https://www.carenity.it/static/themes-v3/default/images/it/header/sclerosi-multipla.jpg

Pazienti Sclerosi Multipla

10 risposte

146 visualizzazioni

Tema della discussione



Pubblicato il
Buon consigliere

Salve a tutti. La depressione, i cambiamenti di umore o i disturbi emotivi sono tra le molte complicazioni psicologiche che possono interessare i pazienti affetti da sclerosi multipla. Qual è la tua esperienza a riguardo? Senti che la tua SM ti causa problemi di natura emotivo-psicologica? Grazie per il tuo contributo!

Inizio della discussione - 29/04/16

SM e disturbi piscologici


Pubblicato il

ciao !! mi chiamo Sabrina e devo ammettere che ci sono giorni che sono molto difficili !! io non riesco a staccare l'attenzione dalla malattia e mi sembra di avere la spada di Damocle sulla mia testa !! e gli altri come fanno a non pensarci ? quali trucchi usano ?

grazie

SM e disturbi piscologici


Pubblicato il

Ciao mi chiamo Samantha e devo confessare che ultimamente a causa dello stato di salute peggiorato purtroppo sono nevrastenica; non sopporto più nulla che non va nella giornata, mi scoccia qualsiasi cosa e devo assolutamente calmarmi.

Per te cara Sabrina, hai un lavoro o no? Trovati un hobby, la spada di Damocle devi assolutamente toglierla, in quanto non serve a nulla pensarci sempre se non a peggiorare di mente e di corpo. Inventati qualcosa che ti occupi la mente e non ti ci faccia pensare. Il pensiero dovrà sempre essere che tutto va bene, anche se è un po più difficile, ma si va avanti, LA VITA ALLA FINE E' BELLA! (e te lo dice una persona pessimista). Ciao

SM e disturbi piscologici


Pubblicato il
Buon consigliere

ciao Samantha anchio la penso come te e sono da 29 che convivo con la malattia purtroppo adesso si e' aggiunta la depressione ma x colpa di altri fattori fuori dalla malattia e andando dal neurologo spesso incontro altre persone che non accettano la SM ma io dico francamente che oggi non saprei vivere senza di lei un abbraccio ciao

SM e disturbi piscologici


Pubblicato il
Buon consigliere

Grazie @mariacrocifissa e @Birbah per le vostre testimonianze. Accettare la malattia, qualunque essa sia, fa parte del percorso che ci porta a stare meglio.

SM e disturbi piscologici


Pubblicato il
Buon consigliere

Salve, devo ammettere che questa malattia mi da spesso problemi di umore, sono caduta in depressione tantissime volte, anche perche' agli inizi sei giovane e ti crolla il mondo addosso... ho provato con delle terapie inizialmente, ma poi ho smesso e ho cercato di reagire e cavarmela da sola, e confrontandomi con persone che hanno la SM come me e non.... E' difficile, ancora oggi ho i miei momenti no perche' non posso fare cio che vorrei, mi faccio milioni di domande... ma poi passa, sorrido e vado avanti... 

SM e disturbi piscologici


Pubblicato il
Buon consigliere

ciao Marghy anch'io spesso cado in depressione anche se non volevo accettarlo ma nell'ultima visita il neurologo mi ha chiesto se mi capita di piangere senza motivo e plup mi sono messa a piangere ma da quando ho iniziato la cura mi sento meglio e voglio reagire anche se non va sempre bene..... ma la mia situazione non dipende dalla malattia ma dai problemi che purtroppo devo affrontare specie quelli economici ma visto che non posso cambiare la mia situazione economica prego affidandomi a Dio e andando in chiesa e mi ritrovo e ritorno a casa piu' rilassata e in pace con me stessa mi auguro che anche tu possa trovare questa pace che specie le altre persone che sono malate come me si meravigliano x la mia forza e spero di essere un esempio positivo x loro un abbraccio maria

SM e disturbi piscologici


Pubblicato il

Salve a tutti, anch'io condivido in pieno il vostro stato psico-emotivo. Dover accettare questa malattia non è facile: destabilizza, ma non escludete il ruolo dei farmaci in tutto ciò. Il Betaferon, per quanto mi riguarda, mi ha fatto andare letteralmente fuori di testa. Non nego che spesso ci sono stati pensieri suicidi. 

SM e disturbi piscologici


Pubblicato il

Per quanto mi riguarda va un po' giornate. Avendo parecchi limiti, nel mio caso la deambulazione molto difficoltosa è il problema principale è ovvio che mi sento a volte inadeguata perché non posso raggiungere agevolmente tutti i posti dove vorrei andare. Si presenta allora quello che io chiamo scoraggiamento, non si può dire che sia depressione perché comunque mi piace stare assieme agli altri, non voglio isolarmi assolutamente. Poi penso ai periodi più difficili nella malattia cioè quando devo lottare per fare un gradino oppure arriva il momento dell'incontinenza e allora riprendi in mano i pannoloni e ricomincia la tua vita pietosa... un attimo dopo ripenso che il mese scorso ero in carrozzina ed ora invece qualche passo con le stampelle lo faccio ma sono immunodepressa per somministrazione di farmaco e quindi sono debole. Insomma non vedo mai la fine di questo terribile tunnel una volta per una cosa e una volta per l'altra. Quindi sostanzialmente è sempre dura. Poi mi viene in mente quel giorno in cui in previsione di fare una risonanza magnetica mi sono ritrovata tra i malati oncologici... è stata un'esperienza che mi ha insegnato molto perché nei loro occhi ho visto la loro grande voglia di vivere e quindi giustamente mi sono convinta che la vita è meravigliosa e che lamentarsi non serve a nulla. Si va avanti. Punto. Un abbraccio a tutti e tutte miei colleghi e colleghe con Sm!  

SM e disturbi piscologici


Pubblicato il
Buon consigliere

Purtroppo nonostante tutto, e tra alti e bassi ognuno di noi trova la forza di andare avanti... Maria che comunque ha trovato la sua forza nella fede, e se questo ti e' di aiuto fai benissimo, ti abbraccio e continua cosi. Problemi economici aime non ci aiutano perche' spesso alcuni farmaci costano, non tutto e' gratis... solo terapie sperimentali...Maria spero che almeno la pensione, se cosi si puo' chiamare te la diano... e' un tuo diritto..

Nina, hai il nome della mia sorella maggiore... capisco se hai avuto certi momenti, l'interferone da questi sbalzi d'umore e spesso ti porta a pensare cose che non vorresti, so quanto sia difficile.... ci ho messo anni per accettare il tutto e ancora oggi mi viene una rabbia... ma poi penso a quelle persone che hanno malattie peggiori e trovo la forza di andare avanti... forse questa croce mi e' stata data x poterla sopportare... con tanta pazienza.... un augurio grande a tutti e non molliamo... ci saranno sempre alti e bassi, ma siamo noi la nostra forza maggiore!!! ciao marghy

Discussioni più commentate