Cause esterne ed interne della depressione

https://www.carenity.it/static/themes-v3/default/images/it/header/depressione.jpg

Pazienti Depressione

8 risposte

102 visualizzazioni

Tema della discussione



Pubblicato il

Più ci penso e più arrivo alla conclusione che la mia depressione non abbia cause esterne, ovvero non sia causata da un trauma, brutta esperienza o delusione. Voi che ne pensate?

Inizio della discussione - 20/02/15

Cause esterne ed interne della depressione


Pubblicato il

Sì, può assolutamente essere così. Ci sono altri fattori che causano la depressione, come ad esempio la genetica

Cause esterne ed interne della depressione


Pubblicato il

poco rassicurante data la mia predisposizione genetica in famiglia

Cause esterne ed interne della depressione


Pubblicato il

io invece so per certo che è stata scatenata da un evento esterno, lo ricordo e ricordo il dolore che ho provato.mi chiedo come mai però a distanza di 30 anni, non ne sono ancora uscita.mi chiedo ma andare sempre dallo psicoterapeuta, prendere sempre farmaci non è che ti mantiene alla fine nella posizione di partenza?

Cause esterne ed interne della depressione


Pubblicato il
Buon consigliere

La mia depressione è nata con un trauma da piccola avevo 7 anni nel 95 c'e stata una forte tromba d'aria che si è esaurita a circa 400 metri da casa, il medico di base mi aveva curata con antidepressivi.La cosa sembrava finita lì ma ancora  adesso a distanza di 20 anni quando ce il vento forte e si sentono i serramenti fischiare sono irrequieta. Poi diciamo che nel corso della vita e sopratutto le persone che mi hanno circondato hanno influito molto sulla mia autostima causandomi complessi di inferiorità e voglia di farla finita (tra queste persone c'è anche mio padre), poi praticamente sono diventata "contenitore" di cose brutte e "mal digerite" ho cominciato a Dicembre fino a Febbraio di quest anno a vedermi con una psicologa,più che altro volevo farmi passare gli attacchi di panico che ho alla guida  dell'auto,ma ho dovuto smettere perchè insomma i costi sono,quelli che sono..all'inizio la psicologa non capiva che avevo un problema di autostima  perchè il mio ragionare logico e razionale  dava una spiegazione a qualsiasi cosa,ma non avevo avuto il giusto sfogo a quello che provavo quando lo passavo. Allora avrei giudicato la "stronzaggine degli altri " come problema mio..io non credo di aver ereditato le malattie genetiche a livello celebrare,la nonna e mio padre ne hanno, (l'ipertensione di mia mamma quella l'ho presa) però e anche vero che se mio padre e stato maltrattato da giovane dai suoi,ha avuto predisposizione a maltrattare me, e a livello inconscio non credo certo per cattiveria poi la cosa si trasmette,in questo caso bisogna rendersene conto e avere "tanta voglia" di spezzare il circolo vizioso.

Cause esterne ed interne della depressione


Pubblicato il

Buongiorno io sono nuova del gruppo! Io ho 41 anni e soffro da dieci anni forse anche di più di depressione bipolare che mi ha portata a tentare tre volte il suicidio e questo a causa di un rapporto bruttissimo con mia madre con la quale tutt'ora non parlo! Lei mi picchiava ogni volta che tornava dal lavoro sfogliando su di me tutte le sue ansie i suoi tormenti e le sue frustrazioni! Mi tirava addosso qualunque cosa le capitasse sotto mano poi mi ha rotto gli occhiali tante volte! Mi trascinava per casatenendomi per i capelli e poi l'unica volta che ho reagito si è messo in mezzo mio fratello che per poco mi strozza! Per colpa di questo trauma non posso più portare né magliette a lupetto e né sciarpe! Io una volta abitavo a Venezia poi ho conosciuto il mio fidanzato e mi sono trasferita a cagliari dove risiedo da 13 anni mia madre non la vedo da 4 anni mentre mio padre l'ho visto mezz'ora l'anno scorso e ci ho pure litigato! Quello che mi fa più male è la loro ma danza di interessamento nei miei confronti perché loro sostengono che sono problemi miei! Questa è una parte della mia vita la prossima volta vi racconto il resto nn voglio essere pesante!

Cause esterne ed interne della depressione


Pubblicato il

ciao io sono disoccupata da gennaio,ho un carattere un po particolare (voglio spiegare questo particolare) perchè visto che mentre io ora sono a casa senza a far nulla, mio marito si sveglia ogni santa mattina alle 4 30 per andare al lavoro e torna alle 7 30 di sera comincio quasi a sentirmi in colpa,mi sento una nullità a volte ho paura di andare in depressione,ma a mia fortuna ho un carattere abbastanza forte da dire che ho ancora molto da fare in questa vita.cmq a parte questo io soffro moltissimo d ansia perchè 16 fà mi è stata diagnosticata l epilessia sono stata in cura da un neurologo incompetente,che mi ha sempre usata come cavia con la terapia praticamente son stata piu male che bene, 3 volte in rianimazione per colpa sua, ho perso pure un bambino di 17 mesi visto che la terapia in gravidanza non era giusta.sono stata presa per diversi anni da enormi sensi di colpa per la morte del mio bimbo.ora sono in cura da una neurologa che è bravissima sono 9 anni che sto bene ma purtroppo in certe situazioni mi viene un ansia terribile per la paura di ristare male.

Cause esterne ed interne della depressione


Pubblicato il

5 anni fa (45 anni) mi hanno diagnosticato il disturbo bipolare, solo una brevissima crisi mipomaniacale, mentre i periodi depressivi sono più frequenti.Il mio problema è che qualsiasi farmaco mi sia stato dato mi crea problemi enormi: mezza di seroquel dormo tutto il giorno anche in piedi,abilify, faresi facciale, e così via. Decine di tentativi di aiutarmi con i farmaci. Oramai non provo neppure a cercare una soluzione farmacologica. I medici non sanno cosa dire o fare, senon sperare che esca un farmaco senza effetti collaterali così importanti. Qualcuno vive o ha vissuto lo stesso problema? Sapete dirmi qualcosa? Grazie e saluti a tutti.

Cause esterne ed interne della depressione


Pubblicato il
Buon consigliere

Tiziana73, ho un caro amico che aveva avuto diversi problemi e traumi nel rapporto col padre, che ne minava l'autostima e gli diceva pure che non avrebbe concluso niente nella vita. lui diceva che era perché suo padre a sua volta era insoddisfatto e si credeva un fallito. adesso questo mio amico vive fuori da tanti anni con la sua ragazza e non ritorna quasi più a casa e al paese d'origine. io non lo so ma forse in certi casi bisogna far saltare i ponti definitivamente... anche se comunque non posso saperne niente.

Discussioni più commentate