https://www.carenity.it/static/themes-v3/default/images/it/header/depressione.jpg

Pazienti Depressione

3 risposte

39 visualizzazioni

Tema della discussione



Pubblicato il

voglio raccontare brevemente la mia esperienza anonimamente senza coinvolgere alcuno. nessuno rischia a rispondere o a farmi pubblicare. respinta da associazioni e sostenitori degli abusi della psichiatria che hanno pubblicato casi altrui ma non il mio contattandomi in privato chiedendomi cosa voglio dopo aver inviato consenso dati ove scarico apposta la responsabilità di chi mi pubblica. non so se supererò mai il trauma del mio tso all'insegna dell'abusomania. cascata nel tranello di una visita domiciliare per la madre che butta la spesa,chiude le persone fuori di casa, pretende i controlli corporali dalla doccia al permesso per uscire di casa anche per recarsi in procura della repubblica citata come testimone. dopo sporadici contatti ambulatoriali per lo + per invalidità civile, il primo contatto si concludeva con biglietto al mio medico curante che non necessitavo cure, già al secondo incontro mi si proponeva la stramaledetta visita domiciliare con promesse amichevoli. nel frattempo mia madre è peggiorata. appena entrate in casa, le psichiatre me l'hanno occupata con immediata coercizione. catturata peggio di una delinquente con aggressione collettiva e iniezione buttata sul prato di casa, tanto c'era una siepe come dicono loro. forse volevano imitare gli arresti dove fanno calare le braghe. inutile parlare dei maltrattamenti durante il ricovero, specie per l'ossessione della doccia in pubblico per doveroso controllo corporale, non ammettendo che potessi lavarmi chiusa in bagno col pudore ammesso per i bisogni corporali, peraltro senza alcuna dotazione di sapone, tanto meno di borotalco deodorante shampoo salviette. piena assoluzione per mia madre perché il ricovero era premeditato per me inventando a mia insaputa che rifiutavo cure da anni anche in privato. insistono che il tso si può fare senza gravi motivi, chissà perché serviva inventare i miei rifiuti con prove opposte. l'ultima visita psichiatrica in privato era di appena una settimana prima e, avvisando la psichiatra cps per concordare visita domiciliare, mi disse che era inutile perché bastava lei. infatti era preordinato che dovevo dipendere da loro a costo di inventare che interrompevo i colloqui privati. non oso ancora credere a ciò che è successo. da anni subivo strani scherzi a casa mia dai vigili ai medici fiscali, specie in seguito alle segnalazioni degli abusi domestici in divisa. qualcuno me l'aveva giurata, mai avrei creduto di trovare tante calunnie e falsità matematiche in cartella clinica. cascata in un tranello spinta disperata da situazione in cui il cps tutt'al + doveva tutelarmi, una psichiatra che mi ha ripetutamente sbattuto la porta in faccia e si è impadronita della mia casa e della mia persona, anche della verità. inorridita dalla bassezza culturale di un potere concepito come militarmente divino, questi psichiatri sono come i pedofili messi a fare i pediatri. compiacimento per la madre che butta la spesa, mentre io paranoicamente angosciata devo curarmi forzosamente con haldol per conciarmi muscoli. mi hanno denegato con calunnia le cure private già in corso. una settimana prima del tso, la psichiatra privata mi definiva non ricoverabile e non curabile con psicofarmaci. com'è possibile? che il mio caso esuli da volontà di cura e sia stato un trucculento castigo sociale che da anni mi minacciavano sul lavoro. sono pubblica dipendente e mi vogliono portare alla dispensa, la psichiatra cps continuava a chiedermi del lavoro e il tso con presa in carico mi costringeva a fare tante assenze. oltre alle telefonate a casa con rimprovero perché dovevo essere io a chiamare,avendomi la psichiatra dichiarato come automatica l'inversione del consenso del paziente. dopo un anno, nessuna relazione mai chiesta al mio medico privato. se avessi rifiutato cure per anni, non ne sarebbe stato dovere? la cura è credibile ancora per qualcuno? mia nonna era alcolista con fegato ingrossato, mia madre la fece ricoverare ma il cps non la guarì mai e non le impose mai iniezioni o contatti bisettimanali e tanto meno domestici, come si spiegano queste inversioni e disparità? è tutto del bene che non posso capire causa mia psicopatia non grave? anche le calunnie e mendaci? non è evidente il sequestro con maltrattamento?

Inizio della discussione - 30/12/18

il mio strano caso di tso


Pubblicato il

Ciao Sfortunata,

non si capisce bene la tua descrizione, ma a grandi linee ho capito.

Ma adesso continuano a perseguitarti col tso oppure hanno finalmente smesso?

il mio strano caso di tso


Pubblicato il

mi sono sganciata dal cps con dichiarazione psichiatra privata a cui dopo un anno non hanno ancora chiesto relazione. non ne sarebbe stato dovere se io avessi veramente rifiutato cure da anni anche in privato? IL Tso mi è stato fatto con cure private in corso dando a intendere che è loro potere denegarmele con la calunnia a mio carico. una settimana prima del tso avevo avuto colloquio con psichiatra privata che mi ha definito non ricoverabile. ora il maresciallo mi ha promesso indagini. spero di non cascare in altri tranelli.

tutti dicono che  il tso si può fare senza gravità. e allora perché cominciare dalla visita domiciliare a paziente non grave che già si recava di suo in ambulatorio senza farsi obbligare per ignorare la gravità del familiare che non si fa curare? dopo un anno, con vari solleciti, l'ospedale ammette che non c'è videosorveglianza nel reparto perché le telecamere sono rotte da anni. diciamo che hanno la coda di paglia per nascondere gli abusi dello staff.

il mio psichiatra privato dice che la denuncia non mi conviene perché se la caserma me la fa partire cmq dovrà prendermi avvocato a mie spese. è una vergogna, il procedimento penale dà avvocato d'ufficio al denunciato ma non al denunciante. il maresciallo ora vuole parlare col mio psichiatra privata e mi ha chiesto nome. se mi sono sganciata da cps, non da quello che ci sta dietro. perché una psichiatra si fissa di venire a casa mia per ricoverarmi col tranello senza gravità con tutti i casi gravi ignorati? per poi temere le proprie responsabilità celate con calunnia? penso che qualcuno mi abbia denunciato al manicomio. sono odiatissima sul lavoro e mi vogliono portare alla dispensa. il maresciallo mi ha promesso indagini in merito ma mi dovrò prendere investigatore.

il mio strano caso di tso


Pubblicato il

In effetti che non forniscano avvocato d'ufficio nei processi penali è una vergogna, mi dispiace.

Il mio non è il migliore dei consigli ma anche io non andrei avanti nella denuncia come dice il tuo psichiatra. Se poi perdi ci smeni pure un sacco di soldi, e immagino che siano bravi a difendere le loro ragioni se sono più di uno

Ma dove lavori? perchè li ti odiano tutti?

Discussioni più commentate