Giornata mondiale dell'alimentazione: 6 frutti e verdure che fanno bene alla salute

/static/themes-v3/default/images/default/home/bg-generic.jpg?1516194360

1 risposta

85 visualizzazioni

Tema della discussione



Pubblicato il
Buon consigliere

In occasione della Giornata mondiale dell'alimentazione che si terrà domani, 16 ottobre, abbiamo pensato di fare un piccolo elenco di 6 frutti e verdura di stagione, buoni per la nostra salute.

1. Carote: molto ricche di carotenoidi (vitamina C), le carote prevengono i danni ossidativi.
2. Cavoli e Cavoletti di Bruxelles: contiengono un sacco di vitamina A e C, hanno anche un'alta concentrazione di glucosinolati, utili nella lotta contro il cancro.
3. Pere: ricche di fibre solubili, riducono il colesterolo cattivo.
4. Melograni: Alcuni studi suggeriscono che i melograni possono ridurre il rischio di infarto e di cancro al seno.
5. Zucche: sono una delle migliori fonti di alfa e beta-carotene, che il corpo converte in retinolo, molto utile per la vista. I loro semi sono anche una buona fonte di acido alfa-linolenico, di omega-3 e acidi grassi che aiutano a prevenire le malattie cardiovascolari.
6. Patate dolci: le patate dolci contengono un sacco di vitamina A e sono anche una buona fonte di vitamina C.

Ora che conoscete un po' meglio questi frutti e queste verdure di stagione, buoni per la vostra salute, non vi resta che proporci nuove deliziose ricette per sublimarli! Aspettiamo le votre idee...

Inizio della discussione - 01/11/15

Giornata mondiale dell'alimentazione: 6 frutti e verdure che fanno bene alla salute


Pubblicato il

Lo so che forse é un po'  in ritardo questa risposta xd.

Volevo comunque ricordare un servizio di forse nemmeno due settimane fa delel Iene in cui si mostravano alcuni anziano giapponesi particolarmente longevi.

Il ruolo dell'alimentazione era influente al 50 % se non di più ( assieme al benessere psicologico) per il raggiungimento di tale "condizione".  In particolare si nutrivano di verdure ed alimenti vegetali.

Guardando il servizio mi sono reso conto di quanto l'alimentazione che noi facciamo e che riteniamo essere sana tutto sommato, sia molto diversa dalla loro. In effetti mi rendo conto di introdurre parecchie cose "poco naturali" che forse andrebbero ridotte. Ci troviamo tra l'altro a poca distanza dalle dichiarazioni dell'OMS sulla cancerogenità della carne rossa.