https://www.carenity.it/static/themes-v3/default/images/it/header/depressione.jpg

Pazienti Depressione

5 risposte

32 visualizzazioni

Tema della discussione



Pubblicato il

Ciao a tutti. Sono alla continua ricerca delle cause del mio disagio e mi capita di leggere di tutto, la medicina ha più domande che risposte, ma la cosa certa è che l'organismo umano è una macchina estremamente complessa, delicata ed interconnessa con migliaia di fattori ... mi sono imbattuta in una teoria che ritiene tossica l'amalgama delle otturazioni dentali, soprattutto per la presenza di mercurio, ho intenzione di approfondire l'argomento perché ho due otturazioni ai molari dall'età di sedici anni, sarebbe il colmo e quasi comico trovare la causa in una simile banalità, ma informarsi non costa molto e comunque la realtà certe volte è più sorprendente della più sfenata fantasia, nulla potrebbe sorprendermi e comunque mi piace analizzare e documentarmi su tutto.

Sarebbe interessante sapere quanti di noi che soffriamo di depressione abbiamo queste otturazioni in bocca, se vi va condividete il vostro pensiero in merito.

Vi racconto una curiosità interessante ... nella favola di Alice nel paese delle meraviglie la figura del cappellaio matto è legata al fatto che la lavorazione dei cappelli in passato veniva fatta con il mercurio e la malattia professionale tipica di questi lavoratori era proprio la pazzia, nelle favore spesso sono sottointese tante cose che hanno un senso ben preciso e che non riusciamo a decifrare.

Ad Abbadia San Salvatore in Toscana, esattamente in provincia di Siena, c'è un bellissimo museo con una cava di mercurio, una bella gita che vi suggerisco ... la natura e il suo sfruttamento sono veramente un tema affascinante.

Ciao a tutti.

Inizio della discussione - 27/02/17

Depressione e ricerca


Pubblicato il

Ha funzionato davvero!!! Anch'io stento a crederci, ma i risultati sono inequivocabili ?

Depressione e ricerca


Pubblicato il

ttp://www.video.mediaset.it/video/iene/puntata/pasca-quando-un%E2%80%99otturazione-ti-cambia-la-vita_674571.html

Depressione e ricerca


Pubblicato il

Dopo 28 anni la mia ricerca è finita! Il 4 febbraio ho rimosso le amalgame e ho conquistato la mia salute, condivido il video con la speranza che qualcun altro possa trarne beneficio come me. Auguro ad ognuno di voi i trovare la propria strada verso il benessere, in bocca al lupo!

Depressione e ricerca


Pubblicato il

Maria, ti faccio i migliori auguri di aver veramente risolto i tuoi problemi e di continuare a godere di buona salute.

Per indirizzare al link che hai indicato (avevi omesso un h iniziale): http://www.video.mediaset.it/video/iene/puntata/pasca-quando-un%E2%80%99otturazione-ti-cambia-la-vita_674571.html

In effetti, il mercurio è uno degli elementi più tossici e provoca la malattia di Minamata, che è una sindrome neurologica, i cui sintomi sono parestesie, debolezza, danni a vista e udito e, in casi estremi, porta a coma e morte.

Però, quel dentista intervistato dalle Iene più che informare correttamente, mi ha dato l'impressione che volesse far pubblicità al suo Studio e procurarsi i clienti.

In effetti, anche se le otturazioni in amalgama sono fasi stabilizzate, una piccola quantità di mercurio tende lo stesso a liberarsi e ad essere assorbito tramite inalazione, per poi essere eliminato con le urine. L'OMS indica che un soggetto medio portatore di 4 - 5 restauri dentari in amalgama ha come livello di esposizione una quantità di Hg pari a circa 10 microgrammi al giorno. Questa dose è normalmente di effetto sanitario trascurabile, salvo particolare predisposizione; alcune persone potrebbero essere più vulnerabili di altre, la risposta agli agenti inquinanti non è univoca, può essere molto diversa da una persona ad un'altra. Il principio di precauzione suggerisce quindi giustamente di abbandonare in odontoiatria il mercurio e di sostituirlo con materiali alternativi più sicuri.

Va comunque ricordato che la via principale e più pericolosa di assunzione del mercurio da parte degli esseri umani è attraverso il ciclo alimentare (in forma organica, metilmercurio). Il fattore di concentrazione dei pesci è di un milione di volte rispetto alla concentrazione di mercurio nell'acqua in cui vivono. Quindi, attenzione soprattutto a non mangiare troppo frequentemente tonno, merluzzo e molluschi bivalvi, la quantità di mercurio accumulata in questi alimenti potrebbe arrivare a 1 mg/kg.

Infine, un altro rischio di esposizione che potrebbe essere localmente significativo è risiedere in vicinanza di centrali termoelettriche che bruciano carbone (che contiene normalmente circa 70 mg di mercurio per tonnellata di carbone), per via della ricaduta dei fumi dal camino.

Depressione e ricerca


Pubblicato il
Buon consigliere

Wow Maria, grazie. Io in effetti, che soffro di depressione maggiore e prendo elopram da 12 anni purtroppo, sono piena di otturazione in bocca, oltretutto molte realizzate in Asia, quindi forse ancora più tossiche. Mi informerò dal mio dentista italiano. 

Discussioni più commentate