/static/themes-v3/default/images/default/home/bg-generic.jpg?1516194360

14 risposte

139 visualizzazioni

Tema della discussione



Pubblicato il

Se tu dovessi consigliarmi un libro a te caro, cosa mi consiglieresti?

Inizio della discussione - 05/09/15

Letture consigliate


Pubblicato il

Ciao! "Il linguaggio segreto dei fiori" di Vanessa Diffenbaugh, adoro leggere e questo è stupendo! Tu invece che libro consiglieresti?

Letture consigliate


Pubblicato il

Dipende dagli stati d'animo. Se hai bisogno di sentirti forte: il sempre caro Piccolo Principe; se vuoi indagati a fondo Vita Brevis di Gaarder. Ma se vuoi staccare: La Strana Storia del Lago Vittoria può essere perfetto.

Letture consigliate


Pubblicato il

"L'ombra del vento" di Ruiz Zafon. Bellissimo libro!

Letture consigliate


Pubblicato il

ciao,

io sto leggendo "la badante" di Matteo Collura ed è molto bello

Antonella

Letture consigliate


Pubblicato il
Buon consigliere

Di quale genere? Se non l'hai mai letto "Uno, nessuno centomila" di Pirandello.

Letture consigliate


Pubblicato il
Buon consigliere

il miglio verde 

Letture consigliate

• Membro Ambasciatore
Pubblicato il
Buon consigliere

Io consiglio a tutti: "Vivere 120 anni", di Adriano Panzironi. Questo libro è una autentica perla, in quanto, con un linguaggio semplice e accessibile a tutti, consente di far capire il funzionamento del corpo umano.
E' un libro che ha una sua tesi affascinante: l'origine di tutte le malattie metaboliche (diabete, pressione alta, glicemia e colesterolo alti, tumori, gotta eccetera) nasce da un consumo eccessivo di carboidrati.

Perciò, ad esempio, per prevenire il diabete di tipo 2, e anche per curarlo, basta eliminare pane, pasta e pizza.
Fra le fonti di carboidrati, il cui uso è da limitare, Panzironi inserisce anche i legumi. Questo ultimo consiglio è discutibile, dal momento che i legumi, come fave e fagioli, hanno una buccia spessa, fatta da cellulosa, che ne rallenta il passaggio nello stomaco, e quindi l'assorbimento, evitando i picchi glicemici. Ma, a parte questo fatto, tutte le considerazioni fatte da Panzironi sono utili per la cura della nostra salute. Perciò il libro è sicuramente consigliabile (io l'ho letto due volte).

Letture consigliate


Pubblicato il

Mah, caro Giupipino, io appena ti ho letto ho avuto grosse riserve su una tesi del genere, e non solo sui legumi...

Guarda che la dieta mediterranea, e pane, pasta, pizza, cereali in genere, ne fanno parte integrante, ove conditi con condimenti idonei, non solo non han mai fatto male a nessuno, ANZI!  Ovviamente non si deve mai eccedere, neppur coi carboidrati. Una DIETA VARIATA E CONDIMENTI NATURALI, ALLA MEDITERRANEA, SONO L'ALIMENTAZIONE MIGLIORE.

Se mai attenzione alla quantità di CARNE che si mangia, quella sì che può far male!

Se poi pensiamo a cereali, misti a zuccheri e grassi...attento anche ai DOLCI: moderazione, eh!

Letture consigliate

• Membro Ambasciatore
Pubblicato il
Buon consigliere

Ciao Ermene,
Io penso che un giovane in buona salute non ha alcun problema a mangiare, anche tutti i giorni, un bel piatto di pastasciutta, ed anche a mangiare una bella bistecca, del buon formaggio grana eccetera. Questo perché i giovani hanno un buon metabolismo e, in genere, hanno un grande dispendio di energie, per cui riescono a bruciare anche una quantità notevole di calorie. I guai cominciano

1) quando si hanno problemi di sovrappeso

2) quando si hanno problemi di diabete

3) quando si hanno problemi di pressione

4) quando si è anziani (>65)

In tutti questi casi il conteggio delle CALORIE ingerite è estremamente importante, perché è chiaro che se si ingeriscono più calorie di quante se ne riesca a bruciare il risultato è quello purtroppo di ingrassare ( o di aumentare il proprio sovrappeso).

Adesso la pasta e il pane, purtroppo, sono gli elementi più ricchi di CALORIE, dal momento che contengono AMIDI, i quali sono zuccheri, e sviluppano tantissime calorie. Io credo che tu non abbia problemi di sovrappeso, perché altrimenti avresti scoperto da tempo che per dimagrire, purtroppo, occorre ELIMINARE del tutto pane e pasta. La mia esperienza è questa: in passato ho tentato di dimagrire mantenendo tutti gli alimenti (compresi pane e pasta) ma dimezzandone la quantità. Bene, sono riuscito a mantenere tale dieta per qualche mese, perdendo alcuni chili, ma poi sono stato sopraffatto dalla fame, per cui ho ricominciato a mangiare come prima riguadagnando i chili persi. Quindi tale metodo NON funziona.
Viceversa da un anno a questa parte ho agito sulla QUALITA' del cibo ingerito, non sulla quantità. Ho eliminato cioè pane, pasta, pizza, dolci e zuccheri. Ho eliminato il vino e la birra sostituendoli con spremute di frutta fresche (una mela, tre fragole, un limone, qualche grammo di zenzero e mezzo litro di acqua).

Bada che la dieta che assumo non è priva di carboidrati, perché li assumo tramite la frutta e i legumi.

Ho eliminato la carne rossa e i formaggi. Ma assumo egualmente le proteine nobili mediante il pesce, la carne bianca e le uova.

In un anno sono passato da 87 kg agli attuali 79 kg. Ma la cosa più importante è che riesco a mantenere questo peso ( e anzi continuo a dimagrire) , e non faccio su e giù col peso come fanno quelli che seguono altri tipi di dieta.

Io mi fido solo della mia esperienza. In passato ho seguito le diete dei medici nutrizionisti e ho fallito. Adesso seguo uno stile dietetico del tutto diverso e i risultati li verifico ogni giorno. Tu che faresti?