«
»

Top

Alleviare il dolore con caldo o freddo

Pubblicata il 24 feb 2019

Alleviare il dolore con caldo o freddo

Grazie al suo effetto rilassante, il caldo è molto utile contro le contratture muscolari o i crampi. Il freddo è da parte sua benefico su una distorsione o storta per evitare il gonfiore dell’articolazione.

ghiaccio

La termoterapia, conoscete? Consiste nel alternare la freddezza al calore per il bene del malato. Lontano dal rimedio della nonna, i loro effetti sul dolore sono ben documentati. La loro efficacia, anche se moderata e transitoria, può essere assolutamente utile.

Il freddo, un alleato contro il dolore?

Primo alleato antidolore, il freddo. La sua azione antinfiammatoria allevia i dolori acuti in caso di traumi o di spinte di artrosi, ad esempio. Lavori scientifici mostrano, in effetti, che il freddo provoca, nel corpo, un calo della produzione di molecole infiammatorie di tipo citochine o prostaglandine. Rallenta anche la velocità di conduzione delle fibre nervose, e quindi, ha anche un’azione anestetizzante. De facto, chi non ha mai applicato dei ghiaccioli dopo un forte trauma, una distorsione, una storta, un ematoma?

« È un gesto riflesso, ben radicato, a da lontano, fra i Francesi. Nel caso di un dolore acuto, pacchi lasciati nel congelatore o ghiaccioli in uno straccio alleviano il dolore. Anche un sacchetto di fagiolini congelati va bene ! » spiega il Pr Didier Bouhassira, del centro di valutazione e trattamento del dolore dell’ospedale Ambroise-Paré. Anche i medici usano questo metodo. Dopo l’inserimento di protesi del ginocchio, raccomandano, ad esempio, di applicare del ghiaccio ogni giorno. Per gli atleti, il cut man arriva con la bomboletta di ghiaccio nel caso di una ferita. Ma tutto questo è molto empirico, e il sollievo è spesso modesto e di breve durata.

>> Condividete con gli altri membri sulle medicine alternative contro il dolore

La promessa del freddo estremo

Ecco perché forse alcuni puntano sul freddo...estremo. Da quasi una quindicina di anni, cabine di crioterapia sono apparse in Francia. Consistono nell’immergersi, tutto il corpo e quasi nudo, in un ambiente a -100, -110°C durante due a tre minuti. Sembra che lo shock termico favorisce il recupero fisico, soprattutto, negli atleti. Ma altri provano per alleviare i dolori di tipo artrosi, poliartrite reumatoide, dolori lombari o ancora fibromialgia. « Ancora qui, è molto empirico, riconosce Didier Bouhassira. Lo shock termico potrebbe rallentare il sistema nervoso e la trasmissione del dolore, ma il beneficio non è stato provato, ed i centri che propongono questa terapia sono un po’ esoterici ! ».

Il caldo per attenuare le tensioni

All’opposto del freddo, il caldo esercita un effetto rilassante che induce il rilassamento dei muscoli e favorisce l’elasticità dei tessuti. Questo effetto è legato alla vasodilatazione che migliora la circolazione sanguigna. Il caldo, secondo alleato antidolorifico, è piuttosto usato nel caso di contratture e di tensioni dei tessuti (torcicollo, crampi, dolori mestruali...) sotto forma di doccia calda, borsa d’acqua calda o pure tampone impregnato con acqua calda. I fisioterapisti usano luce a infrarossi che permettono di applicare una fonte calda e di regolare l’intensità in funzione del dolore.

>> Scoprite i vostri consigli per gestire il dolore cronico la notte

Attenzione agli effetti indesiderati

«La termoterapia può permettere di ridurre l’uso di analgesici e portare un certo beneficio. Ma non è priva di effetti indesiderati con il rischio di comparsa di bruciature, causate o dal caldo o dal freddo. Non applicare mai ghiaccioli direttamente sulla pelle, e mostrarsi attento quando si manipola l’acqua calda », raccomanda il Pr Serge Perrot, presidente della Società francese di studi et trattamenti del dolore. L’applicazione del caldo è, inoltre, sconsigliato nel caso di insufficienza venosa ed affezioni cutanee.  

 

E voi, quali sono i vostri rimedi contro il dolore?

26 commenti


Rosaline
il 12/06/19

Cara beth

Sono profondamente convinta che esposizione al sole Ai raggi ultravioletti e infrarossi vicino al mare con l'ossigeno e lo iodio possono fare soltanto bene.

Io ne sto facendo a volontà

preferisco fare sacrifici alzarmi presto la mattina a riordinare in fretta e furia ma riservarmi quelle ore per il mare più spesso che posso,

Buona giornata

Rosaline 💚


il 13/06/19

Ti invidio!!! Il mare e tutti i benefici che ne porta sono davvero magici!
Buona giornata anche a te 
Beth


Rosaline
il 14/06/19
Cara b

Rosaline
il 14/06/19

Cara beth

Penso che dovunque ci si trovi c'è un angolo di verde di natura con un po' di sole e aria ed il sole arriva quindi bisogna approfittarne,

 iniziando un po' alla volta diventa poi un'abitudine di cui non si può fare a meno.

Io stamattina mi sono alzata alle 5 ho già ordinato tutto quello che potevo alle 8 sono scappata.

Questa è la mia esperienza buona giornata cara

Rosaline 💚


il 14/06/19

Hai ragione, non c'è bisogno di andare in chissà quale angolo disperso del mondo, la natura è ovunque, spesso si cammina con lo sguardo fisso senza rendersi conto di quello che ci circonda. Bisogna allargare i propri orizzonti e trovarsi un piccolo angolo tutto per se e come dici tu, approfittarne. Faccio tesoro dei tuoi consigli, delle tue esperienze cercando di farlo diventare una piacevole abitudine di cui non si può fare a meno.
Buona giornata anche a te!
Beth

Ti piacerà anche

Le medicine alternative contro il dolore

Dolori cronici
Emicrania
Ernia del disco
Mal di denti
Mal di schiena
Sciatica
Tendinite
Torcicollo

Le medicine alternative contro il dolore

Leggi l’articolo
Emicrania: tutto quello che c'è da sapere sui trattamenti!

Emicrania

Emicrania: tutto quello che c'è da sapere sui trattamenti!

Leggi l’articolo
Stimolazione elettrica transcutanea nervosa (TENS): sapere tutto!

Dolori cronici
Emicrania

Stimolazione elettrica transcutanea nervosa (TENS): sapere tutto!

Leggi l’articolo

Discussioni più commentate