«
»

Top

Con quale frequenza prendete degli antibiotici?

Pubblicata il 17 set 2018

Con quale frequenza prendete degli antibiotici?

Strasburgo, 13 settembre 2018 – I deputati europei hanno chiesto giovedì di ridurre il consumo di antibiotici nell’Unione Europea per limitare lo sviluppo dei batteri resistenti

pills

Ad ampia maggioranza con 589 voti favorevoli (12 contrari), gli eurodeputati, riuniti in sessione plenaria in Strasburgo, hanno votato un testo non vincolante in cui si esortano la Commissione europea e gli Stati membri a « limitare la vendità di antibiotici dagli operatori della salute umana e animale (...) e sopprimere ogni incentivo – finanziario o altro – alla prescrizione di antibiotici ».

Vengono chiesti anche di diffondere messaggi di sensibilizzazione per « promuovere un cambiamento di atteggiamento nell’uso e la manipolazione responsabile degli antibiotici », ma anche per « incoraggiare i pazienti a rispettare le prescrizioni dei medici professionisti » e mettere in evidenza le norme « igieniche personali » (lavarsi le mani, fazzoletti monouso...) per limitare la diffusione di infezioni.

Il Parlamento europeo considera che sforzi devono essere fatti per raccogliere meglio e trasmettere i dati di casi di resistenza agli antimicrobici. Considera anche che questi incentivi devono essere introdotti per investire in nuove sostanze alternative.
« Se non si fa nulla, la resistenza agli antimicrobici potrebbe causare più decessi del cancro entro il 2050 », ha previsto la relatrice del testo, Karin Kadenbach, eurodeputata austriaca socialista, che sostiene un approccio « olistico » della salute umana e animale.

La resistenza agli antimicrobici, dovuta in particolare ad un uso eccessivo negli uomini e nel bestiame, è responsabile di quasi 25 000 decessi (e di 1,5 miliardi di euro di costi sanitari supplementari) ogni anno nell’UE, dice il Parlamento europeo.

E voi membri di Carenity, cosa pensate dell'uso degli antibiotici? Sono indispensabili o no? Grazie in anticipo

AFP

44 commenti

desy04
il 28/09/18

Uffa! Il mio veterinario me li prescrive x il mio yorkie!!!X 20 giorni x fistole anale....

EUREKA
il 28/09/18

Assolutamente contrario agli Antibiotici, dovrebbero prescriverli solo in casi estremi, per il resto ci pensa la Natura  con aglio, erbe , chiodi di garofano, ecc.ecc..  come antibiotici, antinfiammatori o altro , ormai la stragrande maggioranza li prende a caso e per tutto . così facendo non avranno più effetto sul corpo o sempre meno.

desy04
il 29/09/18

Giusto!

Baptiste
il 02/10/18

Grazie mille dei vostri contributi 

MILLETTA
il 10/10/18

Concordo pienamente con il limitare l'uso di antibiotici. Solitamente prima di assumere gli antibiotici provo con sostanze naturali in vari modi: da applicazioni a decotti, tisane, inalazioni etc etc, agopuntura, pranoterapia, massaggi, preghiere ai vari Santi. A volte va bene ma spesso mi trovo a dover prendere l'antibiotico quando le condizioni sono di molto peggiorate. Nonostante ciò io ci provo sempre. Quando va bene è sempre una volta in meno che assumo gli antibiotici. 

Ti piacerà anche

Disturbi del sonno: quando e come possono essere curati?

Disturbi del sonno: quando e come possono essere curati?

Leggi l’articolo
Quali malattie e quali farmaci sono incompatibili con l’aspirina?

Quali malattie e quali farmaci sono incompatibili con l’aspirina?

Leggi l’articolo
Quali malattie e quali farmaci sono incompatibili con il paracetamolo?

Quali malattie e quali farmaci sono incompatibili con il paracetamolo?

Leggi l’articolo
Fatica cronica: il vissuto e le soluzioni dei pazienti

Fatica cronica: il vissuto e le soluzioni dei pazienti

Leggi l’articolo