«
»

Top

Depressione: in quali casi serve il ricovero?

Pubblicata il 27 mag 2024 • Da Somya Pokharna

La depressione è accompagnata da sentimenti persistenti di tristezza, disperazione e mancanza di interesse per attività che in precedenza davano piacere, e può interferire significativamente con la vita quotidiana delle persone. Sebbene molte persone affette da depressione rispondano bene ai trattamenti ambulatoriali, come la terapia e i farmaci, in alcuni casi la gravità della malattia rende necessario il ricovero, per garantire la sicurezza e il benessere dell'individuo.

In quali casi è necessario il ricovero ospedaliero per trattare la depressione? Quali sono i criteri e la procedura per l'ammissione alle cure ospedaliere? Quali sono i vantaggi del trattamento ospedaliero?

Trovate tutte le risposte nel nostro articolo!

Depressione: in quali casi serve il ricovero?

La depressione maggiore colpisce persone di tutte le età. Colpisce circa il 15-20% della popolazione nell'arco della vita.

La depressione grave, nota anche come depressione maggiore, si manifesta attraverso una serie di sintomi di intensità varia. Gli indicatori più importanti sono:

  • Tristezza persistente o umore depresso,
  • Perdita di interesse o di piacere verso la maggior parte delle attività,
  • Variazioni significative del peso o dell'appetito,
  • Insonnia o sonno eccessivo,
  • Stanchezza e perdita di energia,
  • Sensazione di essere inutili e sensi di colpa eccessivi,
  • Difficoltà a concentrarsi o a prendere decisioni,
  • Pensieri di morte o di suicidio frequenti.

I segni comportamentali della depressione grave possono includere il ritiro dalla vita sociale, la trascuratezza dell'igiene personale e un’incapacità progressiva di svolgere le proprie attività quotidiane.

Quali sono i vantaggi di un ricovero in ospedale in caso i depressione?

Il ricovero in ospedale offre una serie di vantaggi alle persone che soffrono di depressione grave:

  • Garantisce un ambiente sicuro in cui le persone sono protette dall'autolesionismo e monitorate da vicino dagli operatori sanitari.
  • Consente approcci terapeutici più intensivi, tra cui l'adeguamento dei farmaci e varie forme di terapia (individuale, di gruppo e familiare).
  • Inserisce il paziente in una routine quotidiana strutturata, in un ambiente sicuro e con il sostegno di un'équipe multidisciplinare che possono aiutare a stabilizzare l'umore e facilitare il recupero.

In quali casi è necessario il ricovero in ospedale per depressione?

Rischio di autolesionismo o suicidio

Uno dei criteri più importanti per il ricovero è il rischio di autolesionismo o di suicidio. Le statistiche mostrano che le persone che soffrono di depressione grave corrono un rischio significativamente più elevato di tentare il suicidio. I segnali di allarme sono i seguenti:

  • Esprimere pensieri di morte o di autolesionismo,
  • Cercare modi per suicidarsi, come comprare una pistola o fare scorta di farmaci,
  • Parlare della propria disperazione o del fatto che non c'è motivo per vivere,

In presenza di questi segnali, è necessario intervenire immediatamente, anche cercando un aiuto medico d'emergenza o contattando i numeri di assistenza dedicati alla salute mentale.

Incapacità di svolgere le attività quotidiane

La depressione grave può compromettere la capacità di svolgere le attività quotidiane, come andare al lavoro, a scuola o mantenere l'igiene personale. Gli indicatori principali di questo livello di compromissione funzionale sono i seguenti:

  • Assenteismo cronico dal lavoro o dalla scuola,
  • Incapacità di prendersi cura di sé o delle persone a carico,
  • Trascurare l'igiene personale e la salute generale.

In questi casi, il ricovero in ospedale può fornire un ambiente strutturato per sostenere il recupero e garantire il soddisfacimento dei bisogni primari.

Sintomi psicotici

In alcuni casi, la depressione grave può portare a sintomi psicotici, tra cui allucinazioni (vedere o sentire cose che non ci sono) e deliri (false credenze). In presenza di questi sintomi, il ricovero in ospedale è fondamentale per garantire che la persona riceva le cure mediche adeguate e sia protetta da qualsiasi potenziale pericolo.

Mancata risposta al trattamento ambulatoriale

L'ospedalizzazione può essere necessaria anche per le persone che non rispondono al trattamento ambulatoriale. I criteri per determinare la resistenza al trattamento sono i seguenti:

  • Nessun miglioramento dopo aver provato varie terapie a base di antidepressivi,
  • Risposta inadeguata a diversi tipi di psicoterapia,
  • Persistenza di sintomi gravi nonostante gli sforzi terapeutici in corso.

In questi casi, può essere necessario un approccio ospedaliero più intensivo per stabilizzare le condizioni della persona. Inoltre, alcuni trattamenti, come la terapia elettroconvulsiva e la stimolazione magnetica transcranica ripetitiva, vengono somministrati solo in ospedale e possono essere necessari per le persone che soffrono di depressione grave e resistente alle terapie farmacologiche.

Come si viene ammessi al trattamento ospedaliero per la depressione? Come ci si prepara?

Il processo di ospedalizzazione inizia generalmente con una valutazione da parte di un professionista della salute mentale, durante la quale vengono valutati la gravità dei sintomi, i fattori di rischio e lo stato mentale generale della persona. Se il ricovero è ritenuto necessario, il professionista raccomanda l'ammissione in un ospedale psichiatrico o in un reparto psichiatrico di un ospedale.

Esistono diversi tipi di ricovero per le persone affette da depressione grave:

  • Ricovero: permette di ricevere assistenza 24 ore su 24 in un ambiente ospedaliero, con trattamento e monitoraggio intensivo.
  • Programmi di ospedalizzazione parziale: consistono in un trattamento intensivo durante il giorno, con la possibilità di tornare a casa la sera. Questa opzione può essere adatta a persone che necessitano di un supporto strutturato ma non di un'assistenza 24 ore su 24.

A volte i pazienti vengono ricoverati involontariamente se rappresentano un pericolo immediato per sé stessi o per gli altri, o se sono gravemente debilitati e incapaci di badare a se stessi.

La preparazione al ricovero per depressione comporta una serie di passi pratici ed emotivi per garantire una transizione senza problemi e massimizzare i benefici del trattamento ospedaliero. Ecco alcuni passi fondamentali da compiere prima del ricovero:

Consultare gli operatori sanitari

Parlate approfonditamente con il vostro medico di base, psichiatra o terapeuta della necessità di un ricovero. Cercate di capire i motivi per cui il medico consiglia il ricovero e che cosa potete aspettarvi dalla permanenza in ospedale. In caso di dubbio, valutate la possibilità di chiedere un secondo parere a un altro professionista della salute mentale per confermare se sia necessario o meno il ricovero.

Comprendere il piano terapeutico

Fate domande e informatevi sul piano di trattamento specifico, comprese le terapie e i farmaci che verranno utilizzati durante la degenza. Discutete anche degli obiettivi della degenza e di come verrà valutata la buona riuscita di quest’ultima. Questo può aiutare a stabilire aspettative realistiche e a concentrarsi sulla guarigione.

La durata della degenza viene stabilita dal personale in base alle condizioni cliniche del paziente.

Preparate le vostre cose

Informate i vostri familiari e amici più stretti dell'imminente ricovero in ospedale. Il loro sostegno può essere prezioso durante questo periodo, in termini di incoraggiamento emotivo e aiuto pratico. Potranno confortarvi e rassicurarvi durante la degenza.

Organizzatevi per gestire le vostre responsabilità, come il lavoro, la scuola o l'assistenza alle persone a carico. Questo può comportare informare il datore di lavoro, organizzare la cura dei propri animali domestici o delegare mansioni relative alla gestione della casa.

Mettete in valigia solo l'essenziale

Mettete in valigia abiti comodi e articoli per l'igiene personale. Verificate con l'ospedale se ci sono restrizioni su ciò che potete portare con voi per garantire la vostra sicurezza e quella di chi vi sta intorno. Non dimenticate di portare con voi un elenco dei farmaci che prendete al momento, con i relativi dosaggi, e di annotare tutte le altre informazioni mediche rilevanti. Questo assicura la continuità delle cure e aiuta l'équipe sanitaria a capire meglio la vostra storia clinica.

Preparatevi emotivamente

Cercate di capire che il ricovero è un passo verso la guarigione e che ci vuole tempo per vedere dei miglioramenti. Siate pazienti con voi stessi durante questo processo. Concentratevi sui potenziali vantaggi del ricovero, come l'accesso a cure intensive, il supporto dei professionisti e un ambiente strutturato che favorisce la guarigione.

Vi è piaciuto questo articolo?  

Cliccate su "mi piace" o condividete i vostri sentimenti e le vostre domande con la community nei commenti qui sotto!  

Forza a tutte e tutti!



1

Commenti

Ti piacerà anche

Come sostenere un parente affetto da una malattia mentale ?

Depressione

Come sostenere un parente affetto da una malattia mentale ?

Leggi l’articolo
Convivere con il disturbo bipolare dall'età di 17 anni

Depressione

Convivere con il disturbo bipolare dall'età di 17 anni

Vedi la testimonianza
Dormire solo 6 ore porta ansia e depressione

Depressione

Dormire solo 6 ore porta ansia e depressione

Leggi l’articolo
La depressione nel 2030 sarà la malattia più diffusa nel mondo

Depressione

La depressione nel 2030 sarà la malattia più diffusa nel mondo

Leggi l’articolo

Discussioni più commentate

Scheda malattia