Tumore del colon-retto: sapere tutto

Il tumore del colon-retto è dovuto alla proliferazione incontrollata delle cellule della mucosa che coprono il colon.

/static/themes-v3/default/images/default/info/maladie/intro.jpg?1516194360

Tumore del colon-retto

Una patologia che colpisce l’intestino

L’intestino è l’organo responsabile dell’assorbimento di nutrienti che provengono dall’alimentazione. È un tubo di quasi 7 metri, suddiviso in intestino tenue (piccolo) e colon (intestino crasso). Quest’ultima parte è formata dal colon destro o ascendente (che comprende l’appendice), il colon trasverso, il colon sinistro o discendente, il sigmoide e il retto che si finisce con l’ano.

A volte, si fa la differenza tra il tumore del colon lui stesso e il tumore del retto, vuol dire dell’ultima parte dell’intestino, perché possono manifestarsi con frequenze e modi diversi.

L’incidenza del tumore del colon-retto

Negli paesi occidentali, il tumore del colon-retto rappresenta il terzo tumore per incidenza e per mortalità, subito dopo il tumore del seno nelle donne ed il tumore del polmone negli uomini. Il tumore del colon-retto, piuttosto raro prima i 40 anni, e sempre più frequente dopo i 60 anni, raggiunge un picco massimo all’età di 80 anni. Colpisce allo stesso modo uomini e donne.

Il numero di tumori del colon-retto tende ad aumentare ma la loro mortalità diminuisce grazie ad una migliore prevenzione, un migliore screening e trattamenti efficienti.

I diversi tipi di tumori del colon-retto

La maggiore parte dei tumori del colon-retto deriva dalla trasformazione maligna di polipi, cioè piccole escrescenze in quanto tale benigne, dopo la proliferazione di cellule della mucosa intestinale.  

Tutti i polipi non sono a rischio. Ne esistono tre tipi:

- I polipi iperplastici caratterizzati dalla proliferazione veloce delle mucose
- I polipi amartomatosi, anche conosciuti come polipi giovani e polipi di Peutz-Jeghers
- I polipi adenomatosi: soltanto essi costituiscono delle lesioni precancerose e soltanto una piccola percentuale di esse si trasformano in tumore maligna, secondo la loro dimensione.

Una volta trasformata in tessuto tumorale, la mucosa intestinale presenta caratteristiche diverse in funzione del suo aspetto visibile al microscopio, e quindi, prende un nome diverso: adenocarcinoma, adenocarcinoma mucinoso, adenocarcinoma a cellule in anello (più raro).

La prevenzione del tumore del colon-retto e lo screening

Se una persona conosce il rischio perché ha degli antecedenti familiari di malattia o cancri che aumentano il rischio di tumore del colon-retto (ad esempio, la poliposi adematosi familiale, la sindrome di Gardner e quella di Turcot), si ritiene opportuno di adottare un regime alimentare con pochi grassi e carni ma ricco di fibre, frutta e verdure. Smettere di fumare, ridurre il consumo di alcol e adottare un’attività fisica regolare sono anche indispensabili per limitare i rischi di comparsa del tumore del colon-retto.

L’esame clinico consiste nella palpazione dell’addome per cercare masse nei gangli dell’intestino, del fegato e della linfa, ed anche nell’esplorazione rettale (quasi il 70% dei tumori del colon-retto si sente con le dita).

Un esame molto utile è quello dell’esplorazione rettale fatta dal medico. Se quella è effettuata al meno una volta all’anno durante una visita di routine dal medico generico, permette di diagnosticare precocemente il tumore del colon-retto. La ricerca di sangue nelle feci permette di identificare quasi 25% dei tumori del colon-retto. Se quella è associata ad una colonscopia (biopsia), effettuata ogni 10 anni a partire dell’età di 50 anni, può permettere di diagnosticare il 75% dei tumori del colon-retto.

I sintomi del tumore del colon-retto

È difficile riconoscere i sintomi del tumore del colon-retto perché sono comuni a molte malattie: stanchezza, mancanza di appetito occasionale, persino anemia e perdità di peso. A volte, una costipazione insistente, alternando con diarea, e dolori addominali possono essere un segnale d’allarme

Quando la massa cancerosa diventa troppo importante, può causare un blocco intestinale. Il paziente può allora presente un dolore addominale intenso, con nausea, vomiti e incapacità ad emettere gas o defecare. Questi sintomi sono un’emergenza medica e la chirurgia è necessaria al più presto.

I trattamenti del tumore del colon-retto

La chirurgia

Il tumore del colon-retto è trattato principalmente con la chirurgia: in funzione della  localizzazione del tumore, si procede ad un intervento parziale o, nei casi più gravi, alla soppressione totale della parte del colon o del retto interessata (colostomia). Questo intervento può essere preceduto da sedute di radioterapia per ridurre la dimenzione del tumore.

L’ileostomia

Durante la soppressione del retto, è possibile creare una sacca con un altra parte dell’intestino (ileostomia), per permettere al paziente di eliminare il materiale fecale in modo naturale: questo intervento è possibile soltanto se il tumore non ha colpito il sfintere anale. Necessita poi una riabilitazione fisica ma anche psicologica.

La chemioterapia

La chemioterapia svolge un ruolo cruciale nei casi di tumori del colon-retto avanzati ed inoperabili ma può anche intervenire dopo l’intervento, per limitare i rischi di recidiva. Nello stesso modo, la radioterapia può permettere di ridurre le recidive locali dopo un intervento.

Le terapie mirate

Le terapie mirate sono usate per il momento soltanto allo stadio metastatico del tumore. Il Bevacizumab è un anticorpo monoclonale indicato come trattamento del tumore del colon-retto avanzato in associazione con la chemioterapia. Il Cetuximab e il panitumumab sono anticorpi monoclonali omologati per un uso con l’Irinotecan o l’oxaliplatine (una chemioterapia classica) nei pazienti con il gene KRAS non mutato.

Pubblicata il 14 set 2018

avatar Team editoriale di Carenity

Autore: Team editoriale di Carenity, Team editoriale

Il team editoriale di Carenity è composto da redattori esperti e specialisti del settore sanitario, il cui obiettivo è quello di offrire informazioni imparziali e di qualità. I nostri contenuti... >> Per saperne di più

La community Tumore del colon-retto

Ripartizione dei 60 membri su Carenity

Età media dei nostri pazienti

Schede malattie

Tumore del colon-retto sul forum

Vedi il forum Tumore del colon-retto

News Tumore del colon-retto

Leggi l’articolo
Vedi più news

Testimonianze Tumore del colon-retto

Vedi più testimonianze