Scheda Sclerosi Multipla

La sclerosi a placche (SEP) è una malattia infiammatoria che interesse il sistema nervoso centrale (cervello e midollo spinale).
https://www.carenity.it/static/themes-v3/default/images/it/header/sclerosi-multipla.jpg

Definizione della sclerosi a placche

La sclerosi a placche è caratterizzata dallo sviluppo di una reazione infiammatoria contro la mielina del sistema nervoso centrale, ossia la mielina che costituisce la guaina che protegge le fibre nervose del cervello e del midollo spinale. La malattia interessa allo stesso modo i prolungamenti delle cellule nervose (assoni) che costituiscono queste fibre.
La sclerosi a placche inizia solitamente con un attacco durante il quale segni e sintomi compaiono rapidamente per poi scomparire completamente o in parte. La malattia può ricomparire a distanza più o meno breve, una o più volte. I sintomi sono diversi: visivi, motori, sensitivi, urinari, cognitivi e in base alla località sezione delle lesioni nella sostanza bianca del sistema nervoso centrale.
 
La sclerosi a placche è una malattia cronica. Questo significa che, una volta contratta, accompagnerà il paziente per tutta la vita, comunque sarà di durata normale. I sintomi (attacchi) possono comparire per tutta la durata della vita del paziente.
La sclerosi a placche non è una malattia ereditaria. Tuttavia, vi sono alcuni fattori genetici che favoriscono il suo sviluppo sotto l’influenza di altri fattori, come ad esempio i fattori ambientali. 
 
Allo stesso tempo, la sclerosi a placche è considerata una malattia autoimmune: il sistema di difesa dell’organismo che dovrebbe proteggere il paziente dalle aggressioni esterne si rivolta contro le proprie cellule e le attacca per motivi che restano ancora da definire.  Questo attacco contro le cellule da parte del sistema di difesa del corpo si traduce in un interessamento della guaina mielinica (processo di demielinizzazione) che circonda gli assoni dei neuroni a livello del cervello e del midollo spinale. 
 
I sintomi della sclerosi a placche variano tra i diversi pazienti e dipendono dalle zone interessate dalla demielinizzazione. Le lesioni della guaina mielinica possono provocare alterazioni motorie, sensitive e cognitive. Inoltre, è possibile osservare problemi del sistema visivo, sensitivo e motorio, un’intensa spossatezza o anche dolori. Più o meno a lungo termine, queste lesioni della guaina mielinica possono condurre ad un’invalidità irreversibile.
 
La sclerosi a placche è una malattia estremamente eterogenea che varia tra i diversi pazienti, con sintomi variabili ed evoluzione imprevedibile. I trattamenti attualmente disponibili non permettono la guarigione della malattia, ma prevengono gli attacchi nelle forme ricorrenti-remittenti. Allo stesso tempo, non sono efficaci sulle forme progressive. Il cortisone è il trattamento di riferimento in caso di episodi infiammatorie; inoltre, vengono impiegati trattamenti di fondo per modulare l’attività del sistema immunitario.

La vita quotidiana del paziente con la sclerosi a placche

I problemi e le complicazioni associate alla sclerosi a placche hanno un forte impatto sulla vita quotidiana del paziente, che deve adattare la vita professionale e personale in base alla malattia. Ad esempio, i periodi di notevole affaticamento o i problemi di equilibrio possono rendere impossibile, almeno temporaneamente, l’esercizio di un’attività professionale. Nella vita quotidiana le relazioni con il proprio partner sono altrettanto condizionate dalla malattia. In questa situazione è necessario che la coppia comunichi apertamente e che i familiari si prendano il tempo di ascoltare e di parlare con il paziente. Al fine di affrontare questi cambiamenti della vita quotidiana, per i pazienti interessati dalla sclerosi a placche può essere anche estremamente utile parlarne con altri pazienti o con i familiari. 
 
Allo stesso modo, la sclerosi a placche è una malattia per la quale i trattamenti, numerosi e a volte aggressivi, sono in continua evoluzione. Il consiglio degli altri pazienti sulla loro esperienza in rapporto al trattamento può essere utile, insieme ai consigli del medico, a riuscire a convivere meglio con la malattia e a seguire il trattamento.

http://www.aism.it/index.aspx?codpage=sclerosi_multipla

Testimonianze Sclerosi Multipla

Vedi più testimonianze

Sclerosi Multipla sul forum

Forum
12/12/17 a 17:07

un membro è intervenuto nella discussione La tua opinione sui trattamenti per la spasticità

Vedi la sua risposta
Forum
08/12/17 a 13:40

un membro è intervenuto nella discussione Resilienza e sorrisi, così Alessia racconta la sua sclerosi multipla

Vedi la sua risposta
Vedi il forum Sclerosi Multipla

Indagine Sclerosi Multipla

  • Condivido la mia esperienza
  • Interagisco con altri pazienti
  • Ottengo informazioni

La community Sclerosi Multipla

  • 1668 membri

  • 1668 membri

Si sono uniti alla comunità Carenity

Pia1956

“Questa piattaforma online ha delle buone potenzialità perchè adesso quello che conta è davvero...”

FrancescoRE

“Buonasera a tutti, sono Francesco e vivo a Roma. Mi piacerebbe scambiare inforzioni riguardo la...”

Mdmbutterfly

“Sono contenta di poter condividere i mei dubbi e le mie domande con altre persone che convivono con...”

Unisciti a 27 000 pazienti

iscritti sulla piattaforma

Unisciti

È gratis e anonimo