https://www.carenity.it/static/themes-v3/default/images/it/header/diabete-tipo-2.jpg

Pazienti Diabete tipo 2

170 risposte

3.149 visualizzazioni

Tema della discussione

2

Membro Carenity
Pubblicato il
Buon consigliere

Volevo dare ai membri di questa comunità una meravigliosa notizia: di diabete si PUO' guarire.

E' da un anno che non assumo alcun medicinale per il diabete e che mi baso soltanto sulla dieta e sul movimento. Bene la mia glicemia oscilla sui 100-110 che sono valori del tutto normali.

Inoltre da dieci giorni assumo, due volte al giorno, un decotto di radici di tarassaco e foglie di ulivo.
Bene, stamani la mia glicemia era 84  (ieri sera ho cenato con pesce, una fetta di torta fatta in casa e due fichi!). Quindi il mio pancreas ha ricominciato a produrre insulina in abbondanza e tale insulina è perfettamente efficace. Quindi svegliamoci, e non facciamoci gabbare dal sistema che ci vorrebbe tutti cronicamente ammalati per lucrare sulle "cure" che, molto generosamente, ci forniscono.

Inizio della discussione - 16/08/16

Ma chi ha detto che di diabete non si può guarire?
7

Membro Carenity
Pubblicato il
Buon consigliere

Confermo che da glicemia si può guarire a condizione di condurre uno stile di vita sano. Io dal 21 marzo 2013 al 9 gennaio 2014 assumevo  3 volte al giorno insulina rapida e la notte 26 unita' di lantus, siccome volevo assolutamente non essere schiava dell'insulina ho incominciato insieme al mio diabetologo  un percorso in cui ho migliorato stile di vita e ho imparato a volermi bene, ho eliminato prima le rapide poi piano piano la lantus ora la mia glicemia al mattino è tra i 85 e i 95- 100 quando vado a cena e faccio gli stravizi la glicata è fissa sui 5,60... 5,50-- Io non faccio nulla di particolarmente elaborato evito i carboidrati e gli zuccheri, mangio tanta frutta e verdura  e possibilmente frutta con la buccia e verdura cruda. escludo solo banane fichi e uva.. e tra le verdure patate e carote e purtroppo io non posso mangiare i legumi che la fa impazzire.Non bevo alcolici, mai ne' bibite gassate evito tutto ciò che è bianco e lievitato ma per un altro problema... tipo latte e formaggi , non mischio i cibi tra loro...  non faccio cucine elaborate cerco di condire con olio freddo... e faccio un minimo di movimento che dovrebbe essere di più ma non sempre mi è possibile.

  Per ora ho raggiunto il mio scopo non prendere medicine per il dibete. scusate se è poco!

Ma chi ha detto che di diabete non si può guarire?
5

Membro Carenity
Pubblicato il

Giupipino innanzitutto grazie per i consigli, sempre graditi e utili, poi volevo sapere la ricetta del tuo decotto... Grazie

Ma chi ha detto che di diabete non si può guarire?
5

Membro Carenity
Pubblicato il
Buon consigliere

Ciao Morris69,

La ricetta del mio decotto è molto semplice: si mette in un pentolino mezzo litro di acqua abbondante. Si aggiungono due pizzichi di radici di tarassaco comprati in erboristeria, 20 foglie di ulivo appena raccolte da piante non trattate, e infine 5 grammi di zenzero tagliuzzato. Si fa bollire per cinque minuti e si lascia altri cinque minuti in infusione a fuoco spento. Si beve in due volte, una al mattino a digiuno e una la sera prima di dormire. Il decotto comincia a fare effetto dopo una decina di giorni. L'effetto è diminuzione di trigliceridi, colesterolo e glicemia.

Ma chi ha detto che di diabete non si può guarire?
Membro Carenity
Pubblicato il

Grazie... Preciso come sempre!!

Ma chi ha detto che di diabete non si può guarire?
Membro Carenity
Pubblicato il

Grazie per la tua informazione.iniziero 'subito.per le foglie d olivo no problema.ho un uliveto.il tarassaco lo posso assumere essendo una ex ipertiroidea?grazie.

Ma chi ha detto che di diabete non si può guarire?
2

Membro Carenity
Pubblicato il
Buon consigliere

Ciao Zucchina,

Il tarassaco è un'ottima pianta medicinale dalle qualità straordinarie. Abbassa i trigliceridi in modo consistente. Abbassa colesterolo e glicemia. Contiene fibre in quantità e perciò è utilissimo alle funzioni intestinali. A mio parere tarassaco, cicoria, rucola, cavoli, broccoli, carote, finocchi e pomodori  non dovrebbero mai mancare dalla tavola di un diabetico, per il carico di preziose vitamine e sali minerali che apportano. In quanto a interferenze con la funzione tiroidea non mi pare possano esserci. Con la tiroide interferiscono alimenti ricchi di iodio, come ad esempio sale iodato o alghe. Ma il tarassaco non c'entra.

Ma chi ha detto che di diabete non si può guarire?
Membro Carenity
Pubblicato il

Grazie infinite.domani lo comprerò.per il resto io con la mia famiglia abbiamo fatto una scelta di vita radicale.da due anni viviamo in campagna.e faccio l orto da me.con i miei figli cuciniamo solo ortaggi di stagione.vorrei che il mio corpo si desse una smossa e ritornasse a quello che era prima.ho il terrore di diventare diabetica poiché mamma fratello e prozie morte di diabete.giovanissimi.ho sempre evitato dolci torte ecc...ma il mio corpo dopo la menopausa ha preso una strada per me in salita....la paura mi opprime

Ma chi ha detto che di diabete non si può guarire?
1

Membro Carenity
Pubblicato il
Buon consigliere

Niente paura,
Il corpo è una macchina perfetta, purché non lo si intossichi con troppe medicine, con troppo zucchero raffinato, con troppi ormoni e antibiotici (latte e formaggi). Apprezzo la tua scelta di vivere in campagna. Io non vivo in campagna ma mi sposto ogni giorno di qualche decina di chilometri per raggiungerla. Posso così fare le mie lunghe passeggiate di un'ora fra le vigne, lungo viottoli fiancheggiati da piante di fico, da ulivi, da piante di nespole, di ciliegie o susine. Di tali frutti mi nutro senza paura, nonostante il mio passato diabete. Infatti ho imparato ad avere una fiducia assoluta nella Natura e nelle qualità salutari dei suoi prodotti. Mangio ogni frutto con la buccia e perfino con i relativi semi. Raccolgo le medicine che mi servono direttamente dalle piante del bosco o della campagna (tarassaco per il mio fegato, foglie di ulivo o di noce per la mia glicemia e per la pressione, eccetera). Ho imparato a riconoscere ogni piantina, perfino la più umile. E ad apprezzarne le qualità medicinali. La Natura, più la conosci e più la ami. E capisci che c'è qualcosa di molto Grande dietro. Qualcosa che nessuno ci ha insegnato a conoscere ed apprezzare per quello che la Sua bontà ci dona ogni giorno, senza pretendere nulla in cambio.

Ma chi ha detto che di diabete non si può guarire?
2

Membro Carenity
Pubblicato il

Sto imparando a conoscere le piante selvatiche anche se non conosco il loro uso.perche hai detto che il noce serve pure per la glicemia?