«
»

Top

Covid-19: quali sono gli effetti collaterali dell'indossare una mascherina?

Pubblicata il 22 mar 2021 • Da Candice Salomé

In Italia, indossare una mascherina è raccomandato o addirittura obbligatorio in tutti i luoghi chiusi ma anche all'aperto in molte zone. Elemento essenziale nella lotta contro la diffusione del Covid-19, fa ormai parte della nostra vita quotidiana. Tuttavia, indossare una mascherina causa problemi a molte persone che deplorano alcuni effetti indesiderati.

Quali sono i veri effetti collaterali dell'indossare una maschera? Quali soluzioni adottare?

Vi diciamo tutto nel nostro articolo!

Covid-19: quali sono gli effetti collaterali dell'indossare una mascherina?

Di fronte alla pandemia Covid-19, indossare una mascherina è un elemento essenziale per proteggere se stessi e gli altri. Ma a volte è difficile da sopportare: acne, rossore, emicrania, problemi di respirazione... Tuttavia, ogni problema ha una soluzione!

Problemi di pelle 

La mascherina può essere irritante per il viso perché la pelle è particolarmente sottile e sensibile. Le persone che hanno già problemi di pelle come l'acne, la rosacea o la psoriasi possono vedere questi problemi aggravati dalla mascherina. Favorisce anche la sudorazione e ostacola il flusso di sebo, che alla fine ostruisce i pori della pelle.

Ci sono certi tipi di mascherine da preferire?

Qualunque sia la natura della mascherina, indossarla può portare a disagi per la pelle. L'obiettivo è quello di limitare gli effetti nocivi della mascherina scegliendo il modello più adatto al vostro comfort cutaneo.

Per limitare lo sfregamento aggressivo, si può optare per mascherine che si legano sulla parte posteriore della testa piuttosto che mascherine con elastici che possono essere troppo stretti se sono mal regolati. 

Per quanto riguarda le mascherine in tessuto, è consigliabile optare per materiali traspiranti (come il lino o il cotone), assicurandosi che il modello scelto risponda alle norme in vigore.

Quale routine di cura della pelle adottare?

  • Pulizia: è essenziale pulire la pelle regolarmente, idealmente al mattino e alla sera. Si raccomanda di utilizzare un prodotto non aggressivo adatto al vostro tipo di pelle. 
  • Idratazione: dopo aver pulito la pelle, utilizzare una crema o un latte idratante per calmare la pelle che è stata seccata dalla mascherina. Si può anche ottenere una crema barriera disponibile nelle farmacie. Se vedete comparire dei brufoli, usate una crema esfoliante e seboregolatrice.
  • Guarigione: appena appaiono i segni delle lesioni, applicare sul viso un'acqua termale o una crema curativa.

Infine, lasciate respirare la vostra pelle evitando il trucco pesante!

Occhio secco

Se il bordo della mascherina non è ben posizionato, cioè ben schiacciato sul naso, la respirazione sale ed è possibile avere gli occhi più asciutti del solito. Secondo il professor Laurent Kodjikian, presidente della Società Francese di Oftalmologia, questo fenomeno non è pericoloso. In caso di disagio, basta optare per le lacrime artificiali in farmacia che saranno più efficaci del siero fisiologico perché quest'ultimo si asciuga più rapidamente.

Emicranie

Secondo la presidente dell'associazione "La voce delle persone con emicrania", Sabine Debremaeker: "indossare una mascherina per molto tempo può scatenare un'emicrania". Dopo aver ricevuto diverse testimonianze di persone che soffrono di emicrania, cita diverse ragioni per questo fenomeno:

  • Mancanza di ossigeno: chi soffre di emicrania ha bisogno di respirare bene. Infatti, anche stare in una stanza senza ventilazione può scatenare un'emicrania. Respirare aria pulita a volte può essere sufficiente per fermare un attacco.
  • Calore: l'aria all'interno della mascherina è calda e questo può scatenare il mal di testa.
  • Odori: se si usano mascherine lavabili, anche l'odore del detersivo può essere il punto di partenza di un attacco di emicrania.

Tuttavia, non ci sono attualmente studi che mostrano gli effetti negativi di indossare una mascherina.

Problemi di respirazione nelle persone con asma

Alcuni professionisti della salute concordano sul fatto che la mascherina diventerebbe scomoda a lungo termine per le persone affette dall'asma. Tuttavia, l'asma non è riconosciuta come una ragione per esonerare le persone dall'indossare una mascherina

Infatti, solo le persone con un handicap possono sostituirla con una visiera alla sola condizione di avere un certificato medico (da presentare in caso di controllo).

Anche se indossare una mascherina non è sempre piacevole, è comunque necessario ed essenziale per limitare la diffusione del virus, quindi uscite coperti!


Questo articolo vi è stato utile?

Condividete la vostra opinione e le vostre domande con la comunità nei commenti qui di seguito!

Forza a tutte e tutti!

1

6 commenti


Elisabettalizzy
il 16/04/21

Lavorando a scuola uso per parecchie ore la mascherina ffp2. Ho notato che ho sempre il naso chiuso e un leggero fastidio alla gola, penso sia la mascherina considerato che nel periodo di sospensione della scuola tali disturbi non li avevo

Ti piacerà anche

Farmaci antinfiammatori steroidei e non steroidei: vi diciamo tutto!

Farmaci antinfiammatori steroidei e non steroidei: vi diciamo tutto!

Leggi l’articolo
Quali sono i benefici psicologici dell'interazione con una comunità di pazienti?

Quali sono i benefici psicologici dell'interazione con una comunità di pazienti?

Leggi l’articolo
Disturbi del sonno: quando e come possono essere curati?

Disturbi del sonno: quando e come possono essere curati?

Leggi l’articolo
Quali malattie e quali farmaci sono incompatibili con l’aspirina?

Quali malattie e quali farmaci sono incompatibili con l’aspirina?

Leggi l’articolo

Discussioni più commentate