manager France

Community manager di Carenity in Francia, Louise è anche Content Manager per proporre ai membri degli articoli, video e testimonianze. Il suo obiettivo è di portare la voce dei pazienti per far capire... >> Per saperne di più

Commenti

EUREKA
il 14/04/19

 Per @barabba‍ , hai fatto una domanda  , ma non si sà  a chi e Rivolta . Devi mettere il simbolo della chiocciolina @  davanti al nome utente per avere notifica ed una risposta quasi immediata .

By Eureka ! 

EUREKA
il 14/04/19

 Ciao @Tildaa‍ , io mai  usato Intesticort per gastroresistenti, sò che esiste anche schiuma rettale,   Meglio evitare e ricorrere ad  altro  come  ho fatto io risolvendo il tutto in modo Pacifico e Naturale , è sempre la miglior cosa ,evitando altri effetti collaterali e non piacevoli. 

By Eureka ! 

EUREKA
il 14/04/19

Certo @Tildaa‍ , indipendentemente dalla Patologia con vari Nomi , "colite collagena ,colon irritabile"! 

si Imodium  o  Dissenten servono x  fermare, Placare le Scariche violente ,ma non si può fare una vita riempiendosi di Farmaci, Pannoloni esami + o meno invadenti. !  io mi sono stancato e ho deciso  di  curarmi da solo perchè non cè Medico miglior di se stessi.   Mi son ripreso la  MIA  vita e  sinceramente è solo un Lontano Ricordo.

Ti Auguro di vero Cuore di riprenderti anche tu  la  TUA  vita in piena Normalità, Quando è troppo  è.... Troppo!

By Eureka !

GiovannaRegina
il 21/05/19

@EUREKA‍ ho un figlio che ha trentannni che soffre di questa sindrome da 4 anni. dopo peripezie fatte di gastroscopie colonscopie ricoveri analisi terapie su terapie finalmente una certezza di diagnosi alla clinica Sollievo della sofferenza di San Giovanni Rotondo 

La gli è stato peescritto il farmaco peggiore che lui potesse incontrare che qui non riporto perché non vorrei che qualcuno incautamente inizi ad assumerlo

si tratta di gocce di tranquillante oppiaceo che non lo ha   aiutato con la sindrome ma lo ha indotto sotto  il peso di una dipendenza consapevolmente a liberarseme da solo:  gli procurava sbalzi d’umore dipendenza e altri sintomi  poco piacevoli

ma i sintomi della sindrome non passavano e la sua vita restava e resta  fortemente limitata e compromessa esattamente nella misura in cui voi descrivete le vostre vite private e lavorative: passa metà della sua vita sul water e questo devasta lui è distrugge me che non so più come agire per aiutarlo

Ora ha smesso di prendere tutto si limita solo ad essere cauto nell’alimemtazione evitando ciò che nel tempo ha ritenuto gli provochi peggioramenti e saltuariamente quando ha sptipsi prende un cucchiaio di magnesia che lo aiuta

La domanda è :

tu dici di esserti curato da solo come hai fatto? 

puoi suggerire qualcosa?

grazie  

EUREKA
il 21/05/19

 Ciao @GiovannaRegina‍ ,  Non dici nulla di  Nuovo  , sono risaputi  i tanti disturbi ed anche le varie..... conseguenze. 

Ascolta bene, io ho già scritto in passato su vari Post-Discussioni qui su Carenity, e sò  anche che è difficile trovare questi Post, ma se ti fa piacere alla fine  ti metto un Link  dei miei Post-Discussioni, in modo che quando hai tempo e voglia li potrai leggere con tranquillità  e risolvere Tante Patologie in modo  "DEFINITIVO" e  NATURALE senza  santoni e  medici.  questi ultimi ....servono solo a far perdere tempo, denari, ed intossicati di farmaci chimici promettendo la Guarigione che ....NON avverrà Mai.  Come citato più volte alleviano , Tamponano ma con  Nessuna Guarigione. 

Ora veniamo al discorso di Tuo Figlio:  Per eliminare per Sempre e dico Sempre in modo Definitivo deve evitare certi cibi senza assumere Farmaci Credimi  funziona davvero e non solo con ME !  Dico questo perchè facendo una prova vedrà tutti i benefici possibili. ovviamente la Natura non ha la Bacchetta Magica..... ci  vogliono i suoi  tempi , esempio 20-30 -40 giorni dipende da quanto grave è, ed  e sempre meglio di una Vita sacrificata che ovviamente già conosciamo bene.  

Ora arriviamo al Dunque:  Dicevo di evitare x 30-40 giorni cibi con le (5 P)  Pane, Pasta, Patate,Pizza , Pomodori,  Ma non Solo Tutti i Vari Farinacci o prodotti da forno, Latticini, insaccati, dolci, Creme, e i vari caramellati, Dadi, Brodo, Toast, Bibite Gassate e Zuccherate, Frullati vari.   vedrei già da subito i benefici nella'arco di 10- 15 giorni.

Ora dirai allora che  gli faccio mangiare ????   Insalate, Verdure, Crauti, Verza, Carni Bianche, "  Oca, Galline, Pollo, Tacchino Coniglio, Fagiani, Selvaggina , Pesce azzurro, Tonno, Salmone, ecc.ecc.. da condire con varie Spezie e limone se lo preferisce. Poca Frutta ed un tipo alla volta Mai mischiare vari frutti. 

Sicuramente Non Morirà di fame con tutto questo Ben di "dio"  Potrà mangiare a volontà fino a sazietà, nel pomeriggio sè ha fame fa uno spuntino con frutta tranne che Banane.

Poi....sè nel frattempo riesce a fare un Bel Reset" Pulizia" del Fegato, Intestino, Pancreas, Colon solo con le Spezie ed erbe Farà 13 .  Detto ciò passati i 30-40 giorni di  terapia Naturale...... ed essendo Guarito  Potrà mangiare (Reintegrare )  adeguatamente una cibo  alla volta per 3- 4 giorni consecutivi in modo che saprà esattamente cosa e quale cibo  .....gli crea la Patologia,  SI  è un Test una vera prova del (9) !.  Alla fine reintegrando ed eliminando avrà e saprà esattamente cosa può  Mangiare o non Può Mangiare !!     1+ 1  fà 2 !!!!!    Avendo una Lista Ben Precisa e Personale,    Ripeto Niente farmaci per il periodo di Prova   30-40 Giorni .....Ma solo Natura -  La Natura ci dà una Mano ! in tutto e Per Tutto!!!!

ed ora i Link come Promesso .....  fai clik sulla scritta  blu.  sempre qui su Carenity a Km Zero ! 

https://member.carenity.it/forum/buono-a-sapersi/eureka-le-mie-rubriche-1724

Buona Lettura e in Bocca al Lupo...... 

By Eureka !

Ti piacerà anche

L'angoscia del deconfinamento

L'angoscia del deconfinamento

Leggi l’articolo
Coronavirus e HIV

AIDS-HIV

Coronavirus e HIV

Leggi l’articolo
Deconfinamento - Come convivere con il coronavirus?

Deconfinamento - Come convivere con il coronavirus?

Leggi l’articolo
Saperne di più sul Metotrexate

Saperne di più sul Metotrexate

Leggi l’articolo