Marzo: mese della prevenzione del cancro colo-rettale

/static/themes-v3/default/images/default/home/bg-generic.jpg?1516194360

Pazienti Tumore del colon-retto

6 risposte

51 visualizzazioni

Tema della discussione



Pubblicato il

Per il quarto anno consecutivo Marzo è il mese dedicato alla prevenzione del cancro colo-rettale. Solo in Italia, ogni anno, vengono colpite da questa patologia 34 mila persone.

La colonscopia periodica è il mezzo diagnostico suggerito per la popolazione a rischio (per familiarità o storia personale).

L'esame può essere eseguito presso i Centri di Endoscopia Digestiva sia Chirurgica che Gastroenterologica.

Il carcinoma del colon-retto è il tumore maligno più frequente originato nel colon, nel retto e nell'appendice. Con 610.000 morti all'anno nel mondo, è la terza forma più comune di cancro. E' causato dall'abnorme crescita di cellule con la capacità di invadere i tessuti e di diffondersi in altre parti del corpo. I segni ei sintomi possono comprendere: sangue nelle feci, cambiamento dei movimenti intestinali, perdita di peso e sensazione di stanchezza. I fattori di rischio includono: la dieta, l'obesità, il fumo, l'alcool e una scarsa attività fisica.

(Fonte: Adnkronos Salute , Cancer Fact&Figures, Atlanta: American Cancer Society, 2009, General Information About Colon Cancer su NCI, 12 maggio 2014)

Inizio della discussione - 06/03/15

Marzo: mese della prevenzione del cancro colo-rettale


Pubblicato il

Il mese di marzo é BLU per la prevenzione del cancro colo-rettale. Noi del team di Carenity ci siamo già vestiti a tema per mostrare il nostro supporto!

Marzo: mese della prevenzione del cancro colo-rettale


Pubblicato il

Buongiorno a tutti da pochi mesi ho scoperto di essere affetta da Rettocolite ulcerosa, e il mio pensiero fisso è rivolto a questo tipo di cancro. A volte mi manca l'aria pensando che si possa sviluppare. C'è qualcuno con questa patologia?

Marzo: mese della prevenzione del cancro colo-rettale

• Animatore della community
Pubblicato il

Cari membri @sumo76@Luisagarofalo@Cuccioli@CAROL80@Francesco05@elia12@arles18‍ come state? Non so se avete visto ma abbiamo scritto un nuovo articolo che riguarda la storia del cancro. Vi allego qui il link : 

https://member.carenity.ithttps://www.carenity.it/info-malattia/rivista/consigli/storia-del-cancro-sapere-tutto-920

La vostra esperienza a riguardo ci interessa. Non esitate a condividere con gli altri membri sulla vostra storia con la malattia. Grazie mille in anticipo. emoticon bye

Marzo: mese della prevenzione del cancro colo-rettale

• Animatore della community
Pubblicato il

In occasione del Mese Blu, vorremmo evidenziare il cancro colorettale. Si tratta di un cancro la cui incidenza rimane alta nonostante lo screening attuato in Italia.

💙 Vi diciamo tutto nel nostro articolo: https://bit.ly/3ri9EQd 

Cari membri @giuseppino@bombolo2@oreste3@Stellina88@redseesub@camillaa‍ la vostra esperienza a riguardo ci interessa. Un caro saluto. 

Marzo: mese della prevenzione del cancro colo-rettale


Pubblicato il

 Buongiorno, circa 5 anni fà ho fatto colonscopia con asportazione di diversi adenomi e dopo 3 anni non ne sono riformati ancora e penso più perchè ho cambiato completamente le mie abitudini alimentari e fui e continuo ad assere felice di aver conosciuto questa vitamina. Riporto una informazione a conferma di quanto lessi 5 anni fà.  Vit. B17
La vitamina B 17 è una molecola stabile, chimicamente inerte e non nociva se assunta nelle giuste quantità appropriate e sotto controllo medico. Il dosaggio iniziale raccomandato nell’adulto è di 4-5 semini amari al giorno se semini amari di albicocca (quantità maggiori o minori se di altro frutto) per la prima settimana, salendo o meno di dosaggio nella settimane successive, a discrezione del medico, fino a raggiungere valori che devono essere accuratamente calcolati in funzione dell’emi-vita biologica della vitamina B17, delle analisi urinarie (presenza di Tiocianato di sodio e di acido ippurico in quantità tale da far presumere un superamento della soglia-limite ritenuta compatibile per la terapia in atto), della massa ematica e corporea del paziente, della buona o cattiva funzionalità epatica, renale e di altri organi, della possibile colliquazione massiccia della massa tumorale con possibile exitus per blocco renale irreversibile, etc.... La farmaco-cinetica della vitamina B17 è complessa e di essa bisogna tenerne conto. In letteratura medica e/o fitoterapica sono stati riportati episodi di avvelenamento mortale in bambini dopo ingestione di cibo particolarmente ricco di vitamina B17, come bacche di piante particolari, in genere non abitualmente consumate nelle tradizioni alimentari delle varie culture del mondo (ma estremamente interessanti quindi per la cura del cancro), oppure mandorle amare, notoriamente molto più ricche di vitamina B17 dei semini amari di albicocca. Il decesso nei bambini è più facile a causa della più elevata concentrazione di vitamina B17 che si ha nei soggetti di piccola corporatura come il bambino rispetto all’adulto, della più piccola massa del fegato, organo elettivo per la detossificazione ematica da vitamina B17, e forse da una minor capacità funzionale degli enzimi epatici.
Ovviamente la dose ideale realizzata di volta in volta con il test di contrazione muscolare ( https://www.metodomc.it/2.0/la-dose-ideale ) sarebbe sempre l’idealità ed eviterebbe errori che alle volte si potrebbero dimostrare pericolosi.
Sempre dietro valutazione medica, si deve interrompere il trattamento di tanto in tanto; i semini devono essere ben masticati o precedentemente triturati; la terapia dev’essere immediatamente sospesa in caso di nausea; i semini non devono mai essere assunti tutti assieme, ma distribuiti nell’arco dell’intera giornata; è utile assumerli a stomaco pieno, allo scopo di evitare l’idrolisi parziale della vitamina a opera dell’acido cloridrico. In merito ai semini amari di albicocca, è vietato assumerne più di sei semini nello spazio di tempo di un’ora, pur in condizioni di salute ottimale.
Ritornando alla vitamina B17, Krebs scoprì che il composto reagisce all’enzima Beta-glucosidasi: quest’ultimo è caratteristico di molti tumori, ed è praticamente assente nelle cellule sane; in tale
reazione, l’enzima scinde l’innocua vitamina B17 in due potenti veleni: ioni-Cianuro e Benzaldeide, quest’ultimo un potente analgesico (anti-dolorifico). Queste due sostanze, prodotte in piccole quantità dalle stesse cellule tumorali, si combinano allora fra loro all’interno stesso delle cellule tumorali, producendo una sostanza estremamente tossica che uccide la cellula stessa in una sorta di pseudo-apoptosi. Piccole quantità di questo veleno possono risultare quindi ancora attive, dopo la morte della cellula tumorale, e passare in circolo, essendo il tumore, generalmente, ben vascolarizzato in periferia. Viceversa, le cellule sane contengono un altro enzima, la Rodanese, il quale è presente nelle cellule in quantità inversamente proporzionale alla Beta-glucosidasi; se la B17 entra in contatto con le cellule sane, la Rodanese neutralizza gli ioni-Cianuro e ossida la Benzaldeide. I due prodotti di derivazione così ottenuti, il Tiocianato e l’acido benzoico, sono invece addirittura benefici per il nutrimento delle cellule sane; l’eventuale eccesso di tali prodotti secondari viene eliminato per via urinaria.
Per ottenere il massimo risultato da questa terapia , bisognerà avere un intestino eubiotico e quindi anche in questo caso Metodo MC vi viene in soccorso con il suo protocollo.
Un caro saluto a tutti
Marco Corti
www.metodomc.it
Fonte : Le mille erbe per curare il cancro del dr. Giuseppe Nacci
 

Marzo: mese della prevenzione del cancro colo-rettale

• Animatore della community
Pubblicato il

Come conciliare una vacanza con una cura continua? 

In occasione della Giornata Mondiale del Cancro, questo 4 febbraio, torniamo all'organizzazione da seguire, alle precauzioni da prendere quando si ha il cancro e si vuole andare in vacanza. 

Se volete delle risposte, leggete il nostro articolo: https://member.carenity.it/rivista/attualita/cancri-andare-in-vacanza-nonostante-i-trattamenti-1198

Cari rel="nofollow"membri rel="nofollow"@Monicadellafemina @LuciaCaputo @Luisagarofalo @Cuccioli @CAROL80 @Francesco05 avete visto questo articolo? La vostra esperienza ci sarà molto utile. Grazie mille in anticipo.

Discussioni più commentate