/static/themes-v3/default/images/default/home/bg-generic.jpg?1516194360

Pazienti Bulimia

1 risposta

20 visualizzazioni

Tema della discussione



Pubblicato il

 Salve, vorrei raccontarvi la mia storia perché spero di poter ricevere dei consigli per superare da sola la mia malattia o, almeno, arginarla. Premetto che vivo con i miei genitori, che non sanno nulla e che non devono assolutamente sapere, motivo per il quale non riesco a rivolgermi a strutture pubbliche o private che possano aiutarmi (mi servirebbe un passaggio da parte dei miei genitori, non avendo patente e mezzi pubblici a disposizione).

Allora, ho cominciato a soffrire di bulimia a 13 anni. Pur essendo normopeso, mi vedevo grassa e soprattutto molto gonfia dopo i pasti e quindi vomitavo per ridurre il gonfiore. Vomitavo ogni giorno dopo quasi ogni pasto (a volte non vomitavo la cena) e ho perso molto peso finché i miei genitori hanno intuito qualcosa e ho confessato tutto (avevo 16 anni). Ho ricominciato a mangiare normalmente senza vomitare più così spesso, ma ogni tanto ricadevo in qualche episodio sporadico di vomito alternando periodi in cui non vomitavo più a periodi in cui ricominciavano le mie crisi (all'oscuro dei miei genitori). 

Adesso ho 25 anni e alla bulimia si è aggiunto il binge eating, disordine alimentare che prima non conoscevo. Ho cominciato a fare sport e mangiare sano con una dieta fai da me, ma ho cominciato ad avere attacchi di fame che riconducevo ad una alimentazione insufficiente e così ho cominciato a mangiare di più aumentando le kcal giornaliere, nella speranza di non avere più attacchi di fame. Queste abbuffate, che solitamente si verificavano circa 1 volta a settimana, sono sparite per un po' ed ero molto fiera del mio nuovo stile alimentare e stile di vita finché, non capisco nemmeno io perché, ho ripreso ad abbuffarmi una volta a settimana, poi due, poi tre, poi magari riesco a resistere un paio di giorni o addirittura quasi una settimana senza abbuffarmi, per poi ricaderci e abbuffarmi più volte in un giorno. La cosa peggiore è che dopo ogni abbuffata vomito tutto e questa combinazione di bulimia e bed mi sta uccidendo. Ci sono giorni in cui vomito così tanto da avere male al petto, agli occhi o alla cervicale per lo sforzo eccessivo. 

Come accennato prima, so che dovrei rivolgermi a dei professionisti ma non so come fare senza che i miei lo sappiano e loro non devono sapere nulla, non adesso almeno, perché stiamo passando un periodo difficile in famiglia. So che se eliminassi le abbuffate non vomiterei più e quindi devo lavorare su questi attacchi di fame nervosa, perché so che non è vera fame. Ho solo voglia di mangiare, di sentire quella sensazione di pienezza nello stomaco e di andare poi a svuotarmi per non ingrassare. 

Chi ha vissuto una situazione simile alla mia saprebbe darmi dei consigli su come controllare questi attacchi? Non sempre sono legati a qualche brutto avvenimento o ad uno stato emotivo alterato. Anzi, spesso mi abbuffo anche quando sono tranquilla e serena, non solo quando sono nervosa o triste. 

Inizio della discussione - 09/11/20

Bulimia e binge eating

• Animatore della community
Pubblicato il

Grazie mille @_Ninì_‍ del tuo contributo e della tua testimonianza, molto interessante emoticon bye Cari membri @Cristallo@michelamilo@Dl0907@opheelia@G.0602.s@DeniseLanfranchi‍ come state oggi? avete visto questa nuova discussione? Potete aiutare il nostro membro? Grazie tanto in anticipo emoticon occhiolino

Discussioni più commentate