https://www.carenity.it/static/themes-v3/default/images/it/header/depressione.jpg

Pazienti Depressione

6 risposte

56 visualizzazioni

Tema della discussione



Pubblicato il
Buon consigliere

è stata diagnosticata questa malattia alla ragazza di mio figlio con la quale convive. Questo mi fa stare molto male sia per lei che per mio figlio, non so se avranno un futuro insieme e in caso positivo quale sarà la loro "qualità" di vita. Ci sono momenti in cui questa ragazza si isola dal mondo, altri in cui diventa aggressiva, ha sempre bisogno di conferme sul fatto che le si vuole bene, si sente non accettata anche se in realtà non è così. Questo per me è destabilizzante infatti non avevo mai dovuto affrontare il fatto di avere a che fare con una persona affetta da una malattia mentale. Ora ha iniziato una cura a base di litio ma è restia a parlare con qualche psicologo, non è facile aiutarla. Qualcuno di voi ha esperienza in questo campo?  Come posso aiutarla e non sbagliare? Grazie a tutti 

Inizio della discussione - 05/11/16

Personalità border line


Pubblicato il
Buon consigliere

Intanto è buono che tu ne parli. Se le è stato prescritto il litio, penso che va da uno psichiatra. Il litio è uno stabilizzatore dell'umore che spesso è utile e funziona bene, quindi se la ragazza...che si chiama....? Riesce a prenderlo, è un buon passo avanti. Più il clima familiare sarà buono e meglio sarà per lei ma per tutti, siamo arcipelahgi e non isole. Sarebbe utile anche se trovate vicino a voi dei gruppi di auto mutuo aiuto e anche di formazione per i familiari, c'è da leggere e imparare per affrontare la situazione, ma ce la si può fare.

Se la ragazza ci si impegna e ognuno fa la sua parte la si affronta, è impegnativo ma ci si riesce.

Cari saluti, Mario

Personalità border line


Pubblicato il
Buon consigliere

Un altra cosa, in facebook se tu lo usi ci sono diversi gruppi che si occupano del disturbo e fanno anche chat, se non ti turbi emozionalmente, ci potrai trovare anche molti consigli utili, ariciao :-)

Personalità border line


Pubblicato il
Buon consigliere

ti ringrazio per la tua risposta. Non è un periodo facile per nessuno di noi, l'affrontare questa malattia è per me faticoso e a volte sono molto scoraggiata nel timore di non riuscire a comportarmi nel modo giusto. Sì il litio le è stato prescritto da uno specialista e sono pochi giorni che lo prende. Noi della famiglia le vogliamo molto bene e le siamo vicini e spero con tutto il cuore che la situazione possa migliorare sono molto preoccupata per il futuro di Carla e di mio figlio. Proverò anche a cercare come mi hai suggerito dei gruppi di aiuto che insegnino anche a noi famigliari come comportarci. Grazie ancora buona domencia 

Personalità border line


Pubblicato il
Buon consigliere

http://www.progettoitaca.org Ciao giuly per il litio, occorrerà un po' di tempo per funzionare bene, perché deve raggiungere una concentrazione adeguata nel sangue. Come farmaco agisce da "stabilizzatore dell'umore" ed evita proprio gli sbalzi dell'umore "troppo in alto o troppo in basso".

Un buon aiuto per questo tipo di problematiche lo dà anche l'associazione progetto itaca, ho messo il link all'inizio. Hanno anche un numero verde nazionale: 800274274

Itaca ha informazioni su tutte le sedi pubbliche che operano nell'ambito del disagio psicologico e psichiatrico.

Dove vive la ragazza? Ciao e buona giornata, Mario

Personalità border line


Pubblicato il

Ciao io soffro di questo disturbo e devo dire non è facile gestire una relazione di coppia ma con l'aiuto delle medicine e della psicoterapia si arriva a stare bene e a saper gestire la malattia. Statele vicino e convincetela ad andare da uno psicologo. È fondamentale.

Un grosso in bocca al lupo!

Personalità border line


Pubblicato il
Buon consigliere

grazie per le vostre risposte. Vi farò sapere come va 

Discussioni più commentate