«
»

Top

La psoriasi peggiora con il fumo?

Pubblicata il 28 lug 2021 • Da Candice Salomé

Il tabacco fa male alla salute, questo è un fatto. Gli effetti sono numerosi: tumori, infarti, ictus, ipertensione arteriosa, BPCO... Alcuni studi hanno dimostrato che il fumo potrebbe anche aggravare o addirittura scatenare la psoriasi. 

Ma qual è la realtà? Qual è il legame tra fumo e psoriasi? Smettere di fumare può migliorare la psoriasi?

Vi raccontiamo tutto nel nostro articolo! 

La psoriasi peggiora con il fumo?

La psoriasi è una malattia cronica autoimmune che colpisce la pelle e/o il cuoio capelluto. È caratterizzata dalla comparsa di chiazze di pelle rosse e in rilievo, coperte da squame ("scaglie" biancastre che si staccano dalla pelle). 

La psoriasi si sviluppa in flare-up di varia frequenza e intensità, intervallati da periodi di remissione che possono durare diversi anni. I fattori scatenanti della psoriasi sono vari: lo stress, un background genetico favorevole o uno shock emotivo

Altre cause esistono e possono aggravare la psoriasi di un paziente. Il fumo è uno di queste cause

Quali sono gli effetti del fumo sulla pelle?

Il tabacco è dannoso per la salute (tumori, ictus, pressione alta, BPCO...) e colpisce anche la pelle in diversi modi. 

Rallenta la guarigione della pelle. Infatti, la pelle dei fumatori impiega più tempo a guarire rispetto a quella dei non fumatori. Diverse sostanze presenti nelle sigarette, come il monossido di carbonio, riducono l'ossigenazione dei tessuti e mantengono una cattiva circolazione del sangue.

Inoltre, il fumo è uno dei principali responsabili dell'invecchiamento precoce della pelle. In media, i fumatori hanno 4,7 volte più probabilità dei non fumatori di avere una pelle più invecchiata e segnata, con la comparsa di rughe precoci, ridotta elasticità della pelle, pelle secca e un colorito grigiastro. Questo invecchiamento precoce della pelle è dovuto alla riduzione del flusso di sangue alle cellule della pelle.

Qual è il legame tra fumo e psoriasi? 

In Francia, la percentuale di fumatori tra i pazienti con psoriasi è più alta che nella popolazione generale (fino al 50% contro il 22%). Il 70% di questi fumatori attualmente affetti da psoriasi aveva iniziato a fumare prima di sviluppare la malattia.

Numerosi studi hanno dimostrato un legame tra fumo e psoriasi. L'ultimo è uno studio pubblicato sull'International Journal of Clinical Practice il 14 ottobre 2020. 

Due medici dell'Ankara City Hospital in Turchia hanno decifrato le abitudini di fumo di 133 pazienti con psoriasi. Sono stati in grado di valutare l'impatto del fumo sulle caratteristiche della malattia. 

Gli scienziati hanno scoperto che il 67,6% dei pazienti valutati erano fumatori. Rispetto ai pazienti non fumatori, questi ultimi avevano una maggiore frequenza di psoriasi da moderata a grave e di psoriasi delle unghie, e meno periodi di remissione. Una correlazione tra il fumo, la quantità di sigarette fumate e l'indice di gravità della psoriasi potrebbe così essere dimostrato.

Uno studio più vecchio del 2006, condotto in Italia su 818 adulti affetti da psoriasi, ha scoperto che il fumo peggiorava i sintomi della malattia

Contemporaneamente alla pubblicazione di questi risultati, i ricercatori americani hanno potuto dimostrare un legame tra il fumo e l'insorgenza della psoriasi

Inoltre, i fumatori pesanti (10 o più sigarette al giorno) hanno più probabilità di avere una psoriasi grave, specialmente la psoriasi palmoplantare

Tuttavia, il meccanismo con cui il fumo può influenzare i sintomi o addirittura causare l'insorgenza della psoriasi non è ancora stato dimostrato. Una cosa su cui i ricercatori sono d'accordo è che il fumo influenza negativamente il sistema immunitario

Infine, il fumo riduce l'efficacia dei trattamenti biologici per la psoriasi e l'artrite psoriasica. 

Smettere di fumare può migliorare la psoriasi? 

Ci sono prove scientifiche che la cessazione del fumo porta a un rapido miglioramento della psoriasi palmoplantare

Inoltre, la cessazione del fumo riduce l'attività infiammatoria del corpo e diminuisce il rischio di sviluppare future complicazioni cardiovascolari della psoriasi: infarto, ipertensione, diabete... 

Il vantaggio di ridurre il rischio di co-morbidità cardiovascolari è che sono disponibili più trattamenti farmacologici per trattare la psoriasi. Per esempio, l'ipertensione, che è promossa dal fumo, è una controindicazione ad alcuni trattamenti della psoriasi. Smettere di fumare permetterà quindi ai pazienti di essere trattati più efficacemente.

Come smettere di fumare? 

Prima di smettere di fumare, si consiglia vivamente di fare il punto della situazione e analizzare le tue motivazioni: stai smettendo per la tua salute, per i tuoi cari, per il tuo budget, ecc. In questo modo, avrai un obiettivo chiaro in mente e questo sarà una vera fonte di motivazione

Poi pianifica una data di uscita. Questo ti darà il tempo di prepararti a smettere correttamente e senza fretta. 

Puoi smettere da solo o con l'aiuto di prodotti sostitutivi della nicotina. Quest'ultimi faranno in modo che non si diventi troppo frustrati quando si smette di fumare. Studi scientifici hanno dimostrato che i prodotti sostitutivi della nicotina sono efficaci per aiutarvi a smettere di fumare: aumentano le vostre possibilità di successo dal 50% al 70%

Sono disponibili in diverse forme: cerotti (a lento rilascio) o forme orali ad azione rapida (gomme, pastiglie, compresse da succhiare, ecc.). Contengono un dosaggio più o meno alto di nicotina. Questi ultimi sono rimborsati dall'assicurazione sanitaria su prescrizione medica. 

È essenziale identificare le situazioni "a rischio" (fumare con il caffè, dopo un pasto, con un bicchiere di vino, per esempio) e modificare le proprie abitudini per evitare di soccombere. 

Infine, non esitare a chiedere consiglio a un professionista della salute su come smettere di fumare. 

Unitevi ai membri di Carenity nella seguente discussione :  
Che ne dite di smettere di fumare tutti insieme?
In questo modo potete motivarvi a vicenda! 


Vi è piaciuto questo articolo? 

Cliccate su "mi piace" o condividete i vostri sentimenti e le vostre domande con la comunità nei commenti qui sotto! 

Forza a tutte e tutti!

avatar Candice Salomé

Autore: Candice Salomé, Redattrice di Salute

Creatrice di contenuti presso Carenity, Candice è specializzata nella scrittura di articoli sulla salute. Ha un interesse particolare nei campi della psicologia, del benessere e dello sport. 

Candice ha... >> Per saperne di più

Commenti

Ti piacerà anche

Avete sentito parlare del nuovo farmaco che

Psoriasi

Avete sentito parlare del nuovo farmaco che "cancella" i segni della psoriasi?

Leggi l’articolo
Vedi la testimonianza
Artrosi e artrite, chi deve temerle e come prevenirle

Psoriasi

Artrosi e artrite, chi deve temerle e come prevenirle

Leggi l’articolo
Testimonianza photo: anni di vagare medico di fronte alla sindrome di Ehlers-Danlos di tipo ipermobile

Psoriasi

Testimonianza photo: anni di vagare medico di fronte alla sindrome di Ehlers-Danlos di tipo ipermobile

Leggi l’articolo

Scheda malattia