Chi di voi conosce la sindrome da shock tossico?

/static/themes-v3/default/images/default/home/bg-generic.jpg?1516194360

Pazienti Menopausa

0 risposta

2 visualizzazioni

Tema della discussione


• Animatore della community
Pubblicato il

La sindrome da shock tossico (TSS) è una risposta infiammatoria multisistemica, determinata da ceppi batterici in grado di produrre alcuni tipi di esotossine.

Un'infezione causata da Staphylococcus aureus e Streptococcus pyogenes, aumenta il rischio che questa rara complicanza possa presentarsi. L'esordio della sindrome da shock tossico può localizzarsi in qualsiasi sito corporeo, anche se si verifica frequentemente a seguito di colonizzazioni vaginali, soprattutto se presenti durante il periodo mestruale. La sindrome da shock tossico, infatti, è stata identificata all'inizio del 1980 e subito associata all'uso degli assorbenti interni. Negli anni successivi, grazie all'introduzione di alcuni cambiamenti produttivi e alla rimozione dal mercato di alcuni prodotti, l'incidenza della TSS associata all'uso dei tamponi interni ha registrato una diminuzione. Parallelamente, le donne sono diventate più consapevoli del pericolo associato ad un loro utilizzo errato, riducendo ulteriormente il rischio di sviluppare i sintomi della sindrome da shock tossico. Attualmente, questa forma di TSS, definita "mestruale" rappresenta circa il 70% dei casi e presenta un rischio variabile a seconda del grado di assorbenza e della composizione chimica del tampone stesso.

desert woman

Accanto alla forma di sindrome da shock tossico associata all'utilizzo degli assorbenti interni, esiste una forma "non mestruale", correlata a gravi infezioni, anche di origine nosocomiale. In alcune circostanze, i batteri crescono rapidamente ed attivano una risposta immunitaria tale da scatenare la drammatica insorgenza di una combinazione di sintomi: febbre alta, diffusa eruzione cutanea eritematosa, brusco calo della pressione arteriosa ecc. Le esotossine batteriche possono provocare un interessamento di altri organi del corpo e complicarsi con una serie di evenienze che possono indurre la morte. La diagnosi precoce e il trattamento appropriato prevengono la progressione della malattia e le possibili complicazioni, con una buona possibilità di recupero.

Qualcuna di voi è gia stata affetta da questa sindrome? Cosa potete dirci sugli effetti di questa sindrome? Vi ringrazio in anticipo per i vostri contributi. 

Discussioni più commentate