«
»

Top

Endometriosi e gravidanza, quali prospettive per le donne colpite?

Pubblicata il 16 giu 2021 • Da Aurélien De Biagi

L'endometriosi è una malattia ginecologica poco conosciuta, che colpisce una donna su dieci. La complicazione principale di questa condizione è l'infertilità (dal 30 al 40% delle donne colpite da questa malattia).

Volete saperne di più su questa malattia? Volete conoscere i possibili rimedi per avere un figlio?

Leggete il nostro articolo!


Endometriosi e gravidanza, quali prospettive per le donne colpite?

Cos'è l'endometriosi?

L'endometriosi è una malattia ginecologica comune ma ancora poco conosciuta. Colpisce circa una donna su dieci. È una malattia estrogeno-dipendente, cioè dipende dal livello di ormoni (in questo caso estrogeni). Così, appare nelle donne in età fertile, a volte dall'adolescenza, e regredisce alla menopausa. 

Questa patologia è caratterizzata dalla presenza di tessuto endometriale (endometrio) al di fuori dell'utero. Durante le mestruazioni, sotto l'influenza degli ormoni, l'endometrio viene eliminato. Tuttavia, nel caso dell'endometriosi, l'endometrio non viene eliminato correttamente. Migra negli organi vicini come le ovaie, la vagina, le tube di Falloppio, il retto, il colon, la vescica, ecc. In rari casi, vengono colpiti organi più lontani, come i polmoni o il cervello.

Quali sono i sintomi dell'endometriosi?

L'endometriosi può essere completamente asintomatica. Tuttavia, se questo non è il caso, il sintomo principale è il dolore. Può essere nella zona pelvica (basso addome), lombare (bassa schiena) o addominale. Questo sintomo può essere sempre presente. Tuttavia, nella maggior parte dei casi, è scandito dal ciclo mestruale. L'intensità del dolore non è tuttavia correlata all'estensione delle lesioni, poiché può essere dovuta alle lesioni stesse (principalmente la profondità delle lesioni negli organi colpiti) ma anche all'infiammazione provocata o al danno nervoso. 

Il dolore è spesso invalidante e limita la donna nelle sue attività quotidiane. È spesso esacerbato al momento delle mestruazioni, il che è indicato come dismenorrea (mestruazioni dolorose). Inoltre, si osserva dolore durante il rapporto sessuale (dispareunia).

Si possono osservare altri sintomi come:

  • disuria (dolore durante la minzione) ;
  • ematuria (sangue nelle urine)
  • sangue nelle feci;
  • dolore durante la defecazione.

Come si sviluppa l'endometriosi?

L'endometriosi si sviluppa durante il periodo di attività genitale della donna (dall'adolescenza alla menopausa). Durante questo periodo, si creano nuove lesioni, causando sanguinamenti e lasciando cicatrici fibrose.

La complicazione più frequente dell'endometriosi è la sterilità. Generalmente si verifica come risultato di lesioni nelle tube di Falloppio, nelle ovaie o nel peritoneo (membrana che circonda gli organi nell'addome e nella pelvi). L'endometriosi è anche spesso diagnosticata durante un esame di fertilità.

Quali sono i trattamenti per l'endometriosi? 

Ci sono due regimi di trattamento per le donne con endometriosi: la chirurgia e la terapia ormonale

Trattamento medico 

Oltre agli antidolorifici, possono essere prescritti farmaci per ridurre la quantità di estrogeni nel sangue. 

Per esempio, un trattamento estro-progestinico (pillola contraccettiva), il danazolo (sopprime l'ovulazione e induce l'ipo-estrogenismo), una spirale ormonale che fornisce levonorgestrel o un trattamento progestinico (sawis per esempio) possono essere messi in atto. Questi trattamenti ormonali possono fermare l'evoluzione delle lesioni ma non permettono la loro completa eliminazione.

Trattamento chirurgico

Se i trattamenti medici non sono efficaci, è possibile ricorrere alla chirurgia. Si fa una distinzione tra la chirurgia conservativa (che mira a preservare gli organi colpiti) e la chirurgia totale (rimozione dell'utero e/o delle ovaie). La chirurgia rimane l'unico trattamento in grado di rimuovere definitivamente le lesioni

In primo luogo, l'operazione permette di valutare l'estensione e la natura delle lesioni. In una seconda fase, permette la distruzione (per coagulazione o vaporizzazione laser) o la rimozione delle lesioni. Il più delle volte l'operazione viene eseguita in laparoscopia per limitare le complicazioni e gli effetti postoperatori.

Una volta che l'intervento è stato effettuato, viene messo in atto un trattamento ormonale, se non c'è il desiderio di rimanere incinta.

Endometriosi e gravidanza, quali prospettive per le donne colpite?

In più della metà dei casi, l'endometriosi non causa infertilità. Tuttavia, questa complicazione si verifica in circa il 40% delle donne con questa patologia. Se c'è un desiderio di gravidanza, ci sono diverse possibilità.

La prima è la chirurgia. Se la chirurgia conservativa è possibile, la rimozione delle lesioni permette alla paziente di avere una gravidanza naturale. Va notato, tuttavia, che a seconda dell'estensione e della natura delle lesioni, il parto può avvenire tramite taglio cesareo.

La PMA (procreazione medicalmente assistita) è un'altra. Tra tutte le tecniche di PMA possiamo menzionare la fecondazione in vitro (FIVET). Dopo la stimolazione ormonale, vengono recuperati gli ovociti della paziente. Uno di essi sarà fecondato in vitro (in laboratorio) da uno spermatozoo del padre. Gli ovociti rimanenti sono conservati criogenicamente. Una volta che l'ovocita è fecondato, l'embrione risultante viene trasferito nell'utero della madre. Prima dei 35 anni, la probabilità di successo di questa tecnica è di circa il 25%. Tuttavia, diminuisce con l'età. All'età di 38 anni, la probabilità è solo del 12%.

Questo articolo vi è stato utile? 

Condividete la vostra opinione e le vostre domande nei commenti qui di seguito!

Forza a tutte e tutti!

avatar Aurélien De Biagi

Autore: Aurélien De Biagi, Redattore di Salute, studente di farmacia

Aurélien è uno studente al 5° anno di farmacia all'Università della Lorena. Scrive articoli sulla salute per Carenity. Ha un interesse particolare per la neuropsichiatria e il campo cardiovascolare.

Desidera... >> Per saperne di più

Commenti

Ti piacerà anche

L’endometriosi distrugge la donna

Endometriosi

L’endometriosi distrugge la donna

Vedi la testimonianza
Violenze ginecologiche: la parola delle donne si libera

Endometriosi

Violenze ginecologiche: la parola delle donne si libera

Leggi l’articolo
I farmaci più comunemente usati per l'endometriosi, indicazioni e consigli.

Endometriosi

I farmaci più comunemente usati per l'endometriosi, indicazioni e consigli.

Leggi l’articolo
Sapere tutto sull'endometriosi!

Endometriosi

Sapere tutto sull'endometriosi!

Leggi l’articolo

Scheda malattia