La strana storia di una borderline e di un ragazzo autistico

https://www.carenity.it/static/themes-v3/default/images/it/header/depressione.jpg

Pazienti Depressione

13 risposte

101 visualizzazioni

Tema della discussione



Pubblicato il

Salve a tutt*

diversi anni fa mi è stato diagnosticato un disturbo borderline di personalità. Paradossalmente la diagnosi è stata la mia salvezza, finalmente tutto quello che provavo aveva un senso, una ragione. Per la prima volta non mi sono sentita più “sbagliata”.

Da quel giorno ho fatto numerosi progressi e adesso la mia vita è quasi accettabile. Ovviamente però per garantire la mia serenità ho dovuto rinunciare a tante cose. Principalmente ho allontanato le persone. Nessuno mi conosce davvero e non permetto a nessuno di fermi (troppe volte sono stata ferita).

Qualche anno fa nella mia vita è entrato un ragazzo. Lui soffre di problemi di autismo (mai diagnosticati a causa di una madre iperprotettiva che nega la realtà). Il suo disagio e il mio si sono combinati in una sorta di magica alchimia: lui non fa domande e io non devo sorbire spiegazioni. Lui mi vede come una guida ed in riferimento, si confida e mi asseconda in tutto e credetemi è straordinario perché normalmente e scorbutico, antipatico, a tratti cattivo, ma lo fa solo perché non sa come relazionarsi con il mondo.  Lui non sospetta affatto che io abbia dei problemi. Negli anni mi sono convinta che lui provi dei sentimenti romantici nei miei confronti, ma io l’ho sempre tenuto a distanza perché, siamo sinceri, che futuro potrebbe esserci per due persone come noi. Lui è un disastro, ma nemmeno immagina cosa sia io e che non è assolutamente in grado di gestirmi.

Il mio sistema di credenze e convinzioni è saltato il giorno di Santo Stefano quando mi ha confidato di voler chiedere di uscire ad un’amica e lo ha fatto. Lei lo ha cordialmente respinto e poi è venuta da me a confidarsi. Poi ho parlato con lui che era abbastanza avvilito per essere stato respinto. Il fatto è che ogni donna sulla faccia della terra lo respingerebbe perché nessuna lo conosce come lo conosco io. Io so che sa essere buono, gentile e premuroso, ma questo lo so solo io. Ho smesso da tanto tempo di fidarmi delle mie emozioni e adesso non mi fido nemmeno più dei miei ragionamenti. Quando mi guarda in quel modo, quando mi sorride, quando ci scambiamo uno sguardo e ci capiamo al volo, non so più cosa credere. Non riesco più a capire e per me capire è estremamente importante.

Ne ho parlato con il mio medico e con un amico ed entrambi concordano sul fatto che lui a me non è mai interessato in senso romantico eppure mi sento così responsabile per lui. Forse se fossi innamorata sarebbe tutto più facile.

Ma se lui è interessato ad un’altra perché mi guarda così, perché mi parla così, perché si sforza tanto per interessarsi della mia vita, perché si fa orgoglioso di me con i suoi amici?

Se non riesco a comprendere questa situazione potrei impazzire. Non mi fido nè dei miei ragionamenti né delle mie emozioni. Mi sento bloccata in una realtà che va avanti, mentre io sono paralizzata.

Vi ringrazio per tutto l’aiuto che potrete darmi per poter uscire da questa impasse.

Inizio della discussione - 12/01/19

La strana storia di una borderline e di un ragazzo autistico


Pubblicato il

Scusate qualcuno potrebbe aiutarmi?

So che ci non persone che soffrono molto più di me, ma io ho semplicemente bisogno di confrontarmi con qualcuno. Per favore

La strana storia di una borderline e di un ragazzo autistico


Pubblicato il

@Godel28 sicura di non esserne innamorata?

So quanto può essere difficile ma a questo punto parlane direttamente con lui, magari non è vero che ti vede solo come amica...

La strana storia di una borderline e di un ragazzo autistico


Pubblicato il

Credo che se fossi innamorata sarebbe tutto più semplice...

E per noi parlarne direttamente è praticamente impossibile! Nessuno dei due sa farlo

La strana storia di una borderline e di un ragazzo autistico


Pubblicato il

@Godel28 Dio mio, non avete un amico in comune che possa darvi una mano? Io fossi in te proverei a uscirci insieme... magari cambi idea, e pure lui. Senti se qualche tuo amico gli chiede cosa ne pensi ad uscire con te...Io non saprei cos'altro consigliarti. Non sono il più indicato per queste cose

"che futuro potrebbe esserci per due persone come noi. Lui è un disastro, ma nemmeno immagina cosa sia io e che non è assolutamente in grado di gestirmi"  Ma che discorsi sarebbero? Provare magari è meglio rispetto al niente non credi?

Se poi va male pace ma almeno hai provato

La strana storia di una borderline e di un ragazzo autistico


Pubblicato il

Non abbiamo amici in comune. Il nostro rapporto prevede solo noi. 

Io ho raccontato solo ad una persona della mia situazione e ne sono uscita distrutta. Non é facile per me raccontarlo a qualcuno soprattutto a qualcuno che non ha gli strumenti per comprenderlo. Tutto questo espone il difficile è fragile equilibrio che mi sto costruendo.

La strana storia di una borderline e di un ragazzo autistico


Pubblicato il

@Godel28 Mi dispiace, io non riesco a capire il tuo stato emotivo, non ho il tuo problema. Ma uno psicoterapeuta non credi che potrebbe aiutarti molto? Io più che un sostegno da "forum" non saprei che fare... Ti sono vicino, spero almeno questo serva a qualcosa...

La strana storia di una borderline e di un ragazzo autistico


Pubblicato il

Ho un terapeuta e mi aiuta molto.

Il problema qui non é tanto se sono innamorata o meno (lui dice di no), ma é che sto perdendo il controllo sulla realtà e il controllo stretto sulla realtà mi serve per stare bene.

E avere qualcuno con cui parlare (fuori dalla mia testa) aiuta tantissimo. Grazie @Andrea78‍ 

La strana storia di una borderline e di un ragazzo autistico


Pubblicato il

@Godel28 Meno male che a qualcosa serve, comunque secondo me non è che perchè ci prova con un'altra non provi qualcosa anche per te... magari gli piacete sia tu che l'altra, con la differenza che a te ti conosce e ti vuole parecchio bene. Non credo che tutti amiamo nello stesso modo. Oppure non ci prova con te perchè sa che non funzionerebbe.

Non lo so e non vorrei far danno e farti male, ma se ti guarda in quel modo, amore o no, di sicuro ti vuole molto bene, che credo sia la cosa più importante...

La strana storia di una borderline e di un ragazzo autistico


Pubblicato il

Oggi ho provato a porgli una domanda in maniera diretta, gli ho chiesto: “perché mi assecondi sempre?” Lui mi ha risposto che non é vero. Che una persona ragionevole che ascolta le opinioni di tutti. Il fatto é che non é affatto così, anzi al contrario le persone parlano con me perché io parli con lui. Ma non me la sono sentita di tenere il punto (per la serie quei discorsi che non voglio affrontare). Mi ha dato l’impressione di credere davvero a quello che stava dicendo. Poi mi ha detto che mi tiene in considerazione come sua madre... @Andrea78‍ questo sicuramente é affetto 😅

Discussioni più commentate