https://www.carenity.it/static/themes-v3/default/images/it/header/diabete-tipo-2.jpg

Pazienti Diabete tipo 2

2 risposte

159 visualizzazioni

Tema della discussione


anonymous avatar Membro Carenity
Pubblicato il
Buon consigliere

Comincia a farsi strada la verità: Guarire dal diabete T2 è possibile.
Questa ricerca inglese lo dimostra:
http://www.quotidianosanita.it/scienza-e-farmaci/articolo.php?articolo_id=56729&fr=n

La ricerca parla di risultati positivi, ovvero di REMISSIONE COMPLETA della malattia (necessità di non assumere farmaci) in oltre il 50% dei casi qualora si ottenga un DIMAGRIMENTO di 15 kg.
Tale dimagrimento è stato ottenuto con METODI DRASTICI (dieta fortemente ipocalorica per tre mesi a 850 calorie pro die). Ma la ricerca non riporta quanti pazienti abbiano poi RIPRESO i chili persi, ritornando nella situazione diabetica.
La mia esperienza è che PER NON RIPRENDERE I CHILI PERSI occorre una dieta  DOLCE, che consenta di perdere al massimo un chilo al mese.
La dieta non deve riguardare la quantità di cibo, ma la sua QUALITA'. Ovvero occorre diminuire carboidrati, zuccheri e alcool, diminuire le proteine animali e aumentare i VEGETALI (ortaggi, frutta, legumi) e il consumo di PESCE. Sono soprattutto i CARBOIDRATI che fanno ingrassare (pane, pasta, patate, banane, pizza). Mentre fanno dimagrire tutti gli alimenti AMARI (cicoria, carciofi, pompelmi, limoni). Per non far salire la glicemia occorre ELIMINARE LA BIRRA e ridurre il vino a mezzo bicchiere a pasto. 
Inoltre contribuisce al dimagrimento un MOVIMENTO quotidiano (un'ora al giorno di passeggiata veloce o mezz'ora di jogging, bicicletta ecc.)

Inizio della discussione - 25/12/17

GUARIRE DAL DIABETE T2 E' POSSIBILE

anonymous avatar Membro Carenity
Pubblicato il

Mia madre, di anni 93 e diabetica di tipo 2 per oltre 15 anni, attualmente, anche se afflitta da altre patologie legate all'età, è guarita dal diabete (le sue glicemie non superano mai 100 ). In effetti è dimagrita moltissimo.

GUARIRE DAL DIABETE T2 E' POSSIBILE

anonymous avatar Membro Carenity
Pubblicato il
Buon consigliere

Quello che io trovo incredibile è non solo il fatto che i medici tacciano la verità che dal diabete SI PUO' GUARIRE, ovvero si può condurre uno stile di vita che ci ALLONTANA dal diabete, rendendo sempre più lontane e improbabili le CONSEGUENZE TERRIBILI di tale malattia, ma che non mettano IN GUARDIA i pazienti da tali conseguenze. Che non li informino correttamente sulla GRAVITA' di esse, in particolare della NEUROPATIA DIABETICA, ovvero del fatto che gli arti (generalmente quelli inferiori) perdano di sensibilità, sono soggetti a fenomeni di dolore che non cessa con alcuna medicina, in molti casi si arriva anche alla necessità di AMPUTAZIONI, del fatto che LIVELLI COSTANTEMENTE ALTI di glucosio rovinano il nostro sistema circolatorio, provocando problemi di PRESSIONE e conseguenti problemi al CUORE (aritmia, possibilità di infarto). Provocano problemi ai RENI. Creano problemi gravissimi al nostro sistema IMMUNITARIO (ferite che rimarginano difficilmente, infezioni che non guariscono...).

Non informano i pazienti che le medicine che vengono assunte non servono ad abbassare la glicemia (una volta che questa si è alzata troppo) ma dovrebbero servire a PREVENIRE gli innalzamenti eccessivi di glicemia.
Se è così (ed è così) è molto meglio PREVENIRE gli innalzamenti di glicemia con una dieta IPOGLUCIDICA, cioè priva o poverissima di pane, pasta, pizza, patate, banane, biscotti, dolci, ovvero di CARBOIDRATI. Sono infatti UNICAMENTE i carboidrati che fanno alzare la glicemia.
Le proteine, i grassi e gli ortaggi NON fanno alzare la glicemia, perchè o non contengono carboidrati oppure essi sono contenuti assieme alle FIBRE, che fanno in modo che i carboidrati siano assunti LENTAMENTE, per cui la glicemia si alza pochissimo.
Se non si riesce a fare a meno della pasta basta consumare quella di ORZO, di AVENA, oppure quella di LENTICCHIE GIALLE. Esistono in commercio nei supermercati tutti questi tipi di pasta che sono BUONISSIME e il loro consumo moderato ( max 70g) NON fa alzare la glicemia. 

Cari amici. Io scrivo unicamente perchè vi voglio bene. So quale era la mia condizione fisica di tre anni fa, quando mi curavo con la metformina ed ero convinto di poter mangiare tutto perchè la metfomina avrebbe aggiustato i valori della glicemia. NON E' COSI'. Se si mangia male non c'è metformina che tenga. Si vedrà la propria glicata crescere lentamente, fin che si giungerà nel giro di qualche lustro alla necessità di assumere INSULINA, entrando in un meccanismo infernale. Infatti l'organismo secerne insulina nella quantità giusta secondo le necessità. Con le iniezioni viceversa l'insulina viene introdotta d'improvviso, col rischio di CRISI IPOGLICEMICHE che sono molto più pericolose del fatto di avere picchi di valori alti.

Da quando, sono ormai tre anni, ho cambiato TIPOLOGIA DI CURA (mi curo solo con l'alimentazione e col movimento) la mia emoglobina glicata SCENDE IN CONTINUAZIONE. Adesso i suoi valori sono esattamente nella norma (5.9). I dottori dicono che non sono guarito perché se io tornassi a nutrirmi come prima tornerei a essere diabetico come prima.
E' come dire che uno che ha smesso di fumare da tre anni non è guarito dal VIZIO del fumo perché se torna a fumare torna ad essere un fumatore.

Io NON MI SOGNO di tornare a nutrirmi come prima, quando pesavo 89 kg (per 168 cm di altezza). Io ringrazio Dio di avermi messo fra le mani il libro di una persona umile e onesta, come credo di essere io, che ha scritto un libro: "Guarire dal diabete ... si può" in cui ha raccontato con onestà la propria esperienza.
Buon Natale e Buon anno nuovo a tutti!


  

icon cross

Questo tema ti interessa?

Raggiungi i 27 000 pazienti iscritti sulla piattaforma, ottieni informazioni sulla tua malattia
o quella del tuo parente e condividi con la comunità

Unisciti

È gratis e anonimo