https://www.carenity.it/static/themes-v3/default/images/it/header/depressione.jpg

Pazienti Depressione

19 risposte

424 visualizzazioni

Tema della discussione

1

Membro Carenity
Pubblicato il

Una sola banale domanda. E' possibile? Dopo quattro anni di antidepressivi e 5 di psicoterapia non è successo niente.

Inizio della discussione - 27/11/18

Uscire dalla depressione
Membro Carenity
Pubblicato il

Anch'io mi chiedo se sia possibile. Per ora...non riesco a vivere senza la depressione, eppure sono depresso dal...2002. Però convivo con la malattia a intermittenza, e non ce la faccio a sradicarla totalmente dalla mia vita.

Uscire dalla depressione
2

Membro Carenity • Animatore della community
Pubblicato il

Grazie per questa discussione @pseudonimo nascosto‍ emoticon occhiolino Il tema è molto interessante. Ringrazio chiunque vorrà condividere la sua esperienza con noi. Un caro saluto a tutta la comunità emoticon clover

Uscire dalla depressione
Membro Carenity
Pubblicato il

Purtroppo io ho avuto un’esperienza negativissima con i farmaci, pochissimi effetti significativi e moltissimi effetti collaterali. Anche perché ero seguito da una coppia male assortita di psicologa e psichiatra. La prima mi ha indirizzato verso la seconda ma non mi ha mai parlato di psicoterapia. Lei mi forniva delle sedute di supporto psicologico non essendo psicoterapeuta. Probabilmente mi serviva qualcosa di più profondo. La psichiatra invece non ha mai fatto follow up della terapia se non su mia richiesta. Un paio di volte mi ha cambiato i dosaggi o i farmaci per telefono. In quattro anni l’avro vista sei volte.

Uscire dalla depressione
Membro Carenity
Pubblicato il

Meno male che non sono sola 

Uscire dalla depressione
1

Membro Carenity
Pubblicato il

@confetto no non sei sola...e tutti noi capiamo il dolore che quotidianamente porti addosso. Quel dolore che spesso è minimizzato da chi non lo prova solo perché non corrisponde a nulla di fisico.  

Uscire dalla depressione
3

Membro Carenity
Pubblicato il

Ciao a tutti,

Mi è stata diagnosticata la depressione con stati d'ansia cronici all'inizio di agosto, quando finalmente mi sono decisa a chiedere aiuto. Soffro di attacchi di panico e ansia aggravata fin dalla tenera età, ma diciamo che ci ho convissuto quasi come amica/nemica fino al 2015, quando il tutto è peggiorato. Mi sono trasferita da Perugia a Bergamo a soli 19 anni, con l'idea di frequentare l'università li e appoggiarmi a mia nonna, vivendo con lei. È iniziato l'incubo..

Mia nonna passa da momenti di euforia e tenerezza a giornate di cattiveria e paranoia, mi ha completamente uccisa dentro. In più il mio ex fidanzato con il quale ho mantenuto una relazione per più di 7 mesi mentre ero al nord, mi ha tormentata! Non voleva che uscissi di casa per paura che lo tradissi, mi dava della troia in continuazione, una sera sono andata a ballare con mio cugino e ha chiamato fino alle 4 di notte i miei parenti perché io arrabbiata con lui che mi aveva dato della troia per l'ennesima volta avevo spento il cell. Poi non ce l'ho più fatta e l'ho lasciato. Mi sentivo rinata dal punto di vista emotivo, ma qualcosa covava dentro di me e stava per esplodere. Andavo a bomba con l'università, ma avevo bisogno di un lavoretto per poter mettete qualcosa da parte. Intanto conosco un ragazzo di cui mi innamoro perdutamente e con il quale sto ancora insieme e abbiamo intenzione di sposarci. Lui è la mia felicità. Con mia nonna le cose peggiorano perciò decido di andarmene di casa ed andare a vivere con la mamma del mio fidanzato. Poi cerchiamo una casa tutta nostra in affitto, trovo lavoro alla decathlon dopo 6 mesi in pizzeria e continuo con università e sembra andare tutto bene. L'anno dopo decidiamo di comprare un casa più grande e da lì parte il crollo totale. Improvvisamente senza terminare gli studi mollo l'università, chiudo tutte le relazioni con i miei amici e non riesco a crearne delle altre, cominciò ad avere paura di tutto, specialmente di guidare, tanto da svenire alla guida. Avevo paura che la gente mi guardasse come se fossi pazza, non uscivo più, non mangiavo più, non aprivo più le finestre. Non volevo più lavorare. Mi sentivo molto affaticata, volevo solo chiudere gli occhi e non svegliarmi più. Il tutto si è aggravato a luglio 2018 quando ho cominciato a dare di matto spaccando tutto e picchiando il mio fidanzato. Ho chiesto aiuto a mia mamma e sono finalmente andata da uno psichiatra. Mi è stata diagnosticata la depressione e mi è stato prescritto il daparox. Funziona nonostante tutti gli effetti collaterali del primo periodo. Ho ricominciato a guidare anche in autostrada, vado a fare la spesa, vado al lavoro, sono motivata! Voglio a tutti i costi avere un figlio. L'unico problema sono le giornate libere in cui sono sola a casa e non riesco ad alzarmi dal divano. Mi sento un peso enorme sul petto e sulle spalle e una forte malinconia, ma voglio combatterlo questo mostro. Lo voglio combattere nonostante mi manchi Perugia e la mia famiglia e una vita più tranquilla! Il daparox funziona ma ancora sono insonne e ho veramente poca libido. Mi sto sforzando ma riuscirò a vincere!!!

Uscire dalla depressione
1

Membro Carenity
Pubblicato il

Mia sorella è uscita dalla depressione, perché quella era legata a circostanze difficili. Poi si è sposata, ecc...e la sua vita è cambiata. Ma esistono diversi tipi di depressione: maggiore, endogena, esogena...ed io sono affetto da depressione endogena, però...non è che io sia sempre depresso, oggi sto bene, ad esempio. Sto bene perché vivo il primo mio giorno di vacanze natalizie...e mi piace tanto Natale. Però spesso, sprofondo di nuovo nella depressione, e fa molto male. Penso che ...semmai la mia vita cambiasse, sarei in grado di superare la malattia...però sono celibe, non ho un lavoro stabile, e...per adesso sono troppo ansioso per poter vivere pienamente felice. L'ansia è proprio un veleno, le paure sono incontrollabili, e così numerose...da farsi che non si può vivere normalmente. È un vero handicap.

Ciao! Buon Natale a tutti! E felice Anno Nuovo!

Uscire dalla depressione
Membro Carenity
Pubblicato il

Buon natale. Spero che siate sereni.

Uscire dalla depressione
1

Membro Carenity
Pubblicato il
Buon consigliere

A me hanno diagnosticato la depressione maggiore 13 anni fa e ho subito iniziato a prendere l'elopram, dai 40 ai 30 mg al giorno in pastiglie. Grazie al farmaco ho iniziato a dormire meno di giorno, un poco di più di notte, ad avere meno pensieri pesanti e ansie. Solo pensando a certe cose o parlandone, mi torna. Continuo ad avere orari del sonno molto sfasati e ogni tanto a sentire una stanchezza enorme, ma comunque il medicinale funziona. Ho sviluppato allergie, psoriasi, problemi di stomaco, ma riesco a vivere. L'unica cosa che mi spiace è la dipendenza dai farmaci. Piu che una dipendenza e' un bisogno, non ho serotonina se non quella artificiale e mi spiace. Buon capodanno a tutti.