«
»

Top

Consigli naturali per vivere meglio con il morbo di Crohn

Pubblicata il 9 gen 2021 • Da Gilda Teissier

La malattia di Crohn è una condizione che può colpire qualsiasi parte dell'intero tratto gastrointestinale, dalla bocca all'ano, ma le parti dell'intestino più colpite sono l'ileo, il colon e l'ano.

Non esiste una cura o una soluzione rapida per il morbo di Crohn, ma esistono metodi naturali che possono aiutare ad alleviare il dolore e a fermare i flare-up. 

Che cos'è il morbo di Crohn? Quali sono alcuni rimedi naturali che possono alleviare il dolore? Quali consigli possono aiutare con i razzi?

Vi diciamo tutto nel nostro articolo!


Consigli naturali per vivere meglio con il morbo di Crohn

Cos'è il morbo di Crohn?

La malattia di Crohn è un tipo di malattia infiammatoria intestinale che causa l'infiammazione del tratto digestivo, che può portare a dolori addominali, diarrea grave, stanchezza, perdita di peso e malnutrizione. Questa condizione è dolorosa e debilitante, e a volte può portare a gravi complicazioni.

Qualsiasi parte dell'intestino tenue o crasso può essere coinvolta in modo continuo o per segmento. A seconda di ogni individuo, la condizione può essere limitata al colon e l'infiammazione può diffondersi negli strati più profondi dell'intestino.

I segni e i sintomi della malattia di Crohn possono variare da lievi a gravi. Normalmente si sviluppano gradualmente, ma possono esprimersi in modo improvviso e senza preavviso. In questa combinazione si può trovare anche la remissione, che è un periodo di tempo in cui non ci sono segni o sintomi. 

Alcuni dei sintomi più comuni di questa condizione sono diarrea, stanchezza, febbre, sangue nelle feci, dolori addominali e crampi, mal di bocca, riduzione dell'appetito, perdita di peso e dolore o drenaggio vicino o intorno all'ano. 

Le persone con gravi forme di malattia di Crohn possono anche sperimentare calcoli renali, carenza di ferro, ritardo della crescita o dello sviluppo sessuale e infiammazione della pelle, degli occhi, delle articolazioni, del fegato o dei dotti biliari.

Secondo la clinica Mayo non esiste una cura nota per il morbo di Crohn, ma le terapie possono ridurre notevolmente i suoi segni e sintomi e persino portare a una remissione a lungo termine e alla guarigione dell'infiammazione.  

Rimedi naturali per alleviare il dolore

Nonostante i progressi della medicina, la causa esatta della malattia di Crohn rimane sconosciuta. I medici sanno che la dieta e lo stress possono aggravare la condizione, e che fattori come l'ereditarietà e un malfunzionamento del sistema immunitario probabilmente giocano un ruolo nel suo sviluppo.

Prendendo in considerazione che la dieta gioca un ruolo, ci sono diversi rimedi naturali che sono stati trovati a funzionare nel tentativo di tenere a bada il morbo di Crohn o anche aiutare durante i flare-up. L'unica cosa che deve sempre essere presa in considerazione è che ogni persona è diversa, anche quando si parla di questa condizione, quindi questi rimedi di solito aiutano una grande percentuale di persone con questa condizione, ma si consiglia di parlare con il vostro medico e/o provarli uno per uno e vedere se funzionano per voi. Questi rimedi sono:

  • Probiotici: mirano a ripristinare l'equilibrio aggiungendo germi utili. Si possono trovare nei cibi, come lo yogurt "live culture", sauerkraut e miso.
  • Prebiotici: forniscono il carburante per i batteri utili che crescono nel tratto digestivo. Si possono trovare nelle banane, cipolle, porri, topinambur, asparagi e tarassaco.
  • Estratto di ananas o bromelina: può essere in grado di combattere le infiammazioni. Gli scienziati ritengono che potrebbe aiutare ad alleviare i sintomi del morbo di Crohn, ma finora è stato testato solo in laboratorio.
  • Succo di Aloe vera: gli effetti calmanti possono aiutare la digestione e migliorare l'immunità. Iniziate lentamente, poiché l'aloe vera può causare diarrea.
  • Omega 3: un rimedio popolare per molti problemi di salute che coinvolgono l'infiammazione. Si possono ottenere mangiando pesce grasso come salmone, sgombro e aringa. Sono disponibili anche sotto forma di pillole.
  • Estratto di Boswellia serrata: diversi studi clinici pilota hanno studiato l'efficacia dell'estratto di resina di gomma di Boswellia serrata per le persone affette dal morbo di Crohn.
  • Gomma mastice di Chios: La resina prodotta dall'albero del mastice di Chios sull'isola greca di Chios possiede un gran numero di sostanze antiossidanti, che possono ridurre l'infiammazione.
  • Integratori di potassio e magnesio: Gli integratori di magnesio e potassio possono aiutare a combattere il vomito e la nausea, così come le complicazioni che derivano dalla diarrea cronica.

Oltre a favorire il consumo dei prodotti sopra citati, avendo sempre in mente ciò che funziona meglio per voi, è anche importante sapere che ci sono alimenti che dovrebbero essere evitati, perché nella maggior parte dei casi tendono ad essere dannosi per le persone con il morbo di Crohn. Questi sono:

  • Glutine
  • Cibo fritto
  • Latteria
  • Cibo piccante
  • Soda e altre bevande zuccherate
  • Margarina e lardo
  • Carni rosse e carni lavorate

Consigli per aiutare con i flare-up

Se dovete affrontare un forte fare-up, potreste voler prendere in considerazione una dieta liquida per dare al vostro sistema un po' di riposo. Potete anche provare GAPS o FODMAP. Una rigorosa dieta anti-infiammatoria può essere la scelta migliore. 

Un altro buon modo per evitare o aiutare con i flare-up è conoscere gli alimenti a cui si potrebbe essere allergici o intolleranti, quindi evitarli per eliminare i potenziali fattori scatenanti. Potete farvi fare un test di sensibilità alimentare dal vostro medico o in un laboratorio. Potete anche scrivere tutto ciò che mangiate per un mese o due, comprese le quantità e i sintomi che avete avuto.

Oltre al riposo intestinale, per aiutare con i flare-up, potete mirare a dormire di più, andare piano, bere molta acqua, ridurre al minimo lo stress e l'esercizio fisico intenso, e fare sonnellini a seconda delle necessità. Lasciate al vostro corpo il tempo di guarire.

Conclusione

La cosa più importante è ascoltare il proprio corpo e consultare sempre il proprio medico. Ognuno è diverso quindi bisogna davvero fare dei test per vedere cosa funziona meglio per voi ed essere pazienti. 

Questo articolo vi è stato utile?

Non esitate a condividere le vostre domande e le vostre esperienze nei commenti qui di seguito!

Forza a tutte e tutti!

1 commento


NiklAshley
il 03/06/21

 Grazie Gilda per i tuoi consigli 

Ti piacerà anche

Testimonianza photo: la sindrome del colon irritabile impedisce di vivere

Incontinenza fecale
Occlusione intestinale
Poliposi gastro-intestinale
Sindrome del colon irritabile

Testimonianza photo: la sindrome del colon irritabile impedisce di vivere

Leggi l’articolo
Malattia di Crohn e colite ulcerosa: 200mila italiani affetti da malattie infiammatorie croniche intestinali

Morbo di Crohn

Malattia di Crohn e colite ulcerosa: 200mila italiani affetti da malattie infiammatorie croniche intestinali

Leggi l’articolo
Capsula endoscopica: la metodica diagnostica in grado di far luce sulle aree buie dell’intestino

Morbo di Crohn

Capsula endoscopica: la metodica diagnostica in grado di far luce sulle aree buie dell’intestino

Leggi l’articolo
La diagnosi del morbo di Crohn raccontata dai membri Carenity

Morbo di Crohn

La diagnosi del morbo di Crohn raccontata dai membri Carenity

Leggi l’articolo

Scheda malattia