https://www.carenity.it/static/themes-v3/default/images/it/header/diabete-tipo-2.jpg

Pazienti Diabete tipo 2

2 risposte

197 visualizzazioni

Tema della discussione

2

Membro Carenity
Pubblicato il

Buona giornata a tutti. Sono insulino dipendente da circa 2 anni. Precedentemente prendevo metforal. Fino a 2 anni fa venivo trattato con forti dosi di cortisone ( cicli di due anni ) a causa di una pancreatite autoimmune. Ora che la pancreatite si è traformata in cronica, le pastiglie non servono più e quindi prendo insulina. Facendo molta attività fisica riesco a gestire bene i livelli di glicemia. Ogni tanto, però faccio degli esperimenti. Oggi a pranzo, per esempio, avendo un valore glicemico di 89, e mangiando solo un filetto di manzo ai ferri, ho deciso di non assumere insulina fidandomi del fatto che la carne non ha carboidrati. Al rietro a casa , dopo 3 ore, il valore della glicemia era 156. Molto stupito ho deciso di iscrivermi a questo forum per avere ulteriori informazioni. Grazie se qualcuno prenderà in considerazione questo mio post. Giovanni

Inizio della discussione - 15/11/18

Glicemia alta
2

Membro Carenity • Animatore della community
Pubblicato il

Ciao @pseudonimo nascosto‍ e benvenuto sul nostro forum. Spero che qui troverai sollievo e conforto. Qualcuno può aiutare il nostro membro? Aspettiamo i consigli dei nostri membri ambasciatori  @pseudonimo nascosto@pseudonimo nascosto@pseudonimo nascosto@pseudonimo nascosto‍ emoticon occhiolinoemoticon clover Un caro saluto 

Glicemia alta
3

Membro Carenity
Pubblicato il
Buon consigliere

Ciao Nanni1949,
Sono ormai quattro anni che provo sulla mia persona gli effetti dei vari alimenti, delle bevande e del tipo di moto quotidiano sulla mia salute (non solo sulla glicemia, ma anche sulla mia pressione, sugli acidi urici, sulla bilirubina, sul colesterolo LDL ed HDL, sui trigliceridi, e sul mio peso). Da quattro anni, infatti, ho deciso di affrontare il mio diabete T2 - e le altre patologie associate- non con farmaci, ma con uno "stile di vita" adeguato. Ti parlo perciò non da medico ma da "paziente" esperto.
Quello che ho capito sulla glicemia è quanto segue:
1) la glicemia SALE non solo quando mangiamo carboidrati semplici (in particolare in forma liquida) ma anche  quando stiamo per troppo tempo A DIGIUNO. Infatti il nostro pancreas secerne non solo l'ormone INSULINA, che abbassa la glicemia, ma anche l'ormone GLICAGONE che ALZA la glicemia e che viene prodotto quando il nostro corpo ha bisogno di ENERGIA. Ciò avviene ad esempio AL MATTINO.
Se provi a misurare la glicemia durante la notte, e poi la rimisuri al mattino, ti accorgerai che, anche senza aver mangiato NULLA, la glicemia è più alta. Perché?
Perché, anche se ce ne siamo ormai dimenticati, noi siamo MERAVIGLIOSI ANIMALI. E come tutti gli animali abbiamo bisogno, al nostro risveglio, di avere ENERGIE sufficienti ad affrontare le fatiche del giorno.
Allora, per rispondere alla tua domanda, il motivo per cui la tua glicemia si porta da 89 a 156 dopo un pranzo a base di carne a mio, parere, possono essere i seguenti:
1) I picchi di glicemia sono prodotti non tanto da quello che mangiamo, ma da quello che BEVIAMO. Infatti i liquidi arrivano subito nell'intestino e vengono ASSORBITI IMMEDIATAMENTE. Questo significa, purtroppo, che un semplice BICCHIERE DI VINO, o peggio ancora, una BIRRA, sono sufficienti a produrre il salto precedente.
Io, per potere gestire il mio diabete IN ASSENZA COMPLETA DI FARMACI, sono stato costretto a ELIMINARE COMPLETAMENTE VINO E BIRRA. Bevo solo uno o due bicchieri di rosso UNA VOLTA A SETTIMANA. Per il resto bevo solo SPREMUTE DI ARANCE O DI POMPELMO, diluite con acqua minerale (un quarto a pasto, compresa la colazione).
2) Se sei stato per tutta la mattina a DIGIUNO la tua glicemia postprandiale aumenterà non tanto in conseguenza del pasto, ma a causa del DIGIUNO PROLUNGATO DURANTE IL MATTINO. Ovvero sarebbe aumentata anche se tu non avessi mangiato nulla, dal momento che l'organismo, per proteggersi da cali di energia, produce il GLUCAGONE che alza la glicemia.
Allora, per evitare picchi glicemici, occorre EVITARE DIGIUNI PROLUNGATI, e mangiare uno SPUNTINO LEGGERO (una mela, una pera, una carota, un finocchio oppure una fetta di PANE DI SEGALE con formaggio di capra o pecora) al massimo dopo TRE ORE  dall'ultimo pasto (o colazione).

Spero di esserti stato utile.
Saluti e auguri
Giuseppe