«
»

Top

Coronavirus e gesti barriera: quali precauzioni devono essere prese?

26 mar 2020 • 3 commenti

L'Italia si trova al 3 stadio della pandemia di coronavirus, con un aumento esponenziale del numero di pazienti. In assenza di trattamento, è essenziale rispettare alcune misure per evitare la trasmissione del virus.

Come si fa a non ammalarsi? Come evitare la trasmissione in caso di infezione? Siete consapevoli delle diverse misure da adottare nella vostra vita quotidiana?

Stiamo per vedere insieme, una per una, le misure barriere a cui tutti noi dobbiamo sottometterci.

Coronavirus e gesti barriera: quali precauzioni devono essere prese?

Quali sono i gesti barriera da adottare per proteggersi dal coronavirus?

Il Ministero della Salute ha evidenziato diverse raccomandazioni che devono essere rigorosamente rispettate

Le misure sono le seguenti:

  • restare a casa, uscire di casa solo per esigenze lavorative, motivi di salute e necessità (vedi misure di contenimento)

  • lavarsi spesso le mani;

  • evitare il contatto ravvicinato con persone che soffrono di infezioni respiratorie acute;

  • evitare abbracci e strette di mano;

  • mantenimento, nei contatti sociali, di una distanza interpersonale di almeno un metro;

  • igiene respiratoria (starnutire e/o tossire in un fazzoletto evitando il contatto delle mani con le secrezioni respiratorie);

  • evitare l’uso promiscuo di bottiglie e bicchieri;

  • non toccarsi occhi, naso e bocca con le mani;

  • coprirsi bocca e naso se si starnutisce o tossisce;

  • non prendere farmaci antivirali e antibiotici, a meno che siano prescritti dal medico;

  • pulire le superfici con disinfettanti a base di cloro o alcol;

  • usare la mascherina solo se si sospetta di essere malati o se si presta assistenza a persone malate. 

Lavarsi le mani: sì, ma come?

Si raccomanda di lavarsi le mani ogni ora (anche quando si sta a casa) e obbligatoriamente dopo essere usciti o essere venuti a contatto con un malato. 

Per lavarsi le mani correttamente, è importante seguire alcune misure, come ad esempio:

  • lavarsi le mani per almeno 30 secondi,
  • strofinare il dorso e i palmi delle mani,
  • così come le dita e gli spazi interdigitali,
  • non dimenticare i polsi e le unghie.

Questo video vi aiuterà a capire cos'è un efficace lavaggio delle mani:

Per rispettare il tempo di lavaggio delle mani, vi diamo un piccolo consiglio: il modo migliore per farlo correttamente è cantare la canzone "Tanti Auguri" interamente e per due volte di seguito :)

Quali consigli per pulire efficacemente la sua casa?

Oltre all'igiene personale per evitare la diffusione del virus, è necessario adottare altre misure all'interno dell'abitazione per ridurre i rischi:

  • Arieggiare regolarmente la sua casa: almeno dieci minuti più volte al giorno nei salotti.
  • Pulire e disinfettare le superfici interessate come le maniglie delle porte, i mobili del bagno, i servizi igienici, i pavimenti... con il prodotto solitamente usato o la candeggina. Poi sciacquare con acqua.
  • Lavare le posate e le stoviglie separatamente da quelle usate dal resto della casa con il solito prodotto per il lavaggio delle stoviglie o in lavastoviglie a 60°c.
  • Per quanto riguarda la biancheria per la casa (lenzuola, asciugamani...), deve essere lavata a 60°c per almeno trenta minuti, senza scuoterla prima.
  • Preferire gli utensili domestici che non disperdono la polvere (spugna o mop) ed evitare l'uso dell'aspirapolvere.

E infine, dopo la pulizia, è imperativo lavarsi le mani in modo corretto (come spiegato sopra).

In quali condizioni si consiglia di indossare una mascherina?

Il fatto che alcune persone indossino una mascherina quando non ne hanno bisogno impedisce a chi li indossa, ai malati e a chi è stato a contatto con un paziente di ottenerli. In effetti, c'è una carenza di maschere nel mondo.
A chi sono riservati? Quali mascherine sono consigliate contro il coronavirus?

Una persona sospettata di avere sintomi di un'infezione respiratoria o che è nota per essere malata può indossare una mascherina per proteggere gli altri.

Ci sono due tipi di maschere:

  • le maschere chirurgiche di tipo I che filtrano il 95% dei batteri e di tipo II che filtrano più del 98% dei batteri. Nel caso dell'epidemia di coronavirus, si tratta di maschere chirurgiche riservate ai pazienti o alle persone a contatto con un malato.
  • le maschere di protezione respiratoria - maschera a scafo, maschera anatra, maschera FFP2 o FFP3 - sono maschere di sicurezza con un livello di filtrazione molto elevato. Sono riservati ai professionisti della salute (trasporto medico, vigili del fuoco, medici privati, infermieri, ecc.)

Affinché una maschera sia efficace, deve essere conforme alla norma europea "NF EN 14683"

E se realizziamo noi le proprie maschere?

Olivier Castel, responsabile medico dell'igiene ospedaliera del CHU di Poitiers, propone di fare le sue maschere a casa.
Questo può anche diventare un'occupazione durante il confinamento!

Per realizzare la sua mascherina, Olivier Castel consiglia di ispirarsi ai modelli resi pubblici dall'Ospedale Universitario di Grenoble: "Tra questi c'è un modello a triplo strato, con mollettone o fine pile avvolta in cotone. È un vero vantaggio". A casa, è possibile sostituire il mollettone con la microfibra, che è un tessuto idrofobo, e utilizzare un laccio al posto dell'elastico. L'ospedale universitario di Grenoble offre anche modelli adatti ai bambini. 

Attenzione, l'efficacia delle maschere fatte in casa non è stata documentata ed è importante fissare bene la maschera sul viso (impermeabilità) e lavarla quotidianamente a 30° con detersivo.  Secondo l'Ospedale universitario di Grenoble, è "un'opzione complementare per coloro che la desiderano e che non sono a diretto contatto con i pazienti". Infatti, solo le maschere standard sono valide per i pazienti (sospetti, testati...) e i caregiver. 

Quali precauzioni prendere quando si esce di casa?

Se dovete uscire di casa, per andare a fare la spesa, ci sono alcune misure da prendere in considerazione per ridurre il rischio di contaminazione.

Per esempio, prendete le vostre borse della spesa o il carrello della spesa, è importante non utilizzare i cestini del supermercato, che non sempre sono disinfettati dopo il passaggio di un cliente.
Inoltre, per limitare i rischi, è consigliabile toccare il meno possibile le cose, tenendo conto che il virus entra attraverso le mucose (naso, bocca, occhi). È quindi necessario fare attenzione a non toccare il viso durante la spesa.

Contrariamente a quanto si potrebbe pensare, i guanti non sono necessariamente una buona idea perché secondo il Ministero della Salute: "I guanti possono essere usati anche come supporto per il virus dopo essere sporcati da goccioline (le secrezioni respiratorie che vengono emesse quando si tossisce, si starnutisce o si parla), che sono il mezzo di trasmissione del coronavirus". L'unica barriera efficace è il lavaggio delle mani.

Infine, assicuratevi di osservare le misure di distanziamento sociale. Si raccomanda di stare ad almeno un metro di distanza da qualsiasi altra persona.

Poiché il virus può sopravvivere per diverse ore su imballaggi di cartone o plastica, la prima cosa da fare quando si arriva a casa è rimuovere tutti gli imballaggi e lavarsi le mani tra un'operazione e l'altra!

Nel caso di sintomi, come possiamo monitorare lo stato di salute?

Nel caso del COVID-19, la guarigione avviene di solito entro pochi giorni con il riposo e, se necessario, con il trattamento per la febbre. Tuttavia, è importante monitorare la propria salute.
Si raccomanda di prendere la sua temperatura due volte al giorno. Se avete febbre, prendete del paracetamolo per abbassarla (ma non più di 1 grammo 3 volte al giorno, 3 grammi in totale).
Non dovete prendere farmaci antinfiammatori (come l'ibuprofene) senza il parere del medico. Fate attenzione, se avete un trattamento da prendere ogni giorno, non interrompetelo e contattate il vostro medico per avere il suo parere. 

Inoltre, chiamate i vostri cari il più possibile per rassicurarli e chiamate il vostro medico se avete dei dubbi sull'evoluzione della malattia. Non appena si riscontrano difficoltà respiratorie, dovete utilizzare immediatamente i numeri di emergenza 112/118.

Se vivete da soli, chiedete alla vostra famiglia e ai vostri amici di consegnare le medicine, la spesa o i pasti. Assicuratevi che li lascino sul pianerottolo per limitare il contatto.

Come proteggere i suoi cari dal COVID-19?

Per proteggere i vostri cari dal virus, è meglio evitare il contatto (non toccarli o baciarli), e mantenere una distanza di un metro anche all'interno della vostra casa.
Se possibile, assicuratevi di alloggiare in una stanza separata con la porta chiusa. Non condividete il vostro letto e mangiate i vostri pasti lontano dai membri della vostra famiglia.
Come fuori casa, si consiglia di lavarsi le mani molto spesso con sapone o gel idroalcolico e di utilizzare dei fazzoletti monouso che poi si mettono in un cestino chiuso.

Infine, pulite il bagno e le toilette dopo ogni visita con candeggina o disinfettanti.

Cosa ne pensate di tutte queste misure? Riuscite ad applicarle nella vostra vita quotidiana?
Avete intenzione di riprodurre la maschera a casa

Non esitate a condividere la vostra esperienza nei commnenti!

avatar Candice Salomé

Autore: Candice Salomé, Community Manager Francia

Candice Salomé è Community Manager Francia di Carenity. Si occupa anche della redazione di articoli per la Rivista Salute. È responsabile del fidanzamento dei membri sulla piattaforma francese di... >> Per saperne di più

Commenti

il 27/03/20

No, grazie al Cielo, da poco mi hanno scoperto una leggera forma di diabete e prendo la Metformina. Ho 80 anni e sto a casa seguendo tutte le varie regole. Cerco di tenere l'umore alto, non farmi assalire dalla paura anche se vivo sola, vedo poca televisione per tenere libero il cervello. Leggo, scrivo e segue le notizie dal pc che fortunatamente so usare. C'é una ragazza che si occupa della spesa e......aspetto che passi!

il 27/03/20

IO PUR AVENDO UN'AGENZIA ASSICURATIVA CON TRA I 2500 E I 3000 CLIENTI DA MANDARE AVANTI, TUTTE LE MATTINE X USCIRE DI CASA MASCHERINA IO E IL MIO BADANTE CHE TOGLIAMO SOLO X MANGIARE IL PANINO CHE CI PORTIAMO DA CASA, STIAMO SEMPRE A 2 METRI E LA SERA E LA MATTINA X METTERMI E ALZARMI DA LETTO MI PRENDE DA DIETRO E NON PIU' DA DAVANTI COME FACEVA PRIMA, QUESTA ULTIMA GLIE LO DETTO IO, ALTRIMENTI LUI AVREBBE CONTINUATO A PRENDERMI DA DAVANTI!!!
ALTRO FACCIAMO TUTTO QUELLO CHE HA DETTO ROBERTO SPERANZA (MINISTRO DELLA SALUTE)!!!

il 27/03/20

@pseudonimo nascosto mi fa piacere che riesci a tenerti occupata con la mente, speriamo bene per tutti

Ti piacerà anche

Coronavirus e ipertensione arteriosa

Ipertensione arteriosa

Coronavirus e ipertensione arteriosa

Leggi l’articolo
Coronavirus e cancro

Coronavirus e cancro

Leggi l’articolo
Il distanziamento sociale: come funziona?

Il distanziamento sociale: come funziona?

Leggi l’articolo
Coronavirus e malattie croniche

Coronavirus e malattie croniche

Leggi l’articolo