«
»

Top

Sapere tutto sull'endometriosi!

Pubblicata il 6 mar 2021 • Da Candice Salomé

Malattia ginecologica frequente, l'endometriosi colpisce quasi una donna su dieci. L'endometriosi può essere asintomatica, ma può anche causare dolore ginecologico occasionale o cronico o persino portare all'infertilità.

Ma allora, cos'è l'endometriosi? Quali sono i veri sintomi dell'endometriosi? Come viene diagnosticata l'endometriosi? Quali sono le soluzioni?

Vi diciamo tutto nel nostro articolo!

Sapere tutto sull'endometriosi!

Cos'è l'endometriosi?

L'endometriosi è una malattia ginecologica caratterizzata dalla presenza anomala di tessuto endometriale (o tessuto uterino) al di fuori della cavità uterina. Questo tessuto segue il ritmo ormonale come se fosse nella cavità uterina mentre è nella cavità addominale. Infatti, alla fine del ciclo, le lesioni endometriosiche si congestionano e sanguinano durante le mestruazioni. Tuttavia, a differenza delle mestruazioni, che vengono evacuate dal corpo, il sangue del tessuto "fuori posto" non ha via d'uscita. I tessuti vicini alle lesioni sono quindi gonfi e dolorosi, irritati dal sanguinamento.

L'endometriosi è una malattia complessa perché non si sviluppa nello stesso modo da una donna all'altra.

Infatti, esiste una classificazione di 3 tipi di endometriosi. Dal 2018, l'Istituto Superiore di Sanità (ISS) ha definito questi 3 tipi come segue:

  • L'endometriosi superficiale (detta anche peritoneale), che si riferisce alla presenza di impianti endometriali ectopici situati sulla superficie del peritoneo,
  • L'endometriosi ovarica: l'endometrioma ovarico è una cisti dell'ovaio caratterizzata dal suo contenuto liquido color cioccolato,
  • L'endometriosi pelvica profonda (o subperitoneale) corrisponde a lesioni che infiltrano più di 5 mm sotto la superficie del peritoneo. Questo tipo di endometriosi colpisce i legamenti uterosacrali (nel 50% dei casi), l'intestino (nel 20-25% dei casi), il "vicolo cieco" della vagina (nel 15% dei casi), la vescica (nel 10% dei casi), gli ureteri (nel 3% dei casi) o, oltre la cavità pelvica: il sigmoide, il colon destro, l'appendice e l'ileo terminale sono le sedi più frequenti.

Tuttavia, non c'è correlazione tra l'intensità del dolore e il tipo di endometriosi. Così, l'endometriosi superficiale può essere molto dolorosa a causa della presenza di molti nervi.

L'endometriosi è una condizione cronica che si sviluppa durante il periodo di attività genitale femminile. Così, ad ogni ciclo mestruale, le lesioni proliferano, sanguinano e lasciano cicatrici fibrose.

Quali sono i sintomi dell'endometriosi?

Il sintomo evocato nel 50-91% dei casi è il dolore. Questo dolore può manifestarsi in diversi modi:

  • dolore durante le mestruazioni (chiamato dismenorrea),
  • dolore durante il rapporto (dispareunia)
  • frequenti dolori pelvici,
  • dolore durante il movimento intestinale,
  • dolore alla minzione (urina),
  • dolore addominale come il gonfiore,
  • dolore lombare.

Questi dolori sono spesso ciclici e non passano dopo aver preso un analgesico. Questi dolori possono essere puntuali o cronici e a volte molto violenti. Essendo legati al ciclo femminile, sono generalmente più intensi al momento dell'ovulazione o delle mestruazioni.

I membri di Carenity con endometriosi descrivono il loro dolore e i loro sintomi come segue:

I miei sintomi sono: problemi digestivi, mal di testa ed emicranie ripetutamente, dolori allo stomaco, dolore durante le mestruazioni e i rapporti sessuali, difficoltà ad avere un movimento intestinale, pancia gonfia a seconda di ciò che mangio...” @Fleur30

Per quanto mi riguarda, endometriosi vescicale profonda con due interventi, uno nel gennaio 2017 e l'altro nel settembre 2017. I miei sintomi sono i seguenti: dolore alla fine della minzione, dolore durante i rapporti intimi, dolore allo stomaco in generale, sangue nelle urine, stanchezza cronica e dolore alle gambe e alla schiena.” @nesse25

Ho molti dolori addominali durante le mestruazioni da quando le ho ma anche fuori... Ho un impianto contraccettivo da novembre che mi taglia le mestruazioni perché prima con le pillole, anche continuamente, avevo le mestruazioni che mi scatenavano questi attacchi, cistiti, funghi, tagli sulla vulva e naturalmente dolore durante tutti i miei rapporti intimi... E negli ultimi due anni e mezzo, ho avuto un sacco di problemi digestivi, vomito ripetuto, problemi di transito, emicranie, colpi di calore anche....” @Morgane888

Come viene diagnosticata l'endometriosi?

Poiché l'endometriosi è spesso diagnosticata tardivamente, possono passare da 8 a 10 anni dai primi sintomi alla conferma della diagnosi.

Il medico curante valuta l'importanza e la natura dei sintomi dolorosi. Se necessario, può indirizzare la paziente a uno specialista in ginecologia o ginecologia-ostetricia. Lo specialista può quindi prescrivere ulteriori test come:

  • Ecografia addomino-pelvica per visualizzare le lesioni endometriosiche,
  • La risonanza magnetica può anche essere prescritta come seconda linea di trattamento per cercare possibili lesioni sul peritoneo o sui visceri e per determinare il loro numero e la loro posizione prima del trattamento chirurgico,
  • Se si sospetta un coinvolgimento del colon, può essere prescritto un colo-scanner per fare un inventario apreciso delle lesioni digestive,
  • Più raramente, la laparoscopia può essere considerata. Permette di esplorare la cavità pelvica e addominale e di identificare le lesioni endometriosiche (numero, posizione) e le aderenze fibrose e cicatriziali.

L'endometriosi viene spesso diagnosticata durante un controllo dell'infertilità. Infatti, dal 30 al 40% delle donne con endometriosi affrontano un problema di infertilità.

Come si cura l'endometriosi?

Ad oggi, non esiste un trattamento definitivo per l'endometriosi, ma la terapia ormonale o la chirurgia possono fermare il suo sviluppo per diversi anni, a seconda dei casi.

Tuttavia, il trattamento è raccomandato solo quando l'endometriosi colpisce la vita quotidiana o il funzionamento di un organo.

Trattamenti farmacologici

Per ridurre le lesioni endometriosiche ormono-dipendenti (che si sviluppano durante le mestruazioni), il medico può prescrivere trattamenti che causano l'interruzione delle mestruazioni (contraccezione orale o dispositivo intrauterino). Rimuovendole, il dolore si attenua o scompare e le lesioni regrediscono.

Per ridurre il dolore associato all'endometriosi, il medico può prescrivere farmaci antinfiammatori non steroidei (FANS).

Le terapie alternative possono essere messe in atto per migliorare la qualità della vita e combattere il dolore, come:

  • agopuntura,
  • osteopatia,
  • yoga,
  • ipnosi.

La procedura chirurgica

A seconda del caso, può essere necessario un intervento chirurgico. 

Si raccomanda nei seguenti casi:

  • Endometriosi dolorosa, infertilità con desiderio di gravidanza e a seconda degli organi colpiti dall'endometriosi, a condizione che la chirurgia porti più vantaggi (riduzione del dolore, miglioramento della fertilità) che svantaggi (incontinenza urinaria),
  • In caso di endometrioma (lesione endometriosica nell'ovaio).

Inizialmente, l'intervento permette di fare il punto sull'estensione e la natura delle lesioni. Le lesioni possono poi essere distrutte (tramite coagulazione o vaporizzazione laser) o rimosse (tramite escissione).

Generalmente, l'intervento viene effettuato in laparoscopia, una tecnica che facilita le cure post-operatorie e limita le aderenze.

Questo articolo vi è stato utile?

Condivitete la vostra opinione e le vostre domande nei commenti qui di seguito!

Forza a tutte e tutti!


avatar Candice Salomé

Autore: Candice Salomé, Redattrice di Salute

Creatrice di contenuti presso Carenity, Candice è specializzata nella scrittura di articoli sulla salute. Ha un interesse particolare nei campi della psicologia, del benessere e dello sport. 

Candice ha... >> Per saperne di più

Commenti

Ti piacerà anche

L’endometriosi distrugge la donna

Endometriosi

L’endometriosi distrugge la donna

Vedi la testimonianza
Violenze ginecologiche: la parola delle donne si libera

Endometriosi

Violenze ginecologiche: la parola delle donne si libera

Leggi l’articolo
I farmaci più comunemente usati per l'endometriosi, indicazioni e consigli.

Endometriosi

I farmaci più comunemente usati per l'endometriosi, indicazioni e consigli.

Leggi l’articolo
Endometriosi e gravidanza, quali prospettive per le donne colpite?

Endometriosi

Endometriosi e gravidanza, quali prospettive per le donne colpite?

Leggi l’articolo

Scheda malattia