«
»

Top

Tumore e alimentazione: i consigli di una dietista (1/2)

12 lug 2019

Leggete la nostra intervista con Elisa Cloteau, dietista e nutrizionista presso l’Espace Mieux Manger in Pornichet, Francia, per capire meglio le interazioni tra tumore e alimentazione.

Tumore e alimentazione: i consigli di una dietista (1/2)

Buongiorno Elisa, è possibile di prevenire il cancro con una certa dieta alimentare?

Anche se le persone che mangiano male sviluppano spesso un tumore, un tumore può colpire allo stesso tempo le persone che mangiano sano e quelle che consumano soprattutto cibo spazzatura. Oltre l’alimentazione, numerosi altri fattori hanno un ruolo nella comparsa del tumore, come la capacità di affrontare lo stress, lo stile di vita (sonno, fumo, alcol, inquinamento…) e la predisposizione genetica. 

Però, è importante di avere un'alimentazione equilibrata e di consumare alimenti i più naturali possibili. Il sovrappeso e l’obesità sono anche fattori di rischio, soprattutto per il tumore del pancreas, il tumore del seno post-menopausa o ancora il tumore dell’esofago. 

Ci sono alimenti che favoriscono direttamente la comparsa del tumore? 

Credo che sia chiaro che il consumo di alcol è implicato nello sviluppo del tumore, ma ripeterlo non fa male. 

Secondo l’OMS, esiste un legame tra il cancro dell’intestino e il consumo di carne. Diversi studi suggeriscono anche che potrebbe esistere un legame tra lo sviluppo del tumore della prostata e del tumore del pancreas e il consumo di carne. 

Il consumo di zuccheri e prodotti lattiero-caseari svolge anche un ruolo nello sviluppo di un tumore. Un consumo eccessivo di grassi animali è associato al tumore del colon e al tumore del retto. Il sale e gli alimenti ricchi di sale sono suscettibili di essere implicato nello sviluppo del tumore dello stomaco. Il rischio di sviluppare un tumore del polmone aumenta, soprattutto nei fumatori e le persone esposte all’amianto, con il consumo di supplementi dietetici ricchi in betacarotene. È la stessa cosa per il tumore dello stomaco. 

Cosa significa veramente per noi? 

Da un lato, dovremmo mangiare soltanto pochi grassi e/o carne rossa. Dovremmo anche consumare la carne e le salse trasformate con moderazione. Nell’ottobre 2015, il CIRC (Centro internazionale della ricerca sul cancro) ha classificato il consumo dei prodotti carnei come cancerogeni e il consumo di carne rossa come cancerogeno possibile. 

Il sale, i prodotti fritti, le salsicce , il pesce affumicato e gli alimenti in scatola devono essere consumati con prudenza. 

L’assunzione di supplementi dietetici con betacarotene per prevenire il tumore non ha nessun senso. Al contrario! Per i fumatori, questi complementi alimentari sono anche associati ad un rischio di tumore. I mezzi ausiliari alimentari dovrebbero essere assunti soltanto con il parere di un medico o farmacista. 

A che cosa dovrebbe assomigliare la nostra dieta alimentare? 

La nostra dieta deve essere sana ed equilibrata, con abbastanza frutta, verdure e alimenti di origine vegetale. Uno studio svizzero condotto durante 13 anni presso più di 70 000 persone ha chiaramente dimostrato che sia possibile di aumentare la sua speranza di vita consumando cinque porzioni di verdure e frutta ogni giorno. Si deve notare che i complementi alimentari non possono sostituire un’alimentazione sana. 

Come preparare la frutta e la verdura?

La frutta e la verdura cruda contengono più vitamine e minerali. Però, non sono fan del cibo crudo. Numerose persone affette da tumore soffrono di disturbi digestivi i quali possono essere un effetto collaterale del trattamento. La frutta e verdura cruda possono contribuire a peggiorare questo problema. La masticazione e la salivazione possono essere disturbate perché la “preparazione” della fibra è insufficiente. 

>> La dieta senza glutine, senza zucchero e senza lattosio raccontata da un membro Carenity 

Idealmente, raccomando di mangiare una porzione di alimenti crudi per pasto. Può essere un’insalata, frutta, macedonia o una spremuta. Ma anche questa raccomandazione non può applicarsi a tutti. 

Quali sono le alternative alla frutta e verdura cruda? 

Innanzitutto, bisogna ricordare che è essenziale di adattare la quantità e il tipo di preparazione all’individuo. Alcune persone soffrono di costipazione, mentre altre soffrono di diarrea o della sindrome del colon irritabile. 

La cottura al vapore

Il vapore conserva i minerali solubili nell’acqua. La cottura al vapore è quindi un buon metodo di cottura ideale per la verdura e la frutta. 

La cottura in acqua

Durante la preparazione di zuppe, potete cuocere la verdura nell’acqua. Per i malati, è consigliato di bere soltanto il brodo vegetale, povero in fibre e ricco di minerali. Le vitamine rimangono anche ben conservate nel wok. 

Le grigliate

Il grasso che gocciola nelle braci durante un barbecue produce delle sostanze nocive per la salute. Se prendete alcune precauzioni e che usate piastra per griglia, griglia verticale… potete ancora fare delle grigliate ogni tanto. 

Un ultimo consiglio per concludere questa prima intervista? 

Si deve assolutamente evitare di mangiare sempre gli stessi alimenti. Le persone particolarmente malate che non hanno molto appetito lo apprezzano anche quando i metodi di preparazione cambiano che i cibi sono ben combinati. 

 

Grazie mille Elisa di aver risposto alle nostre domande. La ritroverete fra poco in una seconda intervista

E voi quale dieta avete adottata?

avatar Léa.Blas

Autore: Léa.Blas, Patients Experience Manager

Di una formazione in comunicazione specializzata nel digitale, Léa lavora da Carenity sin dal 2013 con l'obiettivo di aiutare il massimo di pazienti e parenti di pazienti a trovare sostegno e non sentirsi più soli di fronte alla malattia.

Commenti

il 12/07/19

Wow  ecco una che ha effettivamente capito cosa e come  cibarsi indipendentemente dalla Patologia.  Mi associo in Pieno su tutto il suo dire di ><  Elisa >< .  Comunque tutti sono convinti che il fumo di sigarette o sigari, pipe, elettronic  ecc.ecc. sia la causa Principale del Tumore ai Polmoni,  ma analizziamo ed andiamo a fare una statistica del Tumore nei Paesi o continenti dove Veramente Fumano come dei turchi,  Noteremo che i Tumori sono di Gran Lunga inferiori rispetto a chi mangia cibo Spazzatura come citato da " Elisa " .  Una Nota per la Carne ,,,, si è veritiera ma sè mangiamo carne allo stato brado Non avremmo Problemi , il Problema Nasce alla <fonte "  carni allevate in cattività, con 3-4-5 cicli all'anno  di Antibiotici, estrogeni, ecc.ecc..  per far produrre 7-8 volte il doppio ed aumentare il peso per l'ingrasso, pertanto gli animali sono stressati ed ancora allevati con Mangimi trattati quando preferirebbero pascolare e brucare Erba e fieno molto più Salutare del finto Bio .  Non Fatevi ingannare dalla scritta Finta " Bio" .   Bio non è , e Non   vuole dire dare, allevare con  cereali Bio trattati, Ma il vero Bio è  Pascolare, vivere all'aperto, Brucare erbe e Produrre ciò che Natura ha previsto!   Per ora mi fermo qui !  

By Eureka ! 

il 13/07/19

applausi

Ti piacerà anche

Patologie cardiovascolari, quale frutta aiuta a prevenirle

Altre malattie
Aneurisma
Angina pectoris
Angioedema bradichininico
Angioedema ereditario
Arteriopatia obliterante
Arteriopatia obliterante degli arti inferiori
Arteriosclerosi
Arterite a cellule giganti
Arterite di Takayasu
Atresia della tricuspide
Attacco ischemico transitorio
Canale atrioventricolare completo
Canale atrioventricolare parziale
Cardiomiopatia
Cardiomiopatia dilatativa isolata familiare
Cardiomiopatia ipertrofica familiare
Cardiomiopatia restrittiva isolata familiare
Cardiopatia congenita
Cardiopatia valvolare
Coartazione atipica dell'aorta
Crisi cardiaca
Cuore criss-cross
Displasia aritmogena del ventricolo destro
Dissezione aortica
Disturbi del ritmo cardiaco
Disturbo da deficit di attenzione
Disturbo dipendente di personalità
Embolia polmonare
Emorroidi
Endocardite
Fibrillazione auricolare
Fistola artero-venosa cerebrale
Flebite
Ictus
Infarto miocardico
Insufficienza cardiaca
Insufficienza cardiaca congestizia
Insufficienza mitralica
Insufficienza venosa cronica cerebrospinale
Interruzione dell'arco aortico
Ipertensione arteriosa
Ipertensione arteriosa polmonare
Ipertensione arteriosa polmonare idiopatica
Ipertensione ortostatica
Ipotensione arteriosa
Ipotensione ortostatica idiopatica
Malattia arteriosa periferica
Malattia coronarica
Malattia di Buerger
Malattia di Moyamoya
Malattia di Rendu-Osler-Weber
Malattia di Wegener
Malattie cardiovascolari
Malformazione artero-venosa
Malformazione di Ebstein
Miocardite
Pericardite
Persistenza del canale arterioso
Prolasso mitralico
Sferocitosi ereditaria
Sincope di origine cardiovascolare
Sindrome angio-osteoipertrofica
Sindrome CADASIL
Sindrome da tachicardia posturale ortostatica
Sindrome del QT lungo familiare
Sindrome della scimitarra
Sindrome di Adams-Stokes
Sindrome di Brugada
Sindrome di Budd-Chiari
Sindrome di Holt-Oram
Sindrome di Raynaud
Sindrome di Romano-Ward
Soffio al cuore
Stenosi sopravalvolare dell'aorta
Stenosi valvolare polmonare congenita
Tachicardia sopraventricolare
Tachicardia ventricolare
Tachicardia ventricolare polimorfa catecolaminergica
Tetralogia di Fallot
Trasposizone dei grossi vasi
Trombosi venosa
Tumore del cuore
Varici
Vasculite

Patologie cardiovascolari, quale frutta aiuta a prevenirle

Leggi l’articolo
Più pesce nella dieta, è l'elisir di lunga vita

Altre malattie
Aneurisma
Angina pectoris
Angioedema bradichininico
Angioedema ereditario
Arteriopatia obliterante
Arteriopatia obliterante degli arti inferiori
Arteriosclerosi
Arterite a cellule giganti
Arterite di Takayasu
Atresia della tricuspide
Attacco ischemico transitorio
Canale atrioventricolare completo
Canale atrioventricolare parziale
Cardiomiopatia
Cardiomiopatia dilatativa isolata familiare
Cardiomiopatia ipertrofica familiare
Cardiomiopatia restrittiva isolata familiare
Cardiopatia congenita
Cardiopatia valvolare
Coartazione atipica dell'aorta
Crisi cardiaca
Cuore criss-cross
Displasia aritmogena del ventricolo destro
Dissezione aortica
Disturbi del ritmo cardiaco
Disturbo da deficit di attenzione
Disturbo dipendente di personalità
Embolia polmonare
Emorroidi
Endocardite
Fibrillazione auricolare
Fistola artero-venosa cerebrale
Flebite
Ictus
Infarto miocardico
Insufficienza cardiaca
Insufficienza cardiaca congestizia
Insufficienza mitralica
Insufficienza venosa cronica cerebrospinale
Interruzione dell'arco aortico
Ipertensione arteriosa
Ipertensione arteriosa polmonare
Ipertensione arteriosa polmonare idiopatica
Ipertensione ortostatica
Ipotensione arteriosa
Ipotensione ortostatica idiopatica
Malattia arteriosa periferica
Malattia coronarica
Malattia di Buerger
Malattia di Moyamoya
Malattia di Rendu-Osler-Weber
Malattia di Wegener
Malattie cardiovascolari
Malformazione artero-venosa
Malformazione di Ebstein
Miocardite
Pericardite
Persistenza del canale arterioso
Prolasso mitralico
Sferocitosi ereditaria
Sincope di origine cardiovascolare
Sindrome angio-osteoipertrofica
Sindrome CADASIL
Sindrome da tachicardia posturale ortostatica
Sindrome del QT lungo familiare
Sindrome della scimitarra
Sindrome di Adams-Stokes
Sindrome di Brugada
Sindrome di Budd-Chiari
Sindrome di Holt-Oram
Sindrome di Raynaud
Sindrome di Romano-Ward
Soffio al cuore
Stenosi sopravalvolare dell'aorta
Stenosi valvolare polmonare congenita
Tachicardia sopraventricolare
Tachicardia ventricolare
Tachicardia ventricolare polimorfa catecolaminergica
Tetralogia di Fallot
Trasposizone dei grossi vasi
Trombosi venosa
Tumore del cuore
Varici
Vasculite

Più pesce nella dieta, è l'elisir di lunga vita

Leggi l’articolo
Latte e formaggi incentivano l’obesità infantile? Non è vero e anzi, fanno bene alla crescita

2
8-diidrossiadenina urolitiasi
Acatalasemia
Aceruloplasminemia
Acidemia glutarica tipo 1
Acidemia isovalerica
Acidemia metilmalonica
Acidemia propionica
Aciduria
Adenoma ipofisario
Alcaptonuria
Alfa-mannosidosi
Alimentazione / Metabolismo / Ghiandole endocrine
Amiloidosi
Atireosi
Chirurgia bariatrica
Cistationinuria
Cistinosi
Cistinuria
Citopatie mitocondriali
Citrullinemia
Craniofaringioma
Deficit congenito di saccarasi-isomaltasi
Deficit dell'enzima ramificante
Deficit di 3-idrossiacil-CoA deidrogenasi degli acidi grassi a catena lunga
Deficit di acil-CoA deidrogenasi degli acidi grassi a catena media
Deficit di alfa 1-atitripsina
Deficit di biotinidasi
Deficit di carbamil-fosfato sintetasi
Deficit di carnitina-palmitoil-transferasi II
Deficit di fruttosio 1
6 difosfatasi
Deficit di ornitina transcarbamilasi
Deficit di vitamina B12
Deficit di vitamina D
Deficit isolato congenito di globulina legante la tiroxina
Diabete con sordità a trasmissione materna
Diabete insipido
Diabete insipido nefrogeno
Diabete neonatale
Fenilchetonuria
Galattosemia
Glicinuria da deficit di 3-metilcrotonil-CoA carbossilasi
Glicogenosi tipo 2
Gotta
Iminoglicinuria
Immunodeficienza combinata grave da deficit di adenosina deaminasi
Insufficienza ipofisaria multipla non acquisita
Insufficienza pituitaria
Intossicazione da colchicina
Iperargininemia
Iperglicinemia non chetotica
Iperinsulinismo isolato congenito
Iperlipoproteinemia tipo 1
Iperlipoproteinemia tipo 3
Iperossaluria
Iperparatiroidismo
Iperplasia surrenalica congenita
Ipoglicemia in persone non diabetiche
Ipogonadismo ipogonadotropo congenito
Istidinemia
Leucodistrofia metacromatica
Lipodistofia congenita di Berardinelli-Seip
Malattia delle urine a sciroppo d'acero
Malattia di Addison
Malattia di Biermer
Malattia di Fabry
Malattia di Gaucher
Malattia di Krabbe
Malattia di Niemann-Pick
Malattia di Pelizaeus-Merzbacher
Malattia di Sandhoff
Malattia di Tay-Sachs
Malattia di Wilson
Malattia di Wolman
Mucolipidosi tipo 2
Mucopolisaccaridosi
Obesità
Omocistinuria da deficit di cistationina beta-sintetasi
Polineuropatia amiloide familiare
Porfiria acuta intermittente
Porfiria cutanea tarda
Porfiria epatica cronica
Progeria
Protoporfiria eritropoietica
Sarcosinemia
Saturnismo
Scorbuto
Sialidosi tipo 1
Sialidosi tipo 2
Sindrome CDG
Sindrome da insensibilità agli androgeni
Sindrome dell'uomo rigido
Sindrome della tripla H
Sindrome di Bartter
Sindrome di Crigler-Najjar
Sindrome di Cushing
Sindrome di Cushing ACTH-dipendente
Sindrome di Gitelman
Sindrome di Hartnup
Sindrome di Hurler
Sindrome di Hurler-Scheie
Sindrome di Lemierre
Sindrome di Pickwick
Sindrome di Scheie
Sindrome di Sjogren-Larsson
Sindrome di Wolfram
Sindrome di Zollinger-Ellison
Sindrome metabolica
Sindrome oculo-cerebro-renale
Stanchezza surrenale
Tirosinemia tipo 1
Tumore secernente catecolamine

Latte e formaggi incentivano l’obesità infantile? Non è vero e anzi, fanno bene alla crescita

Leggi l’articolo
Quali sintomi sono più pesanti per i pazienti?

Quali sintomi sono più pesanti per i pazienti?

Leggi l’articolo