Poliartrite reumatoide : i cibi da evitare

https://www.carenity.it/static/themes-v3/default/images/it/header/poliartrite-reumatoide.jpg

Pazienti Poliartrite reumatoide

0 risposta

54 visualizzazioni

Tema della discussione


• Animatore della community
Pubblicato il

Se soffrite di artrite reumatoide avete probabilmente già ricevuto consigli su che tipo di alimentazione seguire. Evitando alcuni cibi è possibile alleviare i sintomi della poliartrite reumatoide e prevenire l'insorgere di disturbi secondari, quali obesità e diabete. 

Quali elementi escludere?

Anche se non esiste una vera e propria dieta per l’artrite, un recente studio ha dimostrato che alcuni cibi aumentano l’infiammazione, accentuandone i sintomi e causando maggior dolore.

Ecco quali sono i cibi da evitare:

  1. Arachidi. Le arachidi provocano una risposta infiammatoria del corpo nel tentativo di combattere questo alimento straniero. Meglio quindi evitarle e sostituirle con noci e mandorle organiche.
  2. Agave. Questo dolcificante alternativo può sembrare un’opzione più sana, ma in realtà possiede un alto contenuto di fruttosio che può aumentare l’infiammazione e quindi il dolore. Chiedete al vostro medico quali dolcificanti artificiali vanno meglio per voi.
  3. Frozen Yogurt. Il problema con il frozen yogurt è duplice: prodotti lattiero-caseari e contenenti zucchero possono innescare reazioni infiammatorie. Cercate alimenti che contengono probiotici (che possono contribuire a ridurre l’infiammazione) o che usano latte di cocco.
  4. Segale e l’orzo. Entrambi possono causare problemi con l’infiammazione. Se siete sensibili al glutine, e soprattutto se soffrite di allergia glutine, vi consigliamo di evitare questi due alimenti o consumarli con moderazione.
  5. Kung Pao di pollo. Questo piatto popolare cinese, insieme a molti altri cibi asiatici preparati, contiene il glutammato monosodico (MSG), un famoso additivo alimentare che si trova nella salsa di soia e in altri ingredienti, quali salumi zuppe e condimenti per insalata. È stato dimostrato che questo additivo può innescare infiammazione cronica e danneggiare la salute del fegato.
  6. Condimenti pronti. Condimenti confezionati come salse e condimenti per insalate contengono zuccheri e coloranti artificiali, fattori chiave di infiammazione. Per una scelta più sana, provate a creare da voi i condimenti, sperimentando nuovi sapori.

 

Se notate che alcuni alimenti peggiorano i vostri sintomi e altri cibi invece li migliorano, parlatene con il vostro medico e apportate qualche cambiamento al vostro regime alimentare.

Fonte : www.pazienti.it 

Discussioni più commentate