«
»

Top

Long Covid: "Era come se i sintomi che avevo prima fossero ora moltiplicati per 10!"

Pubblicata il 23 apr 2021 • Da Andrea Barcia

MarthaM, un membro della comunità Carenity in Spagna, parla della sua vita quotidiana con Long Covid e di come ha influito sulle sue altre patologie.

Leggete la sua storia ora!


Long Covid:

Buongiorno MarthaM, hai accettato di testimoniare per Carenity e ti ringraziamo per questo.

Prima di tutto, potresti presentarti?

Salve, ho 43 anni, sono un tecnico infermieristico ausiliario, lavoro nel dipartimento di emergenza di un ospedale di Madrid. Attualmente sto cercando di ottenere una laurea in neuropsicologia. Ho 3 figli: il mio maggiore è un ingegnere di robotica, il mio più giovane è un illustratore di fumetti e il mio più piccolo è al liceo.

Sono appassionata di escursionismo. Mi piace anche disegnare, dipingere e fotografare.

editor_meta_bo_img_f3d05cce501551e676aebd8d5683d50c.jpg

Quando hai contratto il Covid-19? Quali erano i tuoi sintomi e per quanto tempo? Come hai vissuto la malattia?

Ho contratto il Covid-19 nell'ottobre 2020. I primi due giorni dopo il tampone avevo solo congestione nasale, il terzo giorno avevo febbre, dolori muscolari, tosse, mal di testa e stanchezza. Questo è durato per una settimana.

Dopo quella settimana, i sintomi sono diminuiti, fino a quando mi è rimasta solo la stanchezza per qualche altra settimana; per non parlare della perdita del gusto e dell'olfatto.

La mia esperienza della malattia era come se i sintomi che avevo prima (legati alle mie altre patologie) del Covid-19 fossero moltiplicati per 10, avevo l'impressione che fossero rafforzati dal virus.

Hai avuto sintomi residui per diversi mesi, ma non sai se sono dovuti al Covid-19 o alla tua condizione. Puoi dirci di più? Quali sono le conseguenze del Covid-19? 

L'intensità e la frequenza dei sintomi durante il Covid-19 erano molto alte. Troppo per me, ma è durato solo una settimana; i postumi sono stanchezza, anosmia (perdita dell'olfatto), agueusia (perdita del gusto) e mal di testa regolari.

Questi sintomi sono disabilitanti nella tua vita quotidiana?

Ho delle brutte giornate, in cui non riesco a realizzare ciò che mi sono prefissato di fare, e altre in cui devo pianificare, perché su tre cose, ne faccio solo due, o una.

Ho dovuto imparare a vivere giorno per giorno con pochi o nessun piano.

Inoltre, secondo gli specialisti, hai una malattia autoimmune, di cosa si tratta? Perché i medici non ti hanno ancora dato una diagnosi definitiva?

Ho iniziato a soffrire della tiroidite di Hashimoto 7 anni fa. Cinque anni fa, i miei esami del sangue hanno cominciato ad alterarsi più del normale: anticorpi antinucleari (ANA) elevati, profilo epatico patologico, ma nessun sintomo. Poi 2 anni fa, i sintomi comuni alle malattie autoimmuni hanno cominciato a comparire.

Mi sono sottoposto a numerosi test analitici, biopsie, esami, studi e si è concluso che ho sintomi diffusi di malattia autoimmune senza specificare quale.

Negli ultimi due anni ho ricevuto il solito trattamento per questo tipo di malattia (plaquenil, prednisone e metotrexate) e il mio corpo ha risposto positivamente. Abbiamo cercato di interrompere i trattamenti, ma ho avuto un'altra ricaduta.

I medici dicono che sono necessari cambiamenti analitici più concreti per darmi una diagnosi.

Pensi che il Covid-19 influenzi o abbia influito su questa malattia? In che modo?

Sì, ho sentito i miei sintomi peggiorare durante un periodo di circa 3 mesi. Ora, non so se è il trattamento di base che sto prendendo o il tempo che è passato, ma mi sento molto meglio.

Per quanto riguarda il tuo attuale trattamento, hai dovuto cambiarlo o annullarlo a causa del Covid-19? Qual è stata/è la tua esperienza a riguardo?

Non ho dovuto cambiare nulla. Ho seguito lo stesso schema. Non ho avuto alcun problema.

Hai altri problemi di salute? Se sì, quali sono? Pensi che queste condizioni possano causare alcuni dei sintomi di Long Covid? 

Sì, soffro di artrosi degenerativa. Ma non credo che il covid-19 abbia cambiato ulteriormente la mia artrosi.

Cosa pensi della gestione del long Covid? Ti senti compresa e sostenuta dai medici, o danno la colpa dei tuoi sintomi direttamente alla tua condizione? 

In questo senso, la gestione è stata molto buona da parte del mio medico e dell'infermiera del centro sanitario, in generale. Sono stati e continuano ad essere attenti a me e alla mia famiglia (avevamo tutti Covid-19 a casa).

E quando dico loro dei sintomi persistenti, pensano che io faccia parte della popolazione generale con gli stessi sintomi post-covid.

Come vedi il futuro? Quali sono i tuoi progetti?

Vedo un futuro speranzoso, lento ma positivo.

I miei piani, che al momento si muovono lentamente ma inesorabilmente, sono di avanzare nella mia carriera, ricevere un trattamento appropriato dopo una diagnosi definitiva e tornare al lavoro.

Che consiglio vorresti dare ai membri che sono anche loro affetti da long Covid, e a quelli che sono affetti da una malattia autoimmune?

Ai membri colpiti da long Covid, auguro loro pazienza. Nel mio caso, i sintomi si sono attenuati, c'è voluto un po', ma sono spariti.

A coloro che hanno una malattia autoimmune, consiglio la stessa cosa che mi è stata detta in diversi gruppi di sostegno e che prendo come massima per la mia vita quotidiana:

"Non sentirti in colpa per fare poco o niente, non stancarti di spiegare, e se non puoi farlo oggi, lo farai domani".

Un'ultima parola?

Anche se non ho una diagnosi, e non posso collocarmi in un gruppo specifico, ho empatia per molti di voi, sia attraverso i sintomi, i pensieri, i sentimenti... per dirvi che il positivismo, una piccola dose di buone vibrazioni, un po' di esercizio, fare un'attività che ci piace, rendono i momenti difficili, solo rinvii in questo orizzonte continuo che abbiamo ogni giorno da vivere e godere.

È stato un piacere condividere con voi questo frammento della mia esperienza!


Grazie mille a MarthaM per la sua testimonianza!

Questa testimonianza vi è stata utile?

Condividete la vostra opinione e le vostre domande nei commenti qui di seguito!

Forza a tutte e tutti!

avatar Andrea Barcia

Autore: Andrea Barcia, Redattrice di Salute

Andrea è specializzata nella gestione di comunità di pazienti online e nella scrittura di articoli sulla salute. Ha un interesse particolare nei campi della neuropsicologia, della nutrizione e dello... >> Per saperne di più

Commenti

Ti piacerà anche

Long Covid: qual è il suo impatto sulla vita quotidiana dei membri di Carenity?

Long Covid

Long Covid: qual è il suo impatto sulla vita quotidiana dei membri di Carenity?

Leggi l’articolo
Long Covid e stress post-traumatico: sapere tutto

Long Covid

Long Covid e stress post-traumatico: sapere tutto

Leggi l’articolo
All'incontro di un ambasciatore Carenity

All'incontro di un ambasciatore Carenity

Vedi la testimonianza

Scheda malattia