«
»

Top

Tumori, caccia alle cellule “ghiro” per snidare la malattia dopo la chemioterapia

Pubblicata il 19 giu 2018

 Tumori, caccia alle cellule “ghiro” per snidare la malattia dopo la chemioterapia

A questa nuova pagina della lotta contro i tumori, già considerata importantissima dagli esperti, è dedicato il convegno che si apre oggi a Montreal, in Canada.

La battaglia della ricerca contro i tumori fa un altro passo avanti. C’è una nuova strategia allo studio per snidare i tumori dopo la chemioterapia: si cercano le cellule “ghiro”, cioè le cellule tumorali che si addormentano senza dare apparentemente segnali della loro esistenza, ma che risvegliandosi generano metastasi, provocando ricadute nella malattia.

Le cellule dormienti si staccano da un tumore nella fase iniziale di sviluppo e viaggiano attraverso i vasi sanguigni verso nuovi siti del corpo. Appena trovano un ‘nascondiglio’ si mettono in letargo, fino a quando un interruttore, ancora sconosciuto, le ‘risveglia’. Solo allora iniziano a dividersi e formano un nuovo tumore.

Per Ilaria Malanchi, del britannico The Francis Crick Institute che presenterà la sua ricerca in Canada, la sfida è duplice: “Bisogna capire – ha detto all’Ansa – che cosa può portare al risveglio delle cellule dormienti e da cosa dipendono per sopravvivere mentre sono in quello stato”. Per esempio la ricercatrice ha scoperto che la sopravvivenza delle cellule tumorali dipende da cambiamenti indotti nelle cellule del tessuto normale che le circondano e che diventano parte integrante della crescita tumorale. Scovare le cellule silenti, “è un cambiamento importante del nostro approccio” ha rilevato Fabrizio d’Adda di Fagagna, dell’Istituto FIRC di Oncologia Molecolare (Ifom) e del Consiglio Nazionale delle Ricerche (Cnr). “Dopo aver controllato il tumore iniziale – ha aggiunto – ci permette di andare al livello successivo, cioè controllare gli eventi secondari scatenati da queste cellule”.

Il Fatto Quotidiano

2 commenti


barbara56
il 19/06/18

Buongiorno sono una signora ligure , affetta da adenocarcinoma polmonare. Premetto che non ho mai fumato, sono astemia e ho sempre seguito la dieta mediterranea . Da un'indagine molecolare si e' scoperto la mutazione di un gene:EGFR. Per questo non faccio chemioterapia ma assumo il farmaco biologico: Giotrif. Qualcuno sa dirmi qualcosa in piu' in merito?


Baptiste • Animatore della community
il 19/06/18

Grazie del tuo contributo @barbara56‍ 

Qualcuno può aiutarci? 

Un caro saluto 

Ti piacerà anche

Violenze ginecologiche: la parola delle donne si libera

Tumore del seno

Violenze ginecologiche: la parola delle donne si libera

Leggi l’articolo
Giornata mondiale contro il cancro: tutti interessati!

Adamantinoma
Carcinoma epidermoide della testa e del collo
Corticosurrenaloma
Feocromocitoma
Leucemia
Linfoma a cellule mantellari
Linfoma anaplastico a grandi cellule
Linfoma cutaneo
Linfoma di Hodgkin
Linfoma diffuso a grandi cellule B
Linfoma follicolare
Linfoma non-Hodgkin
Macroglobulinemia di Waldenstrom
Maladie di Ollier
Mastocitosi sistemica
Mesiotelioma
Mieloma multiplo
Nefroblastoma
Neoplasia endocrina multipla
Neuroblastoma
Neurofibromatosi
Osteosarcoma
Pseudomixoma del peritoneo
Sarcoma di Ewing
Sarcoma di Kaposi
Sindrome di Sézary
Timoma
Tumore
Tumore al cervello
Tumore del collo dell'utero
Tumore del colon-retto
Tumore del fegato
Tumore del pancreas
Tumore del polmone
Tumore del polmone a piccole cellule
Tumore del rene
Tumore del seno
Tumore del testicolo
Tumore dell'endometrio
Tumore dell'esofago
Tumore dell'ovaio
Tumore della laringe
Tumore della pelle
Tumore della pleura
Tumore della prostata
Tumore della tiroide
Tumore della vescica
Tumore delle vie biliari
Tumore dello stomaco
Tumore di Merkel
Tumore endocrino entero-pancreatico
Tumore gliale
Tumore maligno delle tube
Tumore neuroendocrino
Tumore osseo raro
Tumore peritoneale primario
Tumore rabdoide
Tumore stromale gastrointestinale
xyz_Tumore del colon

Giornata mondiale contro il cancro: tutti interessati!

Leggi l’articolo
Un quarto degli adulti nel mondo non si muovono abbastanza per la loro salute

Tumore della prostata

Un quarto degli adulti nel mondo non si muovono abbastanza per la loro salute

Leggi l’articolo
Stanchezza e dolore, problemi persistenti dopo la fine del cancro

Adamantinoma
Carcinoma epidermoide della testa e del collo
Corticosurrenaloma
Feocromocitoma
Leucemia
Linfoma a cellule mantellari
Linfoma anaplastico a grandi cellule
Linfoma cutaneo
Linfoma di Hodgkin
Linfoma diffuso a grandi cellule B
Linfoma follicolare
Linfoma non-Hodgkin
Macroglobulinemia di Waldenstrom
Maladie di Ollier
Mastocitosi sistemica
Mesiotelioma
Mieloma multiplo
Nefroblastoma
Neoplasia endocrina multipla
Neuroblastoma
Neurofibromatosi
Osteosarcoma
Pseudomixoma del peritoneo
Sarcoma di Ewing
Sarcoma di Kaposi
Sindrome di Sézary
Timoma
Tumore
Tumore al cervello
Tumore del collo dell'utero
Tumore del colon-retto
Tumore del fegato
Tumore del pancreas
Tumore del polmone
Tumore del polmone a piccole cellule
Tumore del rene
Tumore del seno
Tumore del testicolo
Tumore dell'endometrio
Tumore dell'esofago
Tumore dell'ovaio
Tumore della laringe
Tumore della pelle
Tumore della pleura
Tumore della prostata
Tumore della tiroide
Tumore della vescica
Tumore delle vie biliari
Tumore dello stomaco
Tumore di Merkel
Tumore endocrino entero-pancreatico
Tumore gliale
Tumore maligno delle tube
Tumore neuroendocrino
Tumore osseo raro
Tumore peritoneale primario
Tumore rabdoide
Tumore stromale gastrointestinale
xyz_Tumore del colon

Stanchezza e dolore, problemi persistenti dopo la fine del cancro

Leggi l’articolo

Discussioni più commentate

Schede malattie