«
»

Top

Menopausa: come sfuggire alla depressione?

Pubblicata il 19 dic 2020 • Da Candice Salomé

La menopausa segna la fine del ciclo di fertilità di una donna. Questo processo naturale causa cambiamenti ormonali e fisiologici. Ogni donna vive questo periodo in modo diverso, con sintomi e sentimenti diversi. Tra i sintomi che le donne possono manifestare durante questo periodo, la depressione è un sintomo comune.

Cos'è la menopausa e quali sono i suoi sintomi? Qual è il legame tra menopausa e depressione? Che ruolo hanno i diversi ormoni sessuali sulla psiche? Quali sono le soluzioni per vivere meglio la sua menopausa?

Vi raccontiamo tutto nel nostro articolo!

Menopausa: come sfuggire alla depressione?

La menopausa è un periodo che tutte le donne sperimentano quando l'ovulazione si interrompe e le mestruazioni scompaiono. Una fase chiamata "perimenopausa" la precede. Poi compaiono molteplici sintomi: vampate di calore, stanchezza, disturbi del sonno, irritabilità...

Cos'è la menopausa?

La menopausa si verifica generalmente tra i 45 e i 55 anni, con una media generale intorno ai 50 anni. Questo è il periodo in cui le mestruazioni si interrompono definitivamente. Questo processo fisiologico naturale si verifica quando le ovaie interrompono la loro secrezione ormonale (estrogeni e progesterone) e la formazione delle uova. Si dice che la menopausa è veramente stabilita quando le mestruazioni sono assenti da un anno.

La menopausa è preceduta da un periodo chiamato premenopausa o ancora perimenopausa, durante il quale l'attività ovarica rallenta e gli ormoni femminili diminuiscono. I cicli mestruali diventano irregolari, prima accorciati e poi allungati, con periodi sempre più distanziati. La perimenopausa dura circa 5 anni prima che le mestruazioni vengano completamente interrotte. Le donne in perimenopausa possono presentare diversi sintomi come vampate di calore, stanchezza e disturbi del sonno o irritabilità.

In alcune donne, la premenopausa può essere accompagnata anche da problemi psicologici come problemi di concentrazione e di memoria, ansia e persino episodi di depressione.

Qual è il legame tra menopausa e depressione?

Attraverso i simboli ad essa attaccati, la menopausa può rappresentare un periodo di crisi per molte donne. Ma la cessazione della secrezione di ormoni sessuali (progesterone ed estrogeni) gioca un ruolo diretto sul morale.

Secondo il dottor Christian Jamin, ginecologo-endocrinologo a Parigi: "Molte donne attraversano questo periodo senza problemi ed è importante sapere che non ci sono malattie psichiatriche o psicologiche, nel senso medico del termine, che sono indotte dalla menopausa. D'altra parte, la menopausa è un fattore di fragilità e, quando c'è una patologia di fondo, può rivelarsi in questa occasione".

Due meccanismi possono spiegare questa particolare fragilità:

  • Gli ormoni hanno un effetto diretto sul benessere, così, private degli ormoni, le donne si sentono più spesso prive di energia,
  • La menopausa può causare sintomi molto imbarazzanti nella vita quotidiana, come i disturbi del sonno, che possono essere responsabili di un calo di energia e di una sensazione di disagio.

Questa vulnerabilità emergente delle donne alla menopausa non è costante. 

Dipende da diversi fattori:

  • Quanto velocemente si verifica il declino ormonale. In effetti, i disturbi sono più frequenti nel caso della menopausa chirurgica (rimozione chirurgica di entrambe le ovaie) che provoca un brusco calo degli ormoni. Al contrario, quando gli ormoni diminuiscono lentamente, la donna riesce a mantenere l'equilibrio e può non sentire nulla.
  • La psiche sottostante gioca un ruolo importante. Gli effetti della menopausa possono essere impercettibili per una donna in buona forma. Tuttavia, possono far sentire male una persona fragile

Qual è il ruolo degli ormoni sulla psiche?

Esistono tre tipi di ormoni sessuali:

  • Gli estrogeni hanno un effetto stimolante. Quando sono presenti in eccesso, possono causare nervosismo e insonnia. Quando la loro secrezione si ferma, una donna può provare qualche apatia. Questa mancanza di estrogeni si traduce in alcune donne con il bisogno di piangere durante il periodo delle mestruazioni. Questo fenomeno può verificarsi anche in menopausa.
  • I progesteroni sono ormoni sedativi che aiutano a dormire con calma e danno una sensazione di benessere. La carenza di progesterone non si verifica in menopausa, ma negli anni precedenti (premenopausa). Al momento della menopausa, c'è quindi un eccesso di estrogeni che induce nervosismo, ansia e disturbi del carattere.
  • Gli androgeni sono ormoni maschili presenti nelle donne in piccole quantità. I loro livelli iniziano a diminuire lentamente dall'età di 30 anni in poi. Questo può spiegare una diminuzione della libido e del desiderio sessuale.

Inoltre, il calo di estrogeni diminuirà anche la produzione di serotonina, un neurotrasmettitore coinvolto nell'umore e nelle emozioni, il che può spiegare perché dal 10 al 15% delle donne sperimenta un calo temporaneo dell'umore.

Quali sono le soluzioni per vivere meglio con la menopausa?

Se si tratta di una vera depressione, è necessario un trattamento antidepressivo. Correggerà i profondi disturbi biologici che colpiscono il cervello. Nel giro di poche settimane, gli antidepressivi permettono un aumento del livello di neurotrasmettitori difettosi (serotonina, dopamina, noradrenalina), che agiscono come messaggeri chimici tra i neuroni.

Lo sport è una vera e propria spinta per uniformare i disturbi dell'umore. Riduce lo stress e l'ansia, ma riduce anche le sensazioni di dolore e di stanchezza fisica. Inoltre, tre studi recenti hanno dimostrato che gli omega 3 hanno un'influenza positiva sull'umore.

Uno di questi studi, condotto da un team in Quebec, consisteva nel somministrare quotidianamente 1500 g di omega 3 a 60 donne di età compresa tra i 40 e i 55 anni soffrendo di disturbi psicologici. Dopo due mesi, non c'è stato alcun miglioramento nella depressione reale. Tuttavia, le donne che soffrivano di depressione moderata hanno visto una netta riduzione dei loro sintomi. Anche gli omega 3 hanno contribuito a ridurre le vampate di calore.

Vale quindi la pena di aumentare l'assunzione di omega 3 scegliendo l'olio di noce, di colza o di soia al posto dell'olio di girasole o di arachidi. Inoltre, gli omega 3 proteggono le arterie!

La menopausa è un processo naturale che si verifica nelle donne intorno ai 50 anni e porta a molti sintomi transitori, tra cui la depressione. Ma non preoccupatevi, nella maggior parte dei casi si tratta di una depressione temporanea, e il ritorno alla normalità avviene durante l'ultima fase della menopausa, quando le donne si stabiliscono in un nuovo equilibrio ormonale

Se non vedete alcun miglioramento, sarà essenziale consultare un medico per aiutarvi a superare questa fase.

Questo articolo vi è stato utile?
Condividete la vostra opinione e le vostre domande nei commenti qui di seguito!

Forza a tutte e tutti!


avatar Candice Salomé

Autore: Candice Salomé, Redattrice di Salute

Creatrice di contenuti presso Carenity, Candice è specializzata nella scrittura di articoli sulla salute. Ha un interesse particolare nei campi della psicologia, del benessere e dello sport. 

Candice ha... >> Per saperne di più

Commenti

Ti piacerà anche

Covid-19: quali sono gli effetti collaterali dell'indossare una mascherina?

Covid-19: quali sono gli effetti collaterali dell'indossare una mascherina?

Leggi l’articolo
Quali sono i benefici psicologici dell'interazione con una comunità di pazienti?

Quali sono i benefici psicologici dell'interazione con una comunità di pazienti?

Leggi l’articolo
Disturbi del sonno: quando e come possono essere curati?

Disturbi del sonno: quando e come possono essere curati?

Leggi l’articolo
Quali malattie e quali farmaci sono incompatibili con l’aspirina?

Quali malattie e quali farmaci sono incompatibili con l’aspirina?

Leggi l’articolo