«
»

Top

Quali sono i benefici psicologici dell'interazione con una comunità di pazienti?

Pubblicata il 7 gen 2021 • Da Gilda Teissier

L'uomo impara e cresce attraverso la società nella quale vive. Le persone devono essere in contatto tra loro. Hanno sempre sviluppato modi per tenersi in contatto ed è grazie al loro carattere sociale che l'umanità si è sviluppata correttamente ed è sopravvissuta.

In che modo questa "necessaria" vicinanza può influire sul benessere generale? In che modo la condivisione in una comunità online può portare benefici psicologici?

Vi raccontiamo tutto nel nostro articolo!

Quali sono i benefici psicologici dell'interazione con una comunità di pazienti?

Gli studi antropologici mostrano che gli ominidi (primati) possono aver iniziato a sviluppare una forma di linguaggio parlato a causa del loro bisogno di condividere le loro idee. La ricerca ha anche dimostrato che gli esseri umani sono naturalmente compassionevoli ed empatici. Questi fatti evidenziano il modo in cui gli esseri umani nascono per condividere informazioni tra loro, aiutarsi a vicenda e sentirsi compresi. 

Questo solleva la domanda: se queste interazioni sono un "bisogno", quali parti del corpo umano sono interessate dall'interazione sociale? Secondo la psicologa Susan Pinker, "l'interazione sociale genera dopamina, che ci dà un po' di euforia e uccide il dolore, è come una morfina naturale".

Il legame sociale è noto per portarci conforto, benessere psicologico ed è un elemento chiave per relazioni forti con gli altri. Anche le persone più introverse cercano di tanto in tanto il contatto sociale. Sostegno sociale significa avere una rete di persone a cui ci si può rivolgere nel momento del bisogno. Queste esigenze possono essere emotive, strumentali e/o informative

È sempre consigliabile avere un gruppo di persone care o coetanei che stanno attraversando la stessa cosa per gestire meglio una crisi, l'ansia o lo stress. Lo stress ha dimostrato di avere gravi conseguenze sulla salute, che vanno dalla riduzione dell'immunità a un aumento del rischio di malattie cardiache. Essere circondati da persone premurose e solidali aiuta le persone a vedere se stesse come meglio in grado di affrontare lo stress della vita.

Scientificamente parlando, è stato dimostrato che le funzioni cerebrali sono compromesse dalla depressione e dalla solitudine, che sono entrambe il risultato di una mancanza di socializzazione. La ricerca ha anche dimostrato che l'interazione con gli altri allena il nostro cervello. Il contatto sociale migliora la formazione della memoria e il ricordo, e protegge il cervello dal declino mentale e dalle malattie neurodegenerative. Tassi più bassi di ansia e depressione, una maggiore autostima, una maggiore empatia e relazioni più sicure e cooperative sono il risultato di un contatto sociale. Relazioni forti e sane possono anche contribuire a rafforzare il vostro sistema immunitario, aiutarvi a guarire dalle malattie e persino a prolungare la vostra vita.

La solitudine ha conseguenze drammatiche per la salute. Disturba i modelli di sonno, aumenta la pressione sanguigna e aumenta lo stress. Le persone senza sostegno sociale hanno cinque volte più probabilità di soffrire di malattie mentali come comportamenti antisociali, depressione e suicidio. La solitudine e lo stare soli sono due cose diverse. Sentirsi soli è un problema, ma essere soli potrebbe non esserlo. Molte persone vivono da sole e hanno una vita felice e appagante, la chiave è sapere quando e con chi condividerla.

Come una comunità può aiutarvi?

Esistono due aspetti fondamentali del mondo sociale che contribuiscono alla salute: il sostegno sociale e l'appartenenza a una comunità. L'appartenenza a una comunità può avere un effetto positivo sulla salute mentale e sul benessere emotivo. La partecipazione alla vita comunitaria dà un senso di appartenenza e di connessione sociale. Può anche dare un ulteriore significato e uno scopo alla vita quotidiana.

Questo contatto può essere fisico, che è più incoraggiato per ottenere migliori risultati psicologici e fisici, ma può anche essere a distanza attraverso qualsiasi tipo di dispositivo. Questa è una realtà, e non solo a causa del Covid-19, a volte è molto difficile uscire o trovare persone che la pensano come voi vicino a casa. Qui entrano in gioco i social network di supporto online

Uno studio recente ha scoperto che per molte persone, comunicare con gli altri - attraverso forum online, social media o di persona - può aiutarle a raggiungere una mentalità più sana, una maggiore autostima e un maggiore godimento della vita. Avere persone con cui parlare e da cui dipendere può aiutare a ridurre il rischio di malattie mentali.

Avere accesso o fornire consigli, guida e informazioni è il tipo di supporto di cui le persone con malattie croniche hanno più bisogno, in quanto fornisce una visione e una prospettiva della malattia. La malattia porta molto spesso a un senso di isolamento e di dislocazione dal passato e dal futuro. Essere malato, affrontare un problema di salute o essere un caregiver può mettere in discussione la propria identità personale, e alcune persone possono sentirsi imbarazzate o addirittura stigmatizzate dalla loro malattia. Sapere che altre persone affrontano problemi simili e imparare come queste persone affrontano questioni difficili può ridurre questo senso di isolamento, fornendo un senso di appartenenza ad un gruppo e la rassicurazione che le proprie esperienze e reazioni sono "normali".

Condividere online con persone che la pensano allo stesso modo può anche aiutare a prendere decisioni importanti o ad agire su importanti cambiamenti di vita. Con questo tipo di sostegno, le persone si sentono meno ansiose o stressate per i problemi legati alla malattia. Sentire parlare delle esperienze degli altri può portare a sentimenti di compassione, in modo che le persone diventino meno egocentriche e acquisiscano una prospettiva migliore. Avendo un forte social network di supporto sia online che offline, è più probabile che riceviate il tipo di aiuto emotivo e informativo di cui avete bisogno.

Inoltre, per le persone affette da malattie rare, che si sottopongono a trattamenti insoliti o che sono geograficamente isolate, Internet può essere l'unico luogo in cui trovare sostegno.

L'idea di connessione sociale è quella di condividere il proprio tempo, le proprie esperienze e le proprie storie con i membri, e anche di ascoltarli. A poco a poco, nella vostra vita costruirete un gruppo di persone che si prendono cura di voi e che sono anche importanti per voi. La vostra mente e il vostro corpo ne trarranno beneficio. 

Conclusione:

È un dato di fatto, tutti hanno bisogno del loro spazio a volte e l'essere socialmente attivi non è una cosa che tutti possono fare continuamente. Tuttavia, almeno una volta ogni tanto, socializzare o semplicemente essere in contatto con altre persone via Internet può permettervi di uscire dalla vostra testa e di avere una nuova prospettiva su ciò che accade nella vostra casa e nel mondo.

Essere più felici, imparare meglio, avere livelli di stress più bassi e un maggiore benessere fisico generale dovrebbe motivarvi a uscire e a socializzare con gli altri o ad aprire il vostro browser e iniziare a parlare con persone che la pensano come voi.

E non dimenticate mai che il sostegno sociale non è una strada a senso unico. Oltre a fare affidamento sugli altri, potete essere voi stessi un grande sostegno per molte persone. E' una situazione vantaggiosa per tutti.

Questo articolo vi è stato utile?

Condividete la vostra opinione o le vostre domande nei commenti qui di seguito!

Forza a tutte e tutti!


6 commenti


nicolaus
il 16/01/21

Ho trovato l‘articolo interessantissimo per i suoi riferimenti culturali alle origini del bisogno di convivenza e di condivisione che caratterizza l‘essere umano. In particolare quando l‘uomo viene a trovarsi in una condizione di sofferenza. Il poter condividere i propri sentimenti, le proprie angosce ad individui in grado di comprendere a livelli piuttosto profondi il disagio esistenziale che si sta vivendo, credo possa alleviare e aiutare a sciogliere un po‘ di quel piombo che si addensa sulle giornate di chi soffre. Grazie


FrancaSchenato
il 16/01/21

È senz'altro vero quello che ho letto, ed è così che si possono scambiare pareri e fare domande sulla nostra condizione. Un abbraccio grande grande 


lucy42
il 16/01/21

Molto interessante. Grazie.


Vincenzo16
il 18/01/21

mi è stato utile anche a me ma se poi qualcuno si inventa le cose solo per una stella di ambasciatore meglio rivolgersi all animatore


RosalbaRomano
il 14/03/21
  What do you want to do ? New mailCopy

Ti piacerà anche

Covid-19: quali sono gli effetti collaterali dell'indossare una mascherina?

Covid-19: quali sono gli effetti collaterali dell'indossare una mascherina?

Leggi l’articolo
Disturbi del sonno: quando e come possono essere curati?

Disturbi del sonno: quando e come possono essere curati?

Leggi l’articolo
Quali malattie e quali farmaci sono incompatibili con l’aspirina?

Quali malattie e quali farmaci sono incompatibili con l’aspirina?

Leggi l’articolo
Quali malattie e quali farmaci sono incompatibili con il paracetamolo?

Quali malattie e quali farmaci sono incompatibili con il paracetamolo?

Leggi l’articolo