«
»

Top

Antibiotici: Perché non dovremmo abusarne?

Pubblicata il 19 nov 2022 • Da Rahul Roy

Gli antibiotici sono importanti per curare le infezioni batteriche e prevenire le complicazioni delle malattie. Ma prendere troppi antibiotici può portare alla formazione di batteri antibiotico-resistenti, che possono rendere vano lo scopo di questi farmaci.

Cosa sono gli antibiotici? A cosa ci servono? Perché ne abusiamo? E perché non dovremmo farlo?

Vi spieghiamo tutto nel nostro articolo! 

Antibiotici: Perché non dovremmo abusarne?

Gli antibiotici sono farmaci utilizzati nell’uomo per combattere le infezioni batteriche. La cosa positiva è che la scoperta degli antibiotici ha salvato milioni di persone e ha aumentato notevolmente l'aspettativa di vita, ma quella negativa è che la loro diffusione ha aumentato la resistenza dei batteri ai farmaci, rendendo questi ultimi meno efficaci o inefficaci in alcuni casi. 

Non tutti i batteri sono per forza dannosi, siccome esistono anche dei batteri buoni, alcuni dei quali ci mantengono in salute. È però importante capire la distinzione tra infezioni batteriche e infezioni virali, poiché l'utilità degli antibiotici dipende in larga misura dal tipo di infezione in corso

Gli antibiotici sono utilizzati in risposta a condizioni come infezioni da streptococco in gola, pertosse e cistiti, tutti problemi causati da infezioni batteriche. Tuttavia, gli antibiotici non sono efficaci per curare il raffreddore, il mal di gola e l'influenza, perché queste malattie sono causate da virus, sui quali gli antibiotici non hanno alcun effetto. 

Negli ultimi anni, l'abuso di antibiotici è diventato un problema di salute pubblica, vista la che mancano nuovi farmaci adatti a curare le infezioni batteriche, che sono sempre più resistenti ai farmaci. L'Italia è uno dei paesi in cui l'antibiotico-resistenza è maggiormente diffusa.

Ecco perché è importante capire che un uso responsabile degli antibiotici è fondamentale. 

Perché e come abusiamo degli antibiotici? 

L'abuso di antibiotici può derivare dal fatto di prendere antibiotici in eccesso o di prenderne senza la prescrizione medica adatta. Di solito si arriva all’abuso perché le persone meno informate pensano all’antibiotico come a un rimedio per ogni malattia. Ecco le situazioni più frequenti in cui si verifica abuso di antibiotici... 

Tipo di antibiotico sbagliato

Esistono diversi tipi di antibiotico, che vengono utilizzati per trattare diversi tipi di batteri. Questi antibiotici sono suddivisi in classi e non possono essere utilizzati in maniera intercambiabile, poiché risulterebbero inefficaci contro lo specifico tipo di batteri. Pertanto, è fondamentale assumere il giusto tipo di farmaco antibiotico. 

Assunzione errata di farmaci antibiotici 

L'assunzione degli antibiotici attraverso per via corretta è un aspetto importante per garantire la loro efficacia. Le compresse di antibiotici, ad esempio, devono essere assunte per via orale, mentre le creme antibiotiche devono essere applicate sulla pelle, come prescritto. La corretta somministrazione è direttamente correlata all’efficacia dell’antibiotico. 

Dosaggio errato 

Il medico prescrive il dosaggio adatto per combattere l'infezione batterica in base all'età e al peso dell'individuo. Una dose troppo alta o troppo bassa non avrà l'effetto desiderato e potrà potenzialmente causare altri problemi. 

Consumo a cadenza scorretta 

La tempistica di somministrazione e il dosaggio dell'antibiotico dipendono dall'infezione batterica in corso e l’assunzione del farmaco nel momento sbagliato potrebbe renderlo inefficace. È importante assumere l'antibiotico per il tempo prescritto, senza interrompere il ciclo troppo presto (anche se si inizia a sentirsi meglio) o troppo tardi. 

Quali sono i pericoli legati all'abuso di antibiotici? 

Ci sono due pericoli principali associati all'abuso di antibiotici. 

Resistenza agli antibiotici 

L'uso, in particolare un uso eccessivo di antibiotici porta alla formazione di batteri che si evolvono nel corso del tempo, diventando sempre più resistenti agli antibiotici e rendendone così inefficace l'uso. Questo può talvolta portare all’insorgere di infezioni più gravi. Può inoltre comportare tempi di guarigione più lunghi e visite più frequenti in ospedale. 

La medicina moderna si affida sempre di più agli antimicrobici e agli antibiotici, che vengono utilizzati per curare infezioni sia di poco conto che pericolose. I batteri resistenti agli antibiotici sono quindi un grosso problema che deve essere affrontato immediatamente

Effetti collaterali 

Gli antibiotici possono causare diversi tipi di effetti collaterali, motivo per cui devono essere utilizzati responsabilmente. Questi effetti collaterali possono essere lievi, come il mal di stomaco o le eruzioni cutanee, fino a condizioni gravi come danni al fegato e ai reni. Inoltre, se assunti insieme ad altri farmaci, l'interazione tra le diverse sostanze può causare reazioni tossiche che possono essere nocive per l'organismo. 

Che cosa posso fare per prevenire l'abuso di antibiotici? 

Fortunatamente, esistono molte misure che possono essere adottate per limitare l'abuso di farmaci antibiotici. 

  • Lavarsi spesso le mani con acqua e sapone per prevenire le infezioni batteriche.
  • Utilizzare gli antibiotici come prescritto dal medico, nelle dosi e nelle tempistiche previste.
  • Non utilizzare mai antibiotici prescritti ad un'altra persona
  • Buttare via gli antibiotici scaduti
  • Preparare gli alimenti in modo igienico utilizzando ingredienti in buone condizioni.
  • Non insistere con il medico per farsi prescrivere un antibiotico se non lo ritiene necessario.
  • Diffondere consapevolezza sul tema della resistenza agli antibiotici in modo che le persone siano al corrente dei pericoli dell'abuso di antibiotici.  

La resistenza agli antibiotici è uno dei grandi pericoli del mondo attuale ed è considerata un punto d'azione ad alta priorità dall'OMS. È meglio consultare un medico di base prima di assumere qualsiasi farmaco e seguire con precisione le istruzioni date dal medico. È importante seguire sempre le misure indicate nel paragrafo qui sopra. Quindi: facciamo in modo che gli antibiotici non diventino "virali" per i motivi sbagliati. 


Vi è piaciuto questo articolo?  

Cliccate su "mi piace" o condividete i vostri sentimenti e le vostre domande con la comunità nei commenti qui sotto! 

Prendetevi cura di voi!

5
avatar Rahul Roy

Autore: Rahul Roy, Redattore salute

Rahul è un creatore di contenuti per Carenity, specializzato nella redazione di articoli sulla salute. Rahul è iscritto a un master in management presso la EDHEC Business School. Nel tempo libero, ama giocare a... >> Per saperne di più

Chi ha riveduto: Hela Ammar, Farmacista data scientist

Hela è dottore in Farmacia e ha conseguito il Master in Management farmaceutico e biotecnologico presso la ESCP Business School. Attraverso le sue diverse esperienze, Hela ha acquisito una visione trasversale del... >> Per saperne di più

Commenti

Ti piacerà anche

Farmaci antinfiammatori steroidei e non steroidei: vi diciamo tutto!

Farmaci antinfiammatori steroidei e non steroidei: vi diciamo tutto!

Leggi l’articolo
Covid-19: quali sono gli effetti collaterali dell'indossare una mascherina?

Covid-19: quali sono gli effetti collaterali dell'indossare una mascherina?

Leggi l’articolo
Quali sono i benefici psicologici dell'interazione con una comunità di pazienti?

Quali sono i benefici psicologici dell'interazione con una comunità di pazienti?

Leggi l’articolo
Disturbi del sonno: quando e come possono essere curati?

Disturbi del sonno: quando e come possono essere curati?

Leggi l’articolo

Discussioni più commentate