«
»

Top

Controllo dell'asma con metodi naturali

4 feb 2020

Potete controllare l'asma con metodi naturali in combinazione con i trattamenti tradizionali? IñakiMartin, membro di Carenity Spagna, ha accettato di parlare delle sue esperienze con i trattamenti, degli effetti collaterali e soprattutto dei metodi naturali che ha usato per aiutarsi ed aiutare gli altri a controllare i sintomi dell'asma.

Controllo dell'asma con metodi naturali

Salve, mi chiamo Iñaki Martin e vorrei raccontarvi le mie esperienze con l'asma con l'obiettivo che possa aiutare qualcuno.

Negli ultimi 3 anni ho avuto attacchi d'asma persistenti e costanti, rinite allergica e dermatite. Alcuni di questi attacchi erano piuttosto forti, e sono molto grato ai medici che mi hanno curato, perché se non fossero qui per me, forse non sarei qui a parlarne.

Effetti collaterali e trattamenti per l'asma che non hanno funzionato

Ma nel mio caso, negli ultimi anni, la forma tradizionale di controllo dell'asma con trattamenti a lungo termine con farmaci, in particolare corticosteroidi inalati, non funzionava più per me, poiché gli effetti collaterali erano troppo gravi e disturbanti. Colpivano i miei reni, il mio fegato e la mia gola (avevo piaghe piene di pus e infezioni alla gola, febbre e perdevo costantemente la voce), non parlo dei sentimenti cronici di stress, attacchi di panico e tristezza.

L'ultimo inalatore che mi è stato prescritto mi faceva sentire molto strano ogni volta che lo usavo; quasi come se stavo annegando. Era strano, ma siccome la sensazione non era così grave, l'ho semplicemente ignorata. Finché un giorno, subito dopo averlo preso, mi ha provocato una sensazione di soffocamento molto più forte. Ho preso subito del Ventolin, l'ho preso più volte, ma non mi è servito a niente, come se non avessi preso niente. Fui portato di corsa al pronto soccorso dove mi dissero che la mia faringe si era gonfiata, una condizione che chiamarono "falsa asma" combinata con dispnea espiratoria, mancanza di respiro (credo fosse dovuta ai nervi).

Quell'ultimo attacco mi ha spaventato così tanto che mi ha convinto a trovare un altro modo per curare i miei sintomi in modo da non subire questo mai più.

"Dentro di me sentivo fortemente che doveva esistere un altro modo per trattare i miei sintomi"

È diventato un po' un'ossessione che non potevo togliermi dalla testa: doveva essere un altro modo, un altro metodo...! Così ho deciso di seguire il mio istinto e mi sono buttato a corpo morto per saperne di più sulla mia malattia e fare tutto ciò che era in mio potere per liberarmene.  

Ricerca e missione per trovare metodi naturali per il trattamento dell'asma, esercizi di respirazione Buteyko

Dal 2012, mi sono educato e ho provato ogni tipo di metodo per curare l'asma...

La prima cosa che ho provato è stata l'omeopatia, ma non ha funzionato per me. Ho viaggiato e ho provato numerosi corsi di formazione e terapie come rebirthing (esercizi di respirazione), la terapia transpersonale, la meditazione, la terapia bioenergetica, la respirazione olotropica, la ritenzione mentale, il pranayama... ma non funzionavano. Ho imparato molto e le sensazioni di stress sono quasi scomparse, ma continuavo ad avere continui attacchi d'asma. Allora ho scoperto una tecnica di respirazione chiamata metodo Buteyko. È un metodo naturale basato sulle tecniche di respirazione e sul cambiamento dei comportamenti abituali involontari che tendono ad attivare la nostra asma e a renderla cronica. Si interessa direttamente alla radice del problema e lo corregge, ed è per questo che è così efficace. 

Entro una settimana di questa tecnica ho notato un grande miglioramento, le sensazioni notturne di annegamento nel sonno e i lunghi attacchi quotidiani sono diventati più leggeri e meno gravi, fino a quando si sono interrotti quasi completamente. Il mio medico ha notato i miglioramenti e ha deciso di interrompere l'assunzione di farmaci.

Sono passati due anni dal mio ultimo attacco e non uso più né inalatori né farmaci. È come una seconda giovinezza, ma senza attacchi d'asma. Come un miracolo dopo tutto il dolore provato e la disperazione per il futuro e le sue prospettive.

"Il mio obiettivo non è di demonizzare i farmaci per l'asma perché sono molto importanti e necessari, ma so che non mi avrebbero mai guarito. È stata la combinazione di farmaci e Buteyko che ha permesso di liberarmi dei sintomi dell'asma con cui ho vissuto per quarant'anni."

La missione della mia vita: "Aiutare le persone con asma a respirare meglio"

Ciò che trovo più appagante è aiutare le persone con asma a respirare meglio, in modo che possano avere un sistema respiratorio il più sano possibile. So per esperienza quanto sia difficile affrontare un altro attacco e quanto sia estenuante; so cosa vuol dire non avere nemmeno l'energia per parlare, o addirittura fare due passi; cosa vuol dire svegliarsi notte dopo notte faticando a respirare, e soprattutto la frustrazione, la tristezza che si prova quando l'ennesimo attacco sembra spuntare da nulla quando meno te lo aspetti e non importa dove ti trovi. E quanto sia bello sapere che ora ho trovato un modo per sistemare tutto questo. 

Qui in Spagna quasi nessuno ha mai sentito parlare di questo metodo, ma i servizi sanitari nazionali della Nuova Zelanda, del Regno Unito, degli Stati Uniti e soprattutto dell'Australia lo usano da anni. Il Metodo Buteyko è originario della Russia, dove viene insegnato negli ospedali e ha aiutato milioni di persone.

La mia speranza è che altre persone nella stessa situazione possano scoprire che anche loro possono imparare a controllare e liberarsi dall'asma in modo sicuro ed efficiente, dando quella piccola spinta in più che serve ai farmaci per raggiungere il loro obiettivo "che le persone con l'asma non abbiano attacchi". Certo, non è un metodo semplice, richiede impegno, coerenza e il desiderio di stare meglio perché il paziente deve fare esercizi di respirazione che sono semplici, ma bisogna farli ogni giorno. 

Da qualche mese lavoro come istruttore all'Instituto buteyko, e sto anche creando una pagina web chiamata Vitalasma (link in spagnolo) che spero di finire presto, dove metto tutte le informazioni che ho a disposizione su Buteyko.

Buona salute a tutti!

Grazie mille a Iñaki per aver condiviso la sua storia con noi in modo così chiaro e onesto!
 Esprimete le vostre esperienze e le vostre domande nei commenti!

avatar Andrea Barcia

Autore: Andrea Barcia, Community Manager Spagna

Specialista in marketing e comunicazione, Andrea ha lavorato nei settori del benessere, del turismo e della salute. Ormai Community Manager di Carenity Spagna, vuole aiutare i pazienti a trovare delle risposte alle... >> Per saperne di più

Commenti

Ti piacerà anche