Spondilite anchilosante: sintomi, diagnosi e fisioterapia

https://www.carenity.it/static/themes-v3/default/images/it/header/spondilite-anchilosante.jpg

Pazienti Spondilite anchilosante

4 risposte

89 visualizzazioni

Tema della discussione


Pubblicato il
Buon consigliere

Spondilite anchilosante: quali i sintomi, la diagnosi e che tipo di fisioterapia adottare?

Si tratta di una malattia infiammatoria, che colpisce le articolazioni della colonna vertebrale. Quest’ultima diventa meno flessibile e quindi il soggetto ammalato comincia ad avvertire delle limitazioni nei movimenti. Può accadere anche che l’infiammazione interessi delle altre articolazioni. Si tratta di una condizione piuttosto grave che, al pari dell’artrite psoriasica, può essere causa di invalidità. Per certi versi le condizioni di infiammazione sono molto simili a quelle che intervengono nell’artrite reumatoide. Il quadro sintomatologico comprende soprattutto mal di schiena. La diagnosi avviene attraverso le analisi del sangue e per mezzo delle radiografie.

I sintomi

I sintomi della spondilite anchilosante consistono nella lombalgia, un mal di schiena a livello lombare. Di solito questa sensazione dolorosa peggiora con il riposo, infatti al mattino si sente una grande rigidità, che migliora con il movimento. E’ spesso associato ad un’artrosi della colonna. Questo dolore al livello della schiena può comparire lentamente, ma non deve essere sottovalutato, perché il danno alle vertebre può progredire. Possono essere coinvolte anche le articolazioni sacroiliache (sacroileite), quelle che si trovano tra l’osso sacro e il bacino oppure i tendini e i legamenti, soprattutto quelli del calcagno e quelli fra le costole. Il quadro sintomatologico può essere completato da alcune complicazioni: difficoltà respiratoria, infiammazione dell’occhio (uveite), infiammazione dell’aorta.

La diagnosi

La diagnosi della spondilite anchilosante si effettua, oltre che con la visita del medico, attraverso delle analisi del sangue, concentrate su alcuni valori in particolare.

Il medico prenderà in considerazione gli esami del sangue in maniera completa e verificherà se il paziente soffra di anemia. Poi guarderà la ves (velocità di eritrosedimentazione) e calcolerà la percentuale di proteina C, che viene prodotta dal fegato. In questo modo si possono verificare le condizioni di infiammazione dell’organismo. Si può passare poi a degli esami più approfonditi, che consistono nelle radiografie, nella risonanza magnetica e nell’ecografia. Le prime servono a vedere se ci sono delle lesioni nella parte bassa della colonna vertebrale o delle calcificazioni tra una vertebra e l’altra. L’ecografia, invece, serve a valutare lo stato infiammatorio dei tendini e dei legamenti. In ogni caso bisogna considerare che la diagnosi della malattia viene confermata da situazioni che si ripetono nel tempo, come il dolore alla cassa toracica, quando si respira, e l’immobilizzazione della parte bassa della schiena.

La fisioterapia

La fisioterapia contro la spondilite anchilosante è fondamentale, per mantenere in completa elasticità la colonna vertebrale ed evitare blocchi. Un bravo fisioterapista utilizza un programma di allenamento personalizzato, che si possa configurare come risolutivo dei vari problemi. Gli esercizi fisici devono essere studiati, per assicurare la flessibilità della schiena e possono essere eseguiti anche in gruppo. Molto utile è l’idroterapia, fra le terapie alternative, perché l’acqua riesce a far rilassare i muscoli. L’esperto può anche procedere a dei massaggi muscolari, per alleviare il dolore e favorire la circolazione del sangue. Contro la sensazione dolorosa si possono portare avanti anche delle sedute di elettroterapia, con degli elettrodi per sollecitare i muscoli con piccole scariche elettriche.

TantaSalute.it

Inizio della discussione - 04/04/17

Spondilite anchilosante: sintomi, diagnosi e fisioterapia

Pubblicato il

Ciao tutti...mi sono iscritta perché sto passando il periodo più angosciato della mia vita! Vivo di dolori giornalieri e molto probabilmente soffro di spondilite sieronegativa. Il dolore che mi fa impazzire è "il coltello fisso" nella sacroiliaca. Esistono fino ad ora casi di persone che sono guarite con farmaci???

vorrei solo sapere la strada giusta da seguire, dato che sono due anni che rincorro i medici per farmi dire che sono pazza e sana!!!

???

Spondilite anchilosante: sintomi, diagnosi e fisioterapia

Pubblicato il

Ciao a tutti, c'è qualcuno che vuole condividere la sua esperienza con @Iaia1381? 

Vi ringrazio in anticipo. 

Buona giornata. 

Spondilite anchilosante: sintomi, diagnosi e fisioterapia

Pubblicato il

io ho la spondilite assiale e l'artrite psoriasica sono Simon e ho quasi 43 anni dopo varie vicissitudini finalmente iniziato il biologico dopo tre mesi mi dicono che funziona con tutti tranne che con me io oltre a essere afflitta da dolori atroci,devo esser ed anche cosi scoraggiata ovvio che una persona in questo stato con due bambine e un lavoro a sentire queste parole il minimo che può fare è piangere la proposta antidepressivo per sopportare meglio il dolore che mi causa questo stato di scoraggiamento ,ma stiamo scherzando io voglio Che sia il dolore ad andarsene per poter anche psicologicamente vedere la luce perché quando uno sta male a tutti i costi deve essere depresso mi è successa la stessa cosa per la cefalea cronica e via giù. Con antidepressivi ,ma io ho detto basta perché oltre a quelli dovevo comunque prendere i triptani.ora mi hanno detto che mi toglieranno altri farmaci potenti con il palexia che per me è acqua fresca ma non amdarebve meglio capire se questo biologico con me funziona oppure no,non siamo tutti uguali,e una bella risonanza per capire se qualcosa si è mosso.mi dispiace per tutte le persone che soffrono soprattutto di queste patologie che sono poco tenute in considerazione e che invece sono molto invalidanti.

non conosco bello specifico la spondilite sieronegativa,ma sono sicura che ci sono farmaci validi che possono aiutare il problema è trovare le persone giuste che abbiano voglia di aiutare e che capiscano il problema.in bocca al lupo a tutti

Spondilite anchilosante: sintomi, diagnosi e fisioterapia
1


Pubblicato il

Ciao laia1381, io soffro di spondilite anchilosante dal 2014 con dolori atroci e ho vissuto l'inferno per quattro lunghi interminabili anni prima che mi venisse scoperta! Ho iniziato con il biologico ma dopo un paio di mesi ha cominciato a non fare più effetto, qualche giorno fa ho effettuato la visita per decidere di cambiarlo e sono scioccati perché non le era mai capitato di avere una risposta negativa così precocemente. Mi hanno detto che il mio sistema immunitario ha creato degli anticorpi capaci di neutralizzare il farmaco ??? mi hanno spiegato che è successo perché io sono asmatica e allergica a tante cose, alimenti, farmaci, e questo è un problema! Non posso neanche associare i farmaci FANS utilissimi per le infiammazioni e il dolore in genere. È una situazione molto difficile, ho 2 bambine di 4 e 5 anni e ora non lavoro più per i dolori (sono una pizzaiola da 17 anni) ero una grande sportiva, facevo arti marziali e pugilato ad alti livelli.. Immagina come mi sento adesso! Ora vediamo come reagirà l'organismo al nuovo farmaco che dovrò fare in day ospital dopo aver fatto cortisone più antistaminici ?

Spero che la mia storia ti aiuti a tirarti un po' su ?

Saluti Gianna