«
»

Top

Asma, contrastala con gli esercizi di respirazione yoga

14 feb 2018

Asma, contrastala con gli esercizi di respirazione yoga

Sono svariati gli esercizi che derivano dal pranayama dello yoga e che possono

integrare con efficacia le terapie tradizionali contro i disturbi asmatici

Yoga carenity

Respira e controlla

Nel suo libro "La scienza del respiro" (Vallardi) il medico, campione di apnea e coach sportivo Mike Maric spiega che il pranayama, cioè la branca dello yoga che lavora sul controllo del respiro attraverso esercizi particolari, può essere un valido ausilio per contrastare i fastidi legati all’asma.

Imparando le tecniche degli antichi yogi, insomma, la sintomatologia asmatica trova sollievo. Esistono studi clinici importanti su questo tema, a conferma del fatto che gli esercizi di respirazione yogica non sono assimilabili a un trattamento medico, quindi non sostituiscono i farmaci di routine, ma possono essere usati a supporto delle terapie tradizionali. Le statistiche cliniche hanno mostrato fin dagli anni Novanta che gli asmatici che hanno modificato (e corretto, rendendolo più funzionale) il loro modo di respirare hanno potuto ridurre del 90% in tre settimane l’uso dei broncodilatatori e del 50% quello di cortisone.

Ecco 3 tecniche che si rivelano benefiche in caso di asma

  1. Semplici esercizi in cui la respirazione avviene con un rapporto 1:2, cioè in cui l’inspirazione ha una durata pari a metà di quella dell’espirazione.
  2. Sequenze di respirazione lente e controllate, che possono anche essere interrotte da qualche pausa di apnea.
  3. Respirazione a narici alternate, un esercizio derivato dal pranayama in cui si tappano alternativamente la narice destra e la sinistra, effettuando un’espirazione e un’inspirazione completa e lenta con una narice alla volta. Fra un atto respiratorio completo e il successivo ci si tappa entrambe le narici per qualche secondo, a polmoni pieni: questo rende più efficace il lavoro, perché aumenta la concentrazione di azoto all’interno delle vie aeree, con un’utile azione antibatterica, rilassante e vasodilatatrice.

Silhouette Donna

Commenti

Ti piacerà anche

Intervista di esperto: Scoprire la neuropsicologia (3/3)

Malattia di Alzheimer

Intervista di esperto: Scoprire la neuropsicologia (3/3)

Leggi l’articolo
Malattia di Castleman: tutto quello che dovete sapere!

Malattia di Castleman

Malattia di Castleman: tutto quello che dovete sapere!

Leggi l’articolo
Melanoma: come sapere se un neo è pericoloso?

Melanoma: come sapere se un neo è pericoloso?

Leggi l’articolo
Incontro con Marie-Gabrielle, la nostra Product & Engagement Manager

Incontro con Marie-Gabrielle, la nostra Product & Engagement Manager

Leggi l’articolo