«
»

Top

Quali sono i primi segni del tumore del seno?

Pubblicata il 9 set 2021 • Da Candice Salomé

Il tumore del seno è il tumore più comune nelle donne. Ogni anno in Italia vengono diagnosticati 55.500 nuovi casi di tumore del seno. Tuttavia, prima viene individuato il cancro al seno, maggiori sono le possibilità di recupero. 

Ma quali sono i primi segni del cancro al seno? Come si può rilevare precocemente? Quali sono i fattori di rischio per il cancro al seno? 

Vi diciamo tutto nel nostro articolo!

Quali sono i primi segni del tumore del seno?

Il cancro al seno è il tipo di cancro più comune nel mondo e una delle principali cause di morte nelle donne. Mentre il cancro al seno era ancora responsabile di 12.000 morti nel 2017, il tasso di mortalità è diminuito negli ultimi 15 anni. Questa diminuzione è dovuta a un migliore screening ma anche allo sviluppo di nuove e più efficaci terapie

Attualmente, più dell'87% delle pazienti con cancro al seno sono vive 5 anni dopo la diagnosi. 

Cos'è il cancro al seno? 

Ogni seno contiene una ghiandola mammaria composta da 15-20 compartimenti separati da tessuto grasso. 

Ognuno di questi compartimenti è composto da "lobuli" e "dotti". Il ruolo dei lobuli è quello di produrre latte durante l'allattamento, mentre i dotti trasportano il latte al capezzolo. 

La ghiandola mammaria è circondata da un tessuto di supporto composto da fibre, grasso e vasi sanguigni e linfatici. 

editor_meta_bo_img_97be2e790714ff66180b59694f4989cf.png

Fonte: Ameli.fr 

Nel 95% dei casi, i tumori del seno sono adenocarcinomi e il più delle volte si sviluppano dalle cellule dei dotti, il che è poi chiamato cancro duttale. Più raramente, possono svilupparsi dalle cellule dei lobuli, nel qual caso sono chiamati cancro lobulare

Esistono altri tipi di cancro al seno, ma sono molto più rari. A seconda dello stadio di sviluppo, ci sono altri due tipi di cancro al seno: 

  • Cancro al seno non infiltrante (o in situ) quando le cellule cancerose sono confinate nei dotti e nei lobuli, 
  • Cancro al seno invasivo: le cellule cancerose invadono il tessuto del seno e possono diffondersi per colpire i tessuti vicini. Queste cellule possono anche diffondersi in altre parti del corpo per formare metastasi. 

Quali sono i primi segni e i sintomi del cancro al seno? 

I sintomi del cancro al seno sono vari e a volte possono essere completamente assenti. È necessario uno screening regolare. 

Tuttavia, qualsiasi anomalia nel seno dovrebbe essere prontamente indagata da un medico. 

Nelle prime fasi di sviluppo, i tumori al seno causano pochi sintomi, ma man mano che il cancro al seno si sviluppa, i sintomi diventano più evidenti. 

I segni che dovrebbero mettervi in guardia sono i seguenti:

  • Comparsa di un nodulo a forma di palla nel seno. Il nodulo di solito non è doloroso, ma di solito è duro e di forma irregolare. Sembra anche essere "fisso" nel seno. 
  • Comparsa di un nodulo nell'ascella: Uno o più noduli duri nell'ascella a volte significano che il cancro al seno si è diffuso ai gangli ascellari. Tuttavia, i gangli rimangono indolori. 
  • Deformazione del seno
  • Cambiamento nella struttura o nella pigmentazione della pelle del seno o dell'areola, 
  • Comparsa di flusso anomalo dal capezzolo. 

editor_meta_bo_img_cae19804f017a019b9e308ca785ac461.png

Fonte: Le Figaro Santé

Se il cancro non viene diagnosticato al primo segno di sintomi, il tumore può crescere e diffondersi in altre parti del corpo, causando altri cosiddetti sintomi tardivi, come:

  • Dolore osseo, 
  • Nausea, perdita di appetito, perdita di peso e ittero, 
  • Respiro corto, tosse e accumulo di liquido intorno ai polmoni (versamento pleurico), 
  • Mal di testa, visione doppia e debolezza muscolare. 

In caso di dubbi, si raccomanda di consultare il proprio medico o ginecologo. Questi sintomi possono essere benigni, ma solo un professionista della salute può dirlo, di solito dai risultati di ulteriori test. 

Come fare lo screening per il cancro al seno? 

Diverse azioni dovrebbero essere intraprese per promuovere la diagnosi precoce del cancro al seno. Infatti, prima viene individuato il cancro al seno, più facilmente può essere trattato e ci saranno meno effetti collaterali di certi trattamenti. 

Infatti, a partire dai 25 anni, si raccomanda un esame clinico dei seni, tramite palpazione, da parte di un professionista della salute. 

Tra i 50 e i 74 anni, senza sintomi o fattori di rischio diversi dall'età, si raccomanda una mammografia ogni due anni, integrata se necessario da un'ecografia. 

In caso di fattori di rischio come : 

  • Una storia personale di cancro al seno invasivo o carcinoma duttale in situ, si raccomanda di eseguire un esame clinico ogni 6 mesi per 2 anni dopo il completamento del trattamento e poi annualmente. 
  • Una storia di iperplasia duttale atipica, iperplasia lobulare atipica o carcinoma lobulare in situ, si raccomanda di eseguire una mammografia ogni anno per 10 anni, eventualmente in combinazione con un'ecografia mammaria a seconda del risultato della mammografia. 
  • Nel caso di una storia di radioterapia toracica (irradiazione medica toracica ad alte dosi per la malattia di Hodgkin), si raccomanda di eseguire un esame clinico e una risonanza magnetica ogni anno per 8 anni dopo la fine dell'irradiazione. Inoltre, si raccomanda una mammografia annuale e un'eventuale ecografia. Questo follow-up è raccomandato senza limiti di tempo. 
  • Nel caso di una storia familiare di cancro al seno con un punteggio Eisinger di indicazione per la consultazione oncogenetica ≥ 3 e in assenza di identificazione di una mutazione genetica nella famiglia (o in caso di mancata ricerca), spetta all'oncogenetista valutare il rischio personale della donna di cancro al seno, alla luce del suo albero genealogico e della sua età. Il rischio può quindi essere considerato alto o molto alto. Tuttavia, se una mutazione genetica viene identificata nella famiglia ma non viene trovata nella donna, non si raccomanda alcuno screening specifico. 


Vi è piaciuto questo articolo?  

Cliccate su "mi piace" o condividete i vostri sentimenti e le vostre domande con la comunità nei commenti qui sotto!  

Forza a tutte e tutti!

1

Commenti

Ti piacerà anche

Violenze ginecologiche: la parola delle donne si libera

Tumore del seno

Violenze ginecologiche: la parola delle donne si libera

Leggi l’articolo
Giornata mondiale contro il cancro: tutti interessati!

Tumore del seno

Giornata mondiale contro il cancro: tutti interessati!

Leggi l’articolo
Stanchezza e dolore, problemi persistenti dopo la fine del cancro

Tumore del seno

Stanchezza e dolore, problemi persistenti dopo la fine del cancro

Leggi l’articolo
Tumore al seno, il test per decidere a chi serve la chemioterapia

Tumore del seno

Tumore al seno, il test per decidere a chi serve la chemioterapia

Leggi l’articolo

Scheda malattia