https://www.carenity.it/static/themes-v3/default/images/it/header/depressione.jpg

Pazienti Depressione

12 risposte

163 visualizzazioni

Tema della discussione



Pubblicato il

salve a tutti, sono qui per un problema che riguarda mia cognata(sorella di mio marito) e vorrei confrontarmi con voi e chiedervi qualche consiglio. La situazione e' molto delicata quindi sono costretta ad annoiarvi un po partendo dall'inizio: loro sono di origine albanese, venuti in Italia piu di 20 anni fa, quindi perfettamente integrati, la loro madre fu lasciata dal marito quando erano piccoli, infatti non hanno rapporti con il loro padre biologico, venuti in italia la madre decise di sposare un uomo molto piu' grande di lei di almeno 20 anni, per assicurarsi pensione e documenti italiani, rinunciando ad una vita sentimentale, cosa che ribadisce continuamente. lei ha fatto tutto questo per i figli ma ha maturato con il tempo un legame ossessisso compulsivo, tanto da metterli contro tutti, mi spiego meglio, mio marito essendo un ragazzo ribelle si e' sempre ribellato gia' da adolescente alla madre quindi ha fatto le sue normali esperienze, fino a quando ci siamo conosciuti e innamorati e anche li con la madre invisiosa ossessiva e' stato uno scatafascio, non voleva che noi stavamo insieme essendo io italiana, ci ha ostacolati in tutti modi, aveva da ridire perfino quando andavamo in vacanza o uscivamo perche' per lei mio marito avrebbe dovuto portare la madre e la sorella in vacanza non me, in poche parole lo trattava come un marito mancato e come il padre della figlia, riempendolo di responsabilita' che in fondo non aveva, noi per nostra fortuna ora ci siamo fatti la nostra vita, io non ho contatti con la suocera, perche' non e' una donna impossibile, il problema ora e' la sorella che arrivata a 29 anni non si e' mai fatta una vita, passa le sue giornate rinchiusa in casa, non ha amica ed e' stata completamente plagiata dalla madre, e' in una fase acuta di depressione non si lava, mangia male, ha atteggiamenti aggressivi, spesso ha alzato le mani alla madre, ma in contempo non vuole farsi aiutare da nessuno, sono andati vari psicologi a domicilio ma lei si nascondeva e rinchiudeva in bagno, la madre non vuole fare nulla perche' per lei la figlia ha avuto una fattura, non capisce che il problema e' il suo comportamento che l ha sempre tenuta segregata in casa, non accetta nessun tipo di aiuto, ma questa situazione sta disturbando la mia quiete familiare, perche' la sorella e' capace di chiamare 10 volte al giorno mio marito per chiedergli cose assurde, io penso che arrivati a questo punto l'unica soluzione sia il trattamento sanitario obbligatorio. voi cosa mi consigliate? 

Inizio della discussione - 14/04/16

Depressione e consigli


Pubblicato il
Buon consigliere

secondo me se la situazione va peggiorando il trattamento sanitario obbligatorio ci vuole. poi se la madre gli mette in testa cose assurde tipo la magia nera questo secondo me potrebbe amplificare le paranoie della ragazza e della madre pure, tipo circolo vizioso. dovrebbe uscire da quell'ambiente tossico. penso che dovresti chiedere il parere di qualche psicologo.

Depressione e consigli


Pubblicato il

Concordo in pieno con Silvio74.... Hai l'obbligo di aiutare questa persona esponendo la situazione ad un esperto/a.

Tantissimi Auguri e un grande abbraccio solidale.

Depressione e consigli


Pubblicato il
Buon consigliere

penso che piu che uno psicologo ci voglia uno psichiatra .

Depressione e consigli


Pubblicato il

grazie per le vostre risposte, il punto e' che mi sono rivolta a psicologi e psichiatri che sono andati a domicilio, perche' lei rifiuta ogni tipo di aiuto quindi portarla era impossibile, ma entrambi non hanno potuta fare nulla perche' lei si nascondeva in bagno e non si faceva vedere o non collaborava dicendo che stava bene, non so piu che altro fare io e mio marito siamo preoccupati aspettiamo una bambina ed io sono preoccupata anche perche ho paura che lei diventi ancora piu aggressiva perche' e' invidiosa della vita altrui. il problema e' la madre che la tiene reclusa in casa ma cosa si fa a toglierla da quall ambiente? chi la terrebbe? per questo abbiamo pensato al tso.

Depressione e consigli


Pubblicato il

Mi dispiace Auro87, ma purtroppo, non saprei proprio come aiutarti..... credimi, sono davvero mortificato.... perdonami.... :(

Depressione e consigli


Pubblicato il
Buon consigliere

il mio consiglio è di andare a parlare in un centro di salute mentale pubblico e spiegare loro la situazione , tanti sono scettici e si rivolgono solo a dottori privati ma io personalmente mi trovo molto meglio nel centro di salute mentale pubblico. 

Depressione e consigli


Pubblicato il
Buon consigliere

Ma temi tua cognata mi pare di capire, più che tua suocera? È difficile in questi casi dare consigli, non essendo nella situazione uno magari ha paura di dire solo banalità.  Io posso parlare ad esempio solo per esperienza personale e mi è capitato di subire persecuzione e minacce da parte di una persona. Posso dire solo che uno ha diritto alla sua serenità e a ricercare la sua felicità senza farsi togliere il sorriso da nessuno. Secondo me dovreste farvi la vostra vita e e se queste persone dovessero palesare minacce esplicite e atteggiamenti persecutori fare pure una denuncia e a questo punto le autorità devono intervenire con la forza.  Ma comunque ogni caso è diverso quindi non saprei se il mio consiglio è giusto. 

Depressione e consigli


Pubblicato il
Buon consigliere

Auro87....adesso sparo una cavolata..ma perdonami se mi permetto...Visto che la fonte del male di tua cognata è tua suocera.....ve la sentireste di farla vivere con voi? Ci saranno fuochi e fiamme da parte di tua suocera...e tuo marito dovrà combattere!! Ma...se non è aggressiva...se con voi dovesse trovare un tipo di vita stabile pur dopo essersi fatta prescrivere una cura....credi che possa essere d'aiuto una volta che partorisci? Certo che se tu e tuo marito optate per la vostra totale privacy.....come non detto!!

Depressione e consigli


Pubblicato il

Ciao auro87, la situazione è molto delicata e la cosa non potete affrontarla da soli...la cosa migliore è affidarsi ad esperti esistono molte comunità terapeutiche per giovani con gravi problemi psichici, provate a cercarne una vicino a voi e fatevi consigliare per il meglio. La vostra cognata ha bisogno di cure adeguate!

Auguri.

Patrizia

Discussioni più commentate