Russo quindi riposo, vero o falso?

/static/themes-v3/default/images/default/home/bg-generic.jpg?1516194360

12 risposte

96 visualizzazioni

Tema della discussione



Pubblicato il
Buon consigliere

Disturbi ed effetti collaterali di un sonno disturbato dalla roncopatia.

Falso. La risposta è no, assolutamente no, ancora no. Chi divide il letto con un russatore, spesso trascorre ore in preda all’insonnia. Nel pieno della notte e svegli contro la propria volontà, si è soliti invidiare il partner ed il suo sonno pesante. Nonostante l’apparenza però, il roncopatico non sta affatto riposando: russare e “rigenerarsi” non si equivalgono. Il sonno “rumoroso”, infatti, non è che la spia di disturbi respiratori più gravi. “Quando l’ostruzione o occlusione delle vie respiratorie superiori si fa difficoltosa – spiega il dottor Fabrizio Salamanca, Responsabile del Centro di Diagnosi e Cura della Roncopatia di Humanitas Mater Domini e di Humanitas Medical Care – i polmoni tentano l’espansione ma con scarsi risultati: il corpo allora arranca, si accresce la frequenza cardiaca, aumenta la pressione arteriosa, diminuisce l’apporto di ossigeno nel sangue, fino all’interruzione brusca del riposo. Questi microrisvegli, (detti arousal), incidono sul benessere sia fisico che psicologico del soggetto”.

Nel breve periodo, il paziente che soffre di Roncopatia Cronica (ovvero di russamento e apnee ostruttive notturne) accusa stanchezza e spossatezza persistenti, difficoltà di concentrazione, sonnolenza, emicranie, ridotta memoria, ecc. Nel tempo, sono anche più gravi gli effetti che un riposo mancato ha sulla salute: si verificano disturbi cardiovascolari (ipertensione e aritmie), respiratori, cerebrali e squilibri metabolici. “Per preservare la qualità della propria vita – afferma lo specialista – è necessario diagnosticare con precisione il disturbo del sonno di cui si soffre. Grazie alla Polisonnografia ed alla Sleep Endoscopy, due esami diagnostici innocui e niente affatto invasivi, si monitorerà il sonno del soggetto e si appronterà allora il trattamento ideale per un riposo sereno, silenzioso, da manuale”.

HumanitaSalute.it

Inizio della discussione - 06/06/16

Russo quindi riposo, vero o falso?


Pubblicato il
Buon consigliere

Russare e'un problema che colpisce molte persone , anche io russo

e la gente che mi sente e'disturbata .e per rispetto di chi ti sta'vicino

bisogna porre rimedio finche'i mezzi a disposizione te lo consentono.

 In commercio esistono numerosi prodotti che ti assicurano risultati

sicuri ma c'e' da fidarsi? Io non sopporto di dormire con dentiere di

gomma  che ho ma non uso o altri rimedi come l'anello di plastica da

porre tra le narici. Il cerotto non l'ho provato e credo di avere altro

ma non m'importa , in casi eccezionali o se capita (come mi e'succes-

so) di dormire con altre persone  bidogna munirsi se no chi e'vicino a te

puo' non sopportare .

Russo quindi riposo, vero o falso?

• Membro Ambasciatore
Pubblicato il
Buon consigliere

Quello che occorre sapere riguardo il russamento notturno (e soprattutto riguardo al fenomeno della apnea notturna) è che in moltissimi casi è sufficiente una diminuzione di peso del 10% per eliminare tale problema.

A me è successo. Quando il mio peso era 87 kg russavo pesantemente e avevo apnee notturne, con tutti i problemi ad esse connesse (cattivo riposo e risveglio in uno stato di sonnolenza e stanchezza).

Ho risolto completamente tale problema non con assurdi e fastidiosi oggetti meccanici, ma semplicemente portando il mio peso a 79 kg.   Sono alto 1.68 cm, perciò il mio indice di massa corporeo attuale è 79/(1.68*1.68)= 28. Non so se in tutti i casi il dimagrimento risolve il problema, ma so con certezza che in moltissimi casi alla sua origine vi è proprio l'obesità (indice superiore o uguale a 30).

Russo quindi riposo, vero o falso?


Pubblicato il
Buon consigliere

Quando si tratta di 6/8 chili se vuoi ,perche' tutto dipende dalla volonta,

ci provi ma io sono alto 1,79 e peso 110 chili , quindi mi affatico facil-

mente e sudo in modo eccessivo, tutti effetti collaterali.  Dovrei calare

di 30 chili per essere nella norma ma finche'non riprendero' le forze

posso  fare poco. Abito al mare in Sardegna e sono 3 anni che non vado 

a fare una nuotata! 

Russo quindi riposo, vero o falso?

• Membro Ambasciatore
Pubblicato il
Buon consigliere

Caro Fail64,

quando ho letto il tuo peso mi sono messo le mani ai capelli! Il tuo indice di massa corporeo è 34.4!!!

Ci credo che RUSSI. Non solo, ma tale forte obesità agisce in modo micidiale sulla tua salute. Ti affatica il cuore. Ti affatica i reni e tutti gli organi interni. Ti predispone, se non lo hai già, al diabete.

Guarda che guarire dalla obesità è POSSIBILE (l'obesità è una vera e propria malattia, perché accorcia la vita e ne rovina la qualità). Te lo dico perché ci sono passato anch'io. Pesavo come ho detto 87 kg, mentre adesso ne peso solo 79 e continuo a scendere di peso.

Sai quando ho cominciato a vincere la mia malattia? Quando ho capito che LE DIETE, TUTTE LE DIETE, NON FUNZIONANO. Comprese le diete prescritte dai medici. Ho cominciato per due volte a seguire una dieta. La prima dieta mi era stata prescritta dal reparto di gastroenterologia dell'ospedale di Udine. Consisteva in 60 g di pasta e 80 g di carne. In erba cipollina e cose simili. Sono andato avanti una quindicina di giorni, poi stavo impazzendo per la fame e ho ricominciato a mangiare come prima e più di prima, col risultato che ho ripreso i chili perduti con gli interessi. La seconda volta è stata una dietologa sempre dell'ospedale. Anche questa volta mi faceva mangiare di tutto, ma con razioni microscopiche. Fallimento totale anche questa volta. Fino a che ho capito che DOVEVO CAMBIARE MENTALITA'. Il problema era guarire dall'obesità senza dover soffrire la fame.

Sai come ho fatto? Ho capito che bisognava mangiare solo cibi che avessero molte vitamine e sali minerali e POCHE CALORIE. Non si trattava di mangiare poco. Si trattava di mangiare MEGLIO.

Ecco allora che ho abolito del tutto pane di farina di grano, pasta di farina di grano, carne rossa, latte e formaggi, vino e birra.

Mangio qualche volta (due volte a settimana) la pasta. Ma solo quella di avena, di orzo o di farro, che è altrettanto buona rispetto a quella di grano. Come pane mangio solo i granetti di farina integrale senza zucchero.

Per bere utilizzo esclusivamente un frullato, preparato sul momento, fatto con una mela fuji, una carota, un limone e 5g di zenzero. E poi te verde, decotti di foglie di ulivo, tisane di malva, di foglie di noce (ipoglicemizzante)

A colazione mangio la mia famosa colazione fatta da una mela fuji e da ortaggi (carota, finocchio, tre noci, kiwi) condita con zenzero, curcuma cumino e olio di oliva. Una bomba di vitamine e sali minerali che mi consente di arrivare fino al pranzo senza fame. Mangio molto pesce (tre volte a settimana: baccalà, orata o branzino). Uno o due uova a settimana. Uno o due volte a settimana mangio petti di pollo o coniglio. Due volte a settimana legumi (fagioli, fave, lenticchie. Ma non ceci che sono ipercalorici)

Mangio quanto voglio perché, ripeto, io non sto facendo alcuna dieta. Solo mi sto nutrendo in modo diverso. Ovvero nutrendomi disintossico il mio corpo e la mia mente. In questo modo non si dimagrisce rapidamente, ma lentamente. E soprattutto costantemente e senza sofferenza, ma anzi con gioia. La gioia di sentirsi in buona salute e pieni di energia. Ho 67 anni e, da quando mi nutro in questo modo non prendo più medicine e son tornato a far l'amore come quando avevo cinquant'anni!  

Russo quindi riposo, vero o falso?

• Membro Ambasciatore
Pubblicato il
Buon consigliere

Poscritto: stamattina ho misurato trigliceridi e colesterolo. Risultato: Trigliceridi 185, Colesterolo: 145.

Pensa che fino all'anno scorso i miei trigliceridi erano 450 e il mio colesterolo 220. Il mio medico mi ha sempre detto che i trigliceridi alti erano un problema ereditario e mi prescriveva farmaci per diminuirli. Mi prescriveva inoltre statine per il colesterolo. E un'altra pillola per la gotta. E un'altra ancora per la ipertrofia prostatica. E un'altra ancora per il diabete. E un'altra ancora per l'ipertensione. Se lasci fare ai medici fanno prestissimo a ordinarti la pillola. C'è la pillola per tutto. Se hai il colpo della strega sono capaci di ordinartene sette ( a me è successo. Naturalmente mi sono guardato bene dal prenderle). 

Se, come probabile, tutto rimane come prima o peggiora, ti cambiano la pillola o ti aumentano le dosi.

Bisogna decidersi se abbandonarsi in tali mani. O reagire e prendere in mano la nostra salute e la nostra vita.

Adesso, come ti dicevo, da un anno non prendo alcuna pillola (tranne l'eutirox per ipotiroidismo). E i valori son quelli che ho detto prima. Spero che lo Spirito, origine e senso dell'universo, mi dia ancora molti anni per potere godere ancora della sua natura e la sua infinita bontà. 

Russo quindi riposo, vero o falso?


Pubblicato il
Buon consigliere

Grazie per la risposta, sapevo di essere sovrappeso ma non  obeso,

da un test che ho fatto non risulto obeso ma il risultato e'eliminare

30 chili . Io prendo antidepressivi e altro e come saprai hanno effetti

collaterali e tra questi c'e' l'aumento di peso e della voglia di mangiare.

 Questo mi spinge la notte molto spesso a sentirmi in ansia , alzarmi

dal letto  e andare a mangiare , alle2,30 -3 e non riesco a controllarmi.

Se durante il giorno ho mangiato poco pane allora di notte mangero'

pane , e altro, oppure mi capita improvvisa,ente di avere un forte de-

siderio di cioccolato allora mi e' capitato 2 volte di comprarla e man-

giarne due assieme. I dolci sono spesso una tentazione ,ma di giorno

non mangio molto ,pero' non rinuncio al pane e pasta (spesso integrali)

riso integrale , molta verdura e frutta . A volte esagero a colazione con

i biscotti integrali ma poi per qualche giorno bevo solo un poco di lat-

te , bevo molto te' verde  lo preparo da me , riempio una bottiglia di

acqua la metto a bollire e ci aggiungo il te verde con te nero poi dopo

metto in frigorifero, a cena non mangio molto , bevo spesso acqua.

Da una settimana circa ho comprato pastiglie per sopprimere la fa-

me e devo dire che non mi sto' piu'alzando la notte a mangiare, spero

che duri cosi'. Ma i dottori sanno a cosa si va incontro , ma possibi-

le che non c'e' un modo per intervenire?Oppure va cambiato il farma-

co, se leggi il foglietto delle medicine c'e' scritto eff.collaterali  AU-

MENTO della FAME . Da pochi giorni sono venuto a conoscenza di

un nuovo antidepressivo si chiama Valdoxan che non ha nessun ef-

fetto collaterale ,ma ora ho ripreso uno che prendevo in passato e

non ho piu'quel comportamento . Mi manca anche l'attivita' fisica

che e ' molto importante . Quando si parla di certi argomenti capita

di allungarsi troppo ma certe situazioni non puoi descriverle in due

parole.

Russo quindi riposo, vero o falso?

• Membro Ambasciatore
Pubblicato il
Buon consigliere

Caro Fail64,

Io ho cercato di darti le informazioni di cui sono assolutamente certo, non solo per averle studiate da fonti attendibili, ma per il fatto che le ho sperimentate direttamente sulla mia persona.

Per sapere se si è in sovrappeso oppure in obesità conclamata esiste, in medicina, un indice, che si chiama "indice di massa corporeo", IMC, che si calcola dividendo il proprio peso per il quadrato dell'altezza. Nel tuo caso si ha

IMC=110/(1.79*1.79)=34.4

Si è in sovrappeso se l'indice è fra 25 e30. Si è obesi se l'indice è fra 30 e 35. Quindi tu, per la medicina, risulti chiaramente obeso.

Io ho cercato di farti capire che i problemi che comporta l'obesità sono tantissimi e tutti gravissimi.

Tu mi dici che il tuo senso di fame è probabilmente legato all'assunzione del farmaco contro la depressione.
Ma allora io ti chiedo: hai fatto l'esame per accertarti che la tua depressione non dipenda da carenza di VITAMINA D ?

Se fosse così, ed è molto probabile, la tua depressione sarebbe curabile semplicemente somministrandoti tale vitamina in modo da riportarne il valore entro la normalità.

Parlane col tuo medico. L'argomento è troppo importante perché tu non prenda provvedimenti drastici. E poi, se hai la voglia e il coraggio di cambiare, prova a seguire i miei consigli per un mese.

Ti assicuro che è possibile, perché quello che io ti ho suggerito non è agire sulla quantità. Ma agire sulla qualità degli alimenti. Puoi mangiare quanto vuoi e ogni volta che hai fame puoi ingerire qualcosa. Ma questo qualcosa deve essere un frutto piacevole di gusto e non calorico. Non certamente cioccolata!!!

Anche a me capitava durante la mattinata di mangiare continuamente biscotti (integrali, ma sempre calorie sono!!!), col risultato di ingrassare sempre più. Fino a che ho capito che dovevo RIEMPIRE LA PANCIA AL MATTINO, con un chilo di roba (mela, kiwi, peperoni, finocchio, noci, ...), in modo che non ci fosse spazio per nient'altro almeno per 4 ore.

Ti assicuro che funziona. Ma se non provi non lo puoi sapere.

Russo quindi riposo, vero o falso?


Pubblicato il
Buon consigliere

Grazie per la risposta,

ma volevo sapere cosa ne pensa :

Guardate di seguito che forma sgradevole  assume questo lievito (immagine 2 sotto)che non

vi permette di perdere peso: questo lievito dovrebbe avere questa forma perche'possiate per-

dere peso a volonta (immagine 1 in basso)'. Purtoppo a causa delle 3 ragioni elencate questo lievito e' sviluppato in modo anarchico e i tentativi per perdere peso falliscono L'Istituto  Nutritia ha messo a punto un questio-

nario quasi infallibilee per sapere anche lei, come la maggior parte di persone in sovrappeso, racchiude nel suo intestino .E'sicuro che il suo test conferma la la presenza di questi lieviti nel suo intestino. Chiaramente in tali condizioni e' impossibile perdere peso.

Russo quindi riposo, vero o falso?

• Membro Ambasciatore
Pubblicato il
Buon consigliere

Puoi inserire il link al sito dove è presente il questionario? (sono andato sul sito di Nutritia e non sono riuscito a trovarlo).