Incontinenza fecale, uscire dal tunnel ?

/static/themes-v3/default/images/default/home/bg-generic.jpg?1516194360

Pazienti Gastrite cronica

1 risposta

32 visualizzazioni

Tema della discussione



Pubblicato il

Ciao a tutti, sono Marcella e abito in Trentino. Un anno fa è nato mio figlio e da lì è cambiata la mia vita, non solo per le gioie della maternità ma anche purtroppo per via dei problemi di incontinenza fecale che da allora mi sto trascinando appresso.

Le lesioni del pavimento pelvico durante il parto sono guarite, ma secondo il medico i muscoli dello sfintere hanno subito danni permanenti. Da una visita proctologica specialistica è emerso che l'operazione è la soluzione migliore - e anche l'unica - per tornare quella di una volta.

Mi opererebbero con un metodo che si chiama thd gatekeeper, che il proctologo dice essere sicuro e a basso impatto. Sempre di operazione però si tratta, quindi vorrei avere un parere da qualcuno che ne ha già fatto esperienza o che ne sa più di me. E' sicura? Mi posso fidare?

Un grazie di cuore. -M-

Inizio della discussione - 21/12/15

Incontinenza fecale, uscire dal tunnel ?


Pubblicato il
Buon consigliere

Ciao stegos, grazie per il tuo messaggio, spero che qualche membro che abbia direttamente o indirettamente esperienza di questo problema possa intervenire e interagire con te. Qualcuno puo' aiutare stegos ?

Grazie

Francesco