Mancanza di sentimenti o troppo raziocinio?

/static/themes-v3/default/images/default/home/bg-generic.jpg?1516194360

Pazienti Menopausa

8 risposte

88 visualizzazioni

Tema della discussione



Pubblicato il
Buon consigliere

Non sono più giovanissima...per cui ripercorro la mia vita come se fosse un film e,devo confessarvi che rimango sbigottita di me stessa....Ho avuto un'infanzia difficile...perchè mia madre non era mai presente e sono arrivata ad odiarla in età matura. Come se non bastasse ho avuto un padre depresso che non si curava,regalandomi una convivenza d'inferno. A 22 anni mi sono sposata senza amore con il primo che mi ha fatto tale proposta,per fuggire da quella casa,sperando in una vita migliore...l'amore sarebbe arrivato nel tempo..cosa che non fu così perchè lui si è poi manifestato un violento. Mi rivedo il giorno del mio matrimonio lucidissima...mentre tutti gli altri erano in fermento. Sapevo quello che stavo per fare e sapevo di volerlo per mia volontà. furono anni difficili che sopportai in silenzio...per orgoglio e per non tornare da dove ero venuta. Quando scoprii 8 anni dopo di essere incinta,fui felice,ma la mia vita proseguì come se non fossi neppure in gravidanza....Alla nascita di mia figlia (che attualmente è il mio scopo di vita) quando me la misero in braccio non provai assolutamente nulla e questo non l'ho mai confessato a nessuno....Negli anni morì mio padre...e quell'evento lo accolsi come una liberazione;nel frattempo divorziai senza nessun dubbio o rimpianto.Morì anche mia nonna..l'unica che mi avesse dato amore nella mia vita,ma non sentii dolore: fui impassibile. Morì mia madre...dopo che per un anno,per dovere e non per amore,la accudii paralizzata a letto....Per il funerale andai dalla parrucchiera per presentarmi "perfetta" davanti a tutti i parenti e per me non fu affatto dolore.

Ora...mi chiedo chi sia io realmente. Il mio dono è scrivere...scrivo racconti,poesie anche toccanti....come può essere se sono priva di sentimento? Giudicatemi come volete: non mi offendo! Ma vorrei leggere i vostri commenti. Lorna Scott

Inizio della discussione - 19/08/16

Mancanza di sentimenti o troppo raziocinio?


Pubblicato il

Ciao Lorna Scott, non penso affatto che tu sia priva di sentimenti o insensibile. Forse è esattamente il contrario. Il tuo cervello probabilmente ha trovato un modo per bloccare i sentimenti perchè sarebbe stato veramente troppo doloroso e tu dovevi andare avanti. Penso che sia piuttosto spirito di conservazione, ciao

Mancanza di sentimenti o troppo raziocinio?


Pubblicato il
Buon consigliere

Ciao Pervincazzurra. Grazie!

Mancanza di sentimenti o troppo raziocinio?


Pubblicato il
Buon consigliere

Ciao, Lorna Scott. Penso che Pervicaazzurra abbia ragione. Ti stai solo proteggendo inconsciamente e altrettanto inconsciamente dai sfogo ai sentimenti che provi. Altrimenti, da dove ti verrebbero i racconti e le poesie?

Ciao e non ti preoccupare!

Mancanza di sentimenti o troppo raziocinio?


Pubblicato il
Buon consigliere

Ringrazio tutti per le vostre risposte....che mi hanno fatto riflettere. Certo che sono stata proprio brava ad eludere tutti i sentimenti,specialmente quello per la nascita di mia figlia!!!!! Lo dico ironicamente,ovvio! Ma,a distanza di tempo mi guardo indietro....e rivedo una donna che,come ha detto Pervincazzurra,non avrebbe avuto spazio per ingoiare altri dolori...sofferenza...dispiaceri...problemi...E' come se mi fossi chiusa in una corazza....e non so se quella corazza faccia parte ancora di me,sebbene molte cose siano cambiate nel corso della vita ed ora mi accontento di vivere nella mia solitudine,ma finalmente nella mia pace interiore. Una cosa dò per certa: non sono più capace di amare. Semplicemente perchè sopra ogni cosa ho messo l'amore per me stessa.E' stato l'unico scoglio per aggrapparmi alla vita.Lorna.

Mancanza di sentimenti o troppo raziocinio?


Pubblicato il

Ciao Lorna sono d'accordo con le due risposte sopraindicate. Il cervello sa come proteggersi.

Mancanza di sentimenti o troppo raziocinio?


Pubblicato il

@LornaScott 

sono d'accordo anchio con le risposte precedenti 

il cervello sa come proteggerti 

e sono convinta che i sentimenti li provi eccome

ma in forma liquida , con la scrittura li sciogli tutti i sentimenti ,incazzature paure rabbia

e quell'amore che ti ha fatto accudire una madre paralizzata e c'e' ne vuole di amore per farlo

si  quando si e' sofferti molto  o si soccombe o si diventa a propria volta cattivi o si tira su' la corazza

e si filtra tutto incluso le sensazioni buone come quelle della nascita di una figlia 

Mancanza di sentimenti o troppo raziocinio?


Pubblicato il

Cara @LornaScott‍ leggo adesso la tua discussione.... Capisco la tua sofferenza, molto spesso ci si rinchiude in un"propio mondo"perché stare con i piedi per terra in quello reale diventa difficile Se non impossibile!!allora l'unica via di fuga, di uscita, è iniziare a vivere una realtà che vive solo all'interno di noi stesse, x fuggire ad un dolore che sta alla base della nostra esistenza....non credo tu non sappia amare, credo invece tu abbia paura di soffrire ancora perche'chi ama e ha desiderio di amare e di essere amata....lo dico perché anche io molto spesso ho paura di abbandonarmi alle emozioni, e allora codardamente seppur Leonessa fuggo per il timore di provare emozioni...ma sono fiduciosa che x entrambe e x tante altre prima o poi cadranno le barriere e inizieremo a vivere, seppur ammaccate dalle nostre patologie...un abbraccio

Mancanza di sentimenti o troppo raziocinio?


Pubblicato il

@Leonessa78 

Discussioni più commentate