Basta rispondere a tre domande per sapere come sta la prostata

https://www.carenity.it/static/themes-v3/default/images/it/header/tumore-della-prostata.jpg

Pazienti Tumore della prostata

1 risposta

8 visualizzazioni

Tema della discussione



Pubblicato il
Buon consigliere

La Società Italiana di Urologia propone un test in tre semplici domande per capire se la prostata è ingrossata. Fatto da soli o con il medico, è consigliabile a tutti gli over 50.

L'iperplasia prostatica benigna è uno dei disturbi più diffusi fra gli uomini: riguarda metà dei cinquantenni, ma a 70 anni la quota di chi ne soffre è già salita all'80 per cento del totale. Eppure, come spiega Vincenzo Mirone, segretario generale della Società Italiana di Urologia (SIU), «Si stima che meno del 50 per cento degli uomini con difficoltà urinarie si rivolga a un medico: la maggioranza tenta di convivere con i sintomi e si rassegna a sopportarli, considerandoli normali». Per questo SIU propone un semplice test per gli over 50: tre domande per capire come sta la prostata che chiunque può porsi in qualsiasi momento e che dovrebbe comunque essere sempre eseguito dal medico di base a tutti i pazienti ultracinquantenni.

Tre semplici domande

Nell'ultimo mese mi sono alzato almeno due volte a notte per fare pipì? Ho difficoltà a trattenerla durante il giorno? Ho la sensazione di non riuscire a svuotare la vescica? Se la risposta è sì ad almeno una di queste domande, è bene chiedere consiglio a un urologo invece che adattare il proprio stile di vita ai “bisogni” della malattia, come spiega Mirone: «La riluttanza dei pazienti dipende dall'imbarazzo, una scarsa informazione o la paura di un'eventuale soluzione terapeutica chirurgica. Far emergere presto il problema però è fondamentale per il benessere degli uomini perché aiuterebbe a ridurre le complicanze e il numero di interventi, ma soprattutto “rivoluzionerebbe” la vita facendo tornare ventenni. Con un'adeguata diagnosi precoce la percentuale di chi soffre di iperplasia prostatica benigna potrebbe più che dimezzarsi». Secondo gli urologi è essenziale non trascurare le spie dei disturbi urinari e parlarne subito al medico che, da parte sua, durante i colloqui deve essere bravo a capire anche i sintomi che non vengono riferiti e a correlare ciò che a prima vista potrebbe non essere dovuto alla prostata, come un disturbo erettile: la richiesta di un “aiutino” per una disfunzione sessuale, per esempio, dovrebbe essere il principale campanello d’allarme.

Il test anche dal medico

«Le linee guida internazionali non lasciano spazio a dubbi – riprende Mirone – Tutti, ma proprio tutti i maschi over 50 dovrebbero essere intervistati dal proprio medico di base sull'ipertrofia prostatica benigna e informati su ciò che rischiano e su come sia invece possibile trattare semplicemente il problema se lo si individua precocemente. Il Quick Prostate Test, ovvero le tre domande «salva-prostata», sono un test di monitoraggio dei sintomi urinari che dovrebbe essere eseguito dal medico su tutti i suoi assistiti con oltre cinquant'anni: semplice e veloce, aiuta innanzitutto il dialogo. Inoltre, basta una risposta affermativa a una sola delle tre domande per far sorgere il dubbio di un problema prostatico e indicare l'opportunità di esami di approfondimento come l'esame delle urine, il PSA o l'esplorazione rettale». Se, quindi, non sono gli uomini a porsi da soli le domande giuste, è necessario che sia il medico a “cercare” chi ha i sintomi di una prostata ingrossata: l'obiettivo di SIU, che il prossimo giugno lancerà una nuova campagna di sensibilizzazione per il benessere maschile, è quindi anche quello di formare meglio i medici perché possano utilizzare i semplici ma efficaci mezzi che hanno a disposizione per intercettare i propri assistiti “a rischio”.

Corriete.it

Inizio della discussione - 06/08/20

Basta rispondere a tre domande per sapere come sta la prostata

• Animatore della community
Pubblicato il

Cari membri @maritza@antonio amendolara@goslino@falco solitario@giusdurso@marte52‍ come state oggi? Avete visto questa discussione? La vostra esperienza a riguardo ci interessa e sarà utile alla comunità. Grazie tanto in anticipo 

Discussioni più commentate